Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 28 aprile 2017
 
 
Articolo di: domenica, 04 settembre 2011, 12:07 m.

Martelli: «Si prevedono vini di alto profilo»

Il direttore generale di Assoenologi commenta le prime stime sulla vendemmia 2011

NOVARA - L’Associazione enologi enotecnici italiani (Assoenologi), organizzazione nazionale di categoria che in Italia rappresenta i tecnici del settore vitivinicolo attivamente impegnati nel settore, ha diramato il 4 settembre le prime stime sulla vendemmia 2011. Queste stime sono valide sino alla fine di ottobre quando Assoenologi presenterà i dati definitivi. L’ elaborazione è stata fatta a livello nazionale, regionale e, per alcune zone, a livello provinciale.

Giuseppe Martelli, novarese, direttore generale Assoenologi e presidente del Comitato nazionale vini del Dicastero dell’agricoltura, commenta le prime stime. «L’Italia - spiega il dottor Martelli risulta divisa in due parti. Il Centro - Nord (fino alla Toscana) manifesta un’incidenza produttiva abbastanza omogenea che va da -5% a +5% rispetto allo scorso anno. Il Centro Sud (dalle Marche alla Sicilia) evidenza invece un decremento che oscilla da -5% a -20%. Unica voce fuori dal coro la Sardegna che, dopo tre anni di decrementi, aumenta del 15%».

Relativamente alla qualità delle uve e quindi dei vini, «complessivamente la qualità delle uve è ottima e pertanto si prevedono vini di alto profilo». In particolare in Piemonte l’inverno è decorso in modo regolare con punte di freddo in alcune zone, mentre la primavera ha avuto, sin dall’inizio, un andamento inconsueto. La raccolta delle uve Chardonnay e Pinot base spumante Alta Langa è iniziata il 18 agosto, dal 23 agosto è stata la volta delle uve Moscato e Brachetto le cui operazioni sono state accelerate a causa dell’incremento delle temperature delle ultime due settimane di agosto. Faranno seguito quelle di Dolcetto e Barbera.

Il pieno della vendemmia in Piemonte è previsto a metà settembre, mentre l’inizio dei conferimenti per le uve di Nebbiolo per Barolo e Barbaresco si stima nell’ultima decade dello stesso mese. Tutto il Piemonte produrrà una quantità complessiva pari a quella dello scorso anno e cioè 3 milioni di ettolitri di vino di ottima qualità, anche se saranno fondamentali le condizioni climatiche e meteoriche del mese di settembre.

Redazione online

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: domenica, 04 settembre 2011, 12:07 m.

Tags: vini, Assoenologi, Martelli, uve, vitigni

Dal Territorio

Un brutto Novara crolla a Vicenza

Un brutto Novara crolla a Vicenza
Un Novara autore di una prova incolore esce sconfitto dal Menti di Vicenza. Gli azzurri in partenza danno l'idea di poter controllare la partita e trovano anche il vantaggio con Macheda. Il gol però sembra accontentare il Novara e a poco sale il Vicenza. Ebagua Bellomo e Orlando  trovano tre gol che annichiliscono la squadra di Boscaglia su cui scende la notte. Novara abulico(...)

continua »

Altre notizie

Trovati brandelli di abiti: sono della 58enne ticinese scomparsa?

Trovati brandelli di abiti: sono della 58enne ticinese scomparsa?
RE - Una scomparsa avvolta nel mistero da ormai dieci mesi, un giallo che però potrebbe trovare presto una soluzione. Tutto è ora affidato al ritrovamento di alcuni brandelli di vestiti, che potrebbero appartenere a Manuela Possessi, la cinquantottenne ticinese scomparsa sul Monte Limidario lo scorso 24 giugno. Alcuni cacciatori hanno trovato frammenti di indumenti a circa due(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi
ARONA - Non suona più da oltre sei mesi la sua inconfondibile campanella. Per il momento il “trenino turistico” (nella foto di Emanuele Sandon), da cinque anni a servizio della città per portare turisti, villeggianti e aronesi dal centro alla Rocca e al colosso di San Carlo, si è dovuto fermare. Forse ancora per poco. Scade oggi, mercoledì 26 aprile,(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top