Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 17 ottobre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 11 marzo 2017, 9:41 m.

Legge aborto: quando Novara diventa un caso

Due proposte in Regione

In Consiglio regionale, martedì scorso, sono stati presentati da Pd e Sel due documenti «per garantire l’attuazione della legge 194». Si è parlato anche di consultori e interruzioni di gravidanza. Proprio il Piemonte, e nel caso specifico Novara, condivide con Puglia e Sicilia un’anomalia territoriale: l’attività dei medici non obiettori è superiore rispetto alla media. Partendo da questa premessa, e alla luce delle polemiche scattato nei giorni scorsi in Lazio, dopo il concorso bandito dall’ospedale S. Camillo, sono stati predisposti due provvedimenti che a breve arriveranno in aula regionale: comune la volontà di potenziare i consultori, progressivamente impoveriti dalla mancanza di specialisti, e di rendere l’attività territoriale la più omogenea possibile. Infine, garantire la giusta proporzione tra medici obiettori, permettendo a tutte le donne una scelta libera e consapevole. Tra i firmatari anche il consigliere regionale novarese, Domenico Rossi: «Ho firmato sia la proposta di deliberazione a prima firma Marco Grimaldi
(Sel) sia la mozione a prima firma Nadia Conticelli (Pd) perché credo sia giusto garantire quanto previsto dalla legge e per evitare che si creino casi limite, come quello dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Novara, dove la situazione è certamente anomala e non in equilibrio. Credo - ha concluso - che vada affrontata anche con bandi riservati a specialisti non obiettori così come prevedono sia la mozione sia la proposta di deliberazione».

La proposta di delibera presentata da Marco Grimaldi, capogruppo di Sel, prevede la possibilità, per le Asl e le Aso che hanno una concentrazione di obiettori di coscienza superiore al 50% la possibilità di bandire concorsi riservati a medici specialisti che non abbiamo prestato obiezione di coscienza. In Piemonte, stando al dato fornito da Grimaldi, gli obiettori sono il 67,4%. Per riequilibrare sul territorio regionale il rapporto fra personale obiettore e non obiettore, le aziende possono ricorrere anche alle procedure di mobilità del personale. Previsto, inoltre, un percorso specifico nei consultori per le donne che intendono scegliere l’interruzione volontaria di gravidanza e campagne informative precisando quali attività sono comunque dovute dal personale sanitario (inserito nei consultori) che ha optato per l’obiezione di coscienza.
La mozione del Pd, primi firmatari i consiglieri Nadia Conticelli e Domenico Ra- vetti, parte dalle stesse premesse ed è sostanzialmente simile, ad eccezione di un punto: nel senso che non si fa riferimento alla percentuale del 50% ma l’equilibrio nei consultori e negli ospedali tra medici obiettori e non ha come criterio i rispettivi carichi di lavoro.

Sandro Devecchi

Articolo di: sabato, 11 marzo 2017, 9:41 m.

Dal Territorio

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

Incidente a Oleggio Castello: due auto coinvolte

Incidente a Oleggio Castello: due auto coinvolte
OLEGGIO CASTELLO, Incidente stradale tra Arona e Oleggio Castello nel pomeriggio di lunedì 16 ottobre. Il sinistro è avvenuto lungo la strada statale 142 Biellese e ha visto il coinvolgimento di due autovetture. Sul posto il personale del 118 per soccorrere i feriti, i Carabinieri di Arona, a rilevare l’incidente e i Vigili del fuoco del distaccamento di Arona per(...)

continua »

Altre notizie

Partono con la "Novara romana" "I Venerdì dell'arte novarese"

Partono con la "Novara romana" "I Venerdì dell'arte novarese"
NOVARA - Inizia oggi, 13 ottobre, il ciclo di incontri "I Venerdì dell'arte novarese". Alle 17.30, al Castello visconteo-sforzesco, relatrice sul tema “Novara romana: frammenti di una città” sarà Giuseppina Spagnolo, già membro della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli.(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top