Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 29 maggio 2017
 
 
Articolo di: domenica, 04 settembre 2011, 12:07 m.

Martelli: «Si prevedono vini di alto profilo»

Il direttore generale di Assoenologi commenta le prime stime sulla vendemmia 2011

NOVARA - L’Associazione enologi enotecnici italiani (Assoenologi), organizzazione nazionale di categoria che in Italia rappresenta i tecnici del settore vitivinicolo attivamente impegnati nel settore, ha diramato il 4 settembre le prime stime sulla vendemmia 2011. Queste stime sono valide sino alla fine di ottobre quando Assoenologi presenterà i dati definitivi. L’ elaborazione è stata fatta a livello nazionale, regionale e, per alcune zone, a livello provinciale.

Giuseppe Martelli, novarese, direttore generale Assoenologi e presidente del Comitato nazionale vini del Dicastero dell’agricoltura, commenta le prime stime. «L’Italia - spiega il dottor Martelli risulta divisa in due parti. Il Centro - Nord (fino alla Toscana) manifesta un’incidenza produttiva abbastanza omogenea che va da -5% a +5% rispetto allo scorso anno. Il Centro Sud (dalle Marche alla Sicilia) evidenza invece un decremento che oscilla da -5% a -20%. Unica voce fuori dal coro la Sardegna che, dopo tre anni di decrementi, aumenta del 15%».

Relativamente alla qualità delle uve e quindi dei vini, «complessivamente la qualità delle uve è ottima e pertanto si prevedono vini di alto profilo». In particolare in Piemonte l’inverno è decorso in modo regolare con punte di freddo in alcune zone, mentre la primavera ha avuto, sin dall’inizio, un andamento inconsueto. La raccolta delle uve Chardonnay e Pinot base spumante Alta Langa è iniziata il 18 agosto, dal 23 agosto è stata la volta delle uve Moscato e Brachetto le cui operazioni sono state accelerate a causa dell’incremento delle temperature delle ultime due settimane di agosto. Faranno seguito quelle di Dolcetto e Barbera.

Il pieno della vendemmia in Piemonte è previsto a metà settembre, mentre l’inizio dei conferimenti per le uve di Nebbiolo per Barolo e Barbaresco si stima nell’ultima decade dello stesso mese. Tutto il Piemonte produrrà una quantità complessiva pari a quella dello scorso anno e cioè 3 milioni di ettolitri di vino di ottima qualità, anche se saranno fondamentali le condizioni climatiche e meteoriche del mese di settembre.

Redazione online

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: domenica, 04 settembre 2011, 12:07 m.

Tags: vini, Assoenologi, Martelli, uve, vitigni

Dal Territorio

Novara-Boscaglia: giorni cruciali

Novara-Boscaglia: giorni cruciali
NOVARA - Giorni decisivi per la guida del Novara Calcio. A metà settimana è previsto l’atteso incontro con Roberto Boscaglia per il rinnovo del contratto in scadenza il prossimo 30 giugno. Nei giorni scorsi l’intesa sembrava ormai solamente legata alla firma del tecnico siciliano, atteso in città tra martedì e mercoledì. Ma da Novarello non(...)

continua »

Altre notizie

Donna scippata a Trecate: scippatore preso dalla Polizia locale

Donna scippata a Trecate: scippatore preso dalla Polizia locale
TRECATE, Sabato scorso poco prima delle 13, una pattuglia della Polizia Locale di Trecate, nel Novarese, a seguito di una segnalazione alla centrale operativa, è intervenuta in via della Liberazione, all’angolo via Monti, dove pochi minuti prima era stato effettuato uno scippo ai danni di una donna di 77 anni.Il personale ha quindi iniziato l'inseguimento dello scippatore per le(...)

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Alla Pro loco di Arona 100mila euro all’anno

Alla Pro loco di Arona 100mila euro all’anno
ARONA - La Pro loco e il Comune di Arona nei giorni scorsi hanno firmato una convenzione annuale che prevede un contributo di 100mila euro per una città a vocazione turistica. Un contributo comunale che copre per metà le spese, mentre per la restante parte verranno cercati tra sponsor, bandi, tesseramenti e contributi tra i commercianti e gli associati Ascom. Sono tante le(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top