Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 23 ottobre 2017
 
 
Articolo di: domenica, 04 giugno 2017, 10:57 m.

Meucci dal Conservatorio di Novara a quello di Aosta

Dopo sei anni si conclude “l’avventura” del direttore

NOVARA - L’annuncio alla città sul palco del Teatro Coccia martedì sera dove l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Cantelli offriva una stupenda esecuzione, impreziosita dal violino solista della giovane Anna Molinari: «Questo è il mio ultimo appuntamento di fine anno a Novara». Così Renato Meucci, direttore uscente dell’istituto musicale, si congedava dalla città che lo ha accolto nel 2000 come docente di teoria musicale. Sentite le parole del sindaco Alessandro Canelli salito sul palco dopo di lui: «Grazie di cuore - ha detto il primo cittadino - per aver fatto crescere ancora il Conservatorio novarese ormai sempre più internazionale visto che accoglie studenti che arrivano da tutto il mondo». Per salutarlo una grande prestazione dell’Orchestra sotto la bacchetta del maestro Nicola Paszkowski. «Dopo sei anni – ci ha detto il professor Meucci – la mia avventura a Novara è terminata. In seguito a due mandati non era più possibile una mia candidatura. Per me si è aperta una nuova opportunità professionale ad Aosta: mi sono candidato e sono già stato nominato. Dovrei rimanere a Novara fino al 31 ottobre, in organico come docente: sta al Ministero ora chiarire se possa farlo o meno. E mi piacerebbe restare così potrei organizzare il nuovo anno accademico». Una nuova sfida per Meucci che dallo scorso anno ricopre un ruolo prestigioso, quello di presidente della Conferenza nazionale dei direttori dei Conservatori italiani: «Lascio Novara a malincuore perché della città conservo un ricordo bellissimo e mi appresto a un impegno non facile. Quella di Aosta è una situazione complessa e di difficile governabilità ma sono pronto ad assumere una nuova responsabilità». Sei anni importanti, che hanno continuato la crescita avviata dai direttori precedenti: una realtà, quella del Conservatorio di Novara, fiore all’occhiello nel sistema nazionale. «Un pezzo del mio cuore rimane a Novara – ancora Meucci -. Un’esperienza straordinaria sia a livello professionale che umano. Docenti straordinari, di grande qualità anche nei rapporti. I risultati sono andati in crescendo: un unicum in tutto il panorama italiano. Una realtà preziosa quella di Novara e lo dimostra anche la sua Orchestra che ieri sera, dopo aver partecipato alle due prime del Coccia, Viaggio a Reims e Aida, che rimarranno pietre miliari nella nostra storia, ha dato una prova eccellente. L’ho sempre detto: l’Orchestra è lo specchio del Conservatorio. Un lavoro di squadra che ha dato i suoi frutti, grazie anche al lavoro egregio del maestro Paszkowski. Mi auguro che chi prende il testimone possa continuare nella stessa direzione. Per il bene del Conservatorio e della città». Mercoledì si chiudeva la presentazione delle candidature. E il Cantelli, realtà sempre più aperta alla città (80 concerti gratuiti solo in un anno), guarda al futuro. Forte dei suoi 500 allievi di cui una quarantina stranieri.Eleonora Groppetti

Articolo di: domenica, 04 giugno 2017, 10:57 m.

Dal Territorio

Calcio, è riesplosa la “Novara mania”

Calcio, è riesplosa la “Novara mania”
NOVARA - Riesplode la “Novara mania”. La terza vittoria consecutiva, che ha portato gli azzurri a violare per la prima volta nella loro storia l’ancora imbattuto “Barbera” di Palermo, ha ridato ulteriore entusiasmo all’intero ambiente. A maggior ragione perché arrivata in condizioni ancora difficili, soprattutto nel reparto avanzato. Ma almeno fino a(...)

continua »

Altre notizie

La loro barca a vela si rovescia nel Cusio: in soccorso i Vigili del fuoco

La loro barca a vela si rovescia nel Cusio: in soccorso i Vigili del fuoco
ORTA, Il forte e improvviso vento, che nel pomeriggio di oggi, domenica 22 ottobre, ha interessato il Novarese, ha messo in difficoltà due giovani del Circolo Vela Orta. I due ragazzi sono rimasti in difficoltà in mezzo alle acque del Cusio, con la loro barca a vela che si è rovesciata. Tutto è successo intorno alle 17,30. Sul posto si è recata(...)

continua »

Altre notizie

Dagli studenti il “Canto alla città”

Dagli studenti il “Canto alla città”
NOVARA - Il Faraggiana si apre ancora alla città e la rende protagonista. Questa sera, giovedì 19 ottobre alle 21, e replica domani alla stessa ora, sale il sipario sulla nuova sagione del teatro novarese, la seconda dopo la rinascita: in cartellone “Canto alla città 2.0 – Il verbo degli uccelli”. Sul palco Lucilla Giagnoni, attrice e autrice del(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top