Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 21 ottobre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 13 marzo 2017, 12:55 p.

Le prime due gravidanze evolutive

Al Centro di procreazione assistita aperto a Galliate

GALLIATE - Sono già  due le gravidanze singole ormai evolutive che hanno superato le 12 settimane di gestazione ottenute da procedure di secondo livello al Centro di procreazione assistita aperto a metà ottobre alla sede di Galliate dell’azienda ospedaliero-universitaria e diretto dal prof. Nicola Surico. «Siamo in attesa – spiegano al Centro – dell’evoluzione positiva di altri trattamenti in corso».
Il centro ha permesso di offrire un nuovo punto di riferimento per le coppie infertili del Novarese, di tutto il Piemonte orientale e anche per coppie già afferite in altri centri, soprattutto lombardi.
E’ stato rilevato un incremento notevole delle richieste di prima consulenza per infertilità e anche il ritorno di pazienti già note al Centro (quando attuava tecniche di primo livello) destinate alla procreazione assistita di secondo livello che si erano rivolte ad altre strutture a causa, in passato, dell’assenza di questo servizio presso la sede di Galliate.
Obiettivo del Centro è quello di garantire un’assistenza a 360 gradi riguardo la diagnosi e la terapia dell’infertilità, istruendo anche le coppie non ancora candidabili alla procreazione assistita alla cura e alla preservazione della propria fertilità.
Un altro obiettivo che è stato raggiunto è stato quello di azzerare o comunque ridurre la lista d’attesa sia per la diagnosi che per le procedure da effettuare in modo da garantire un servizio veloce ed efficace in pazienti dove l’età della donna risulta essere una delle maggiori concause di sterilità.
La finalità del Centro è una gestione “personale” della coppia: i pazienti non sono “numeri”. La personalizzazione del trattamento parte dalla prima consulenza e il trattamento prescelto non è standardizzato ma i dosaggi terapeutici vengono decisi sulla base dei vari fattori che contraddistinguono la paziente.
La presenza quotidiana del personale medico e infermieristico/ostetrico dedicato ed esclusivo garantisce una continuità assistenziale fondamentale nel campo della procreazione assistita. Inoltre la figura professionale del biologo presente in laboratorio giornalmente garantisce l’osservazione continua dei gameti e degli zigoti/embrioni ottenuti. Il lavoro di equipe tra ginecologi e biologo permette di poter scegliere il meglio per la paziente sia per il ciclo di procreazione in corso sia per i futuri cicli in caso di fallimento.
Il personale infermieristico e para-infermieristico permette un’assistenza completa della coppia sia durante i colloqui di diagnosi e controllo esami sia durante il ricovero e una assistenza telefonica giornaliera dalle ore 7,30/8 alle ore 15,30/16.
«I risultati ottenuti – confermano al Centro – ci stimolano sempre di più a migliorare le tecniche, la gestione e il trattamento personalizzato dei pazienti che accedono al nostro servizio».

Sandro Devecchi

Articolo di: lunedì, 13 marzo 2017, 12:55 p.

Dal Territorio

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

Incidente in A4, coinvolti bimbo di 2 anni e donna incinta

Incidente in A4, coinvolti bimbo di 2 anni e donna incinta
NOVARA, Incidente stradale intorno alle 19,30 di venerdì 20 ottobre lungo l'autostrada A4, tra i caselli di Novara Est e Novara Ovest (direzione Torino). Due le autovetture coinvolte, una con a bordo quattro persone, tra cui un bambino di circa due anni e una donna in stato di gravidanza, e l’altra con a bordo solo il conducente. Tutte le persone sono state portate(...)

continua »

Altre notizie

Dagli studenti il “Canto alla città”

Dagli studenti il “Canto alla città”
NOVARA - Il Faraggiana si apre ancora alla città e la rende protagonista. Questa sera, giovedì 19 ottobre alle 21, e replica domani alla stessa ora, sale il sipario sulla nuova sagione del teatro novarese, la seconda dopo la rinascita: in cartellone “Canto alla città 2.0 – Il verbo degli uccelli”. Sul palco Lucilla Giagnoni, attrice e autrice del(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top