Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 17 ottobre 2017
 
 
Articolo di: domenica, 09 aprile 2017, 1:08 p.

Lezioni di bioeconomia a Novara con il progetto “Scuola@Novamont”

Coinvolti 150 studenti da Novara e altre città italiane

NOVARA, E’ in corso in questi giorni la seconda edizione di “Scuola@Novamont”, il progetto con cui Novamont, l’azienda novarese leader mondiale della chimica verde, apre le sue sedi produttive e i centri di ricerca a oltre 500 studenti e docenti di svariate scuole e università italiane per condividerei propri valori e il proprio modello di impresa.L’altro giorno è stata la volta di oltre 150 studenti provenienti dall’Istituto Professionale Chimico “Cillario Ferrero” di Alba, dall’IIS “J. Monnet” di Mariano Comense, dall’ITIS “G. Galilei” di Imperia, dall’ITS Umbria di Terni e dal Liceo Scientifico “A. Antonelli” di Novara, che hanno affollato la sede e i laboratori dell’headquarter di Novara di via Fauser 8.Nel 2017 il programma, oltre a coinvolgere come di consueto la sede direzionale e di ricerca di Novara e il centro produttivo di Terni, ha visto l’ingresso della consociata veneta Mater-Biotech, inaugurata nel settembre 2016 e sede del primo impianto al mondo dedicato alla produzione di biobutandiolo – un intermedio chimico con molteplici e cruciali utilizzi - per via fermentativa.Strumenti operativi e competenze trasversali, formazione sulla bioeconomia e su modelli di produzione, comportamento e consumo ispirati ai concetti dell’economia circolare: sono i 4 assi su cui si dipana ogni giornata “Scuola@Novamont”, realizzata in stretta collaborazione con il corpo docente di ogni scuola per massimizzare il senso dell’esperienza. “Con “Scuola@Novamont” cerchiamo di mettere in collegamento il mondo dell’industria con quello della formazione scolastica e universitaria, offrendo conoscenze ed esperienze sulla chimica da fonti rinnovabili e più in generale sulla bioeconomia, driver di sviluppo e ripresa in Italia come in Europa”, ha dichiarato Giulia Gregori, responsabile pianificazione strategica di Novamont.Secondo il professor Giovanni Canadè del Liceo Scientifico “Alessandro Antonelli” di Novara, “La visita di oggi in Novamont è stata un’occasione preziosa per i nostri ragazzi per conoscere una primaria realtà industriale e di ricerca della nostra città e per avvicinarsi ai temi dell’innovazione e della sostenibilità. Un’esperienza altamente formativa, che ci auguriamo di poter ripetere”. Per gli studenti dell’ITS Umbria di Terni il programma ha previsto anche una visita a Radici Chimica SpA. I ragazzi, tutti già diplomati e ora frequentanti il corso di “Tecnico superiore per la ricerca e lo sviluppo di prodotti e processi a base biotecnologica”, alternano a giornate in aula esperienze dirette all’interno di importanti realtà industriali, con l’obiettivo di approfondire sul campo alcune delle tematiche che poi si troveranno ad affrontare una volta entrati nel mondo del lavoro. Il loro è un percorso formativo che ha l’obiettivo di formare figure professionali che operino nei comparti chimico, chimicofarmaceutico, ambientale e dei biomateriali, partecipando sia alle attività di ricerca e sviluppo sia a quelle di pianificazione, realizzazione, gestione e controllo di progetti, processi, attività e impianti, contribuendo alla corretta applicazione di procedure di produzione. Durante la visita a Radici Chimica i ragazzi hanno potuto approfondire come funzionano gli impianti, quali sono i principali prodotti e come si lavora in sicurezza e nel rispetto dell’ambiente. “Il dialogo con il mondo scolastico, di ogni ordine e grado, è per noi di fondamentale importanza – ha sottolineato Pio Gazzini, direttore dello stabilimento Radici Chimica di Novara. Aiuta i ragazzi a meglio comprendere quali sono le skills richieste dal mondo del lavoro, ma permette anche alle aziende di far conoscere in maniera trasparente la propria attività quotidiana e di familiarizzare con le nuove figure professionali disponibili a seguito della formazione specifica”.mo.c.

Articolo di: domenica, 09 aprile 2017, 1:08 p.

Dal Territorio

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

Incidente a Oleggio Castello: due auto coinvolte

Incidente a Oleggio Castello: due auto coinvolte
OLEGGIO CASTELLO, Incidente stradale tra Arona e Oleggio Castello nel pomeriggio di lunedì 16 ottobre. Il sinistro è avvenuto lungo la strada statale 142 Biellese e ha visto il coinvolgimento di due autovetture. Sul posto il personale del 118 per soccorrere i feriti, i Carabinieri di Arona, a rilevare l’incidente e i Vigili del fuoco del distaccamento di Arona per(...)

continua »

Altre notizie

Partono con la "Novara romana" "I Venerdì dell'arte novarese"

Partono con la "Novara romana" "I Venerdì dell'arte novarese"
NOVARA - Inizia oggi, 13 ottobre, il ciclo di incontri "I Venerdì dell'arte novarese". Alle 17.30, al Castello visconteo-sforzesco, relatrice sul tema “Novara romana: frammenti di una città” sarà Giuseppina Spagnolo, già membro della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli.(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top