Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 24 giugno 2017
 
 
Articolo di: martedì, 05 luglio 2011, 3:28 p.

Le palafitte di Mercurago nel Patrimonio dell’Unesco

Insieme ad un centinaio di altri siti preistorici dell’arco alpino

MERCURAGO - I “Siti palafitticoli preistorici dell’arco alpino” entrano nella Lista del Patrimonio mondiale dell’Unesco. L’ufficialità è arrivata da Parigi, dove alla fine di giugno si è svolta la 35esima sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale. La decisione coinvolge sei Paesi europei: Svizzera Austria, Francia, Germania, Slovenia e Italia, che con questo ultimo ingresso ottiene il 47esimo sito annoverabile tra le “nuove meraviglie del mondo”. Nello specifico si tratta di oltre un centinaio di villaggi palafitticoli preistorici dell’arco alpino, databili fra il 5000 e il 500 a.C. Le testimonianze di questi insediamenti si trovano lungo le rive di laghi o di fiumi e in generale nelle zone umide. In Piemonte, una delle cinque regioni che vantano tali testimonianze, i siti selezionati sono due. Il primo è a cavallo tra le province di Torino e Biella, nella zona del lago Viverone; il secondo, interamente su suolo novarese, si trova a Mercurago, nel parco dei Lagoni.

“Ringrazio tutti i soggetti nazionali che hanno presentato la candidatura. Come Provincia abbiamo dato il nostro contributo partecipando ai vari sopralluoghi necessari per rispondere ai severi requisiti previsti”, ha commentato il vicepresidente della Provincia di Novara, con delega al Turismo, Luca Bona. La Provincia ha già cominciato ad allestire un articolato progetto di valorizzazione delle eccellenze archeologiche presenti sul territorio, con particolare riferimento all’arte rupestre e ai popoli dell’acqua e della pietra. “I nostri primi concittadini – ha scherzato Bona – ci regaleranno importanti ricadute sul turismo. Ora dobbiamo far rendere al meglio questa grande visibilità, che deve investire tutta la provincia”. I pacchetti turistici integrati, attraverso i quali i turisti italiani e stranieri stanno scoprendo i sapori, l’arte e l’accoglienza del Novarese, sono pronti ad inserirsi in questo progetto.

Redazione online

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Articolo di: martedì, 05 luglio 2011, 3:28 p.

Dal Territorio

Oggi il Bar del Baseball

Oggi il Bar del Baseball
Oggi sul canale You Tube IL BAR DEL BASEBALL NETTUNO e sul gruppo Facebook, andrà in onda la nona puntata de: IL BAR DEL BASEBALL - EXTRA INNING. Nell'improvvisato studio dello Steno Borghese, agli ordini del duo Gianluca Marcoccio e Massimo Ciamarra e del collaboratore del Bar, Emanuele Tinari sono intervenuti l'ex bandiera e manager del Nettuno, Ruggero Bagialemani e l'utility(...)

continua »

Altre notizie

Incendio sterpaglie a San Pietro Mosezzo

Incendio sterpaglie a San Pietro Mosezzo
SAN PIETRO MOSEZZO, I vigili del Fuoco di Novara sono intervenuti oggi venerdì 23 giugno in via Galvani, a San Pietro Mosezzo, nel Novarese, per un incendio che ha interessato alcune sterpaglie prossime a un fabbricato industriale. L’incendio è stato prontamente estinto, evitando che lo stesso si propagasse alle aree vicine. Mo.c.

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta
Novità per la “Guida blu”, che certifica il meglio dei mari e dei laghi italiani,  realizzata da Legambiente e Touring Club italiano. Quest’anno le località marine e lacustri sono state raggruppate in comprensori turistici, e non assegnando le tradizionali vele ai singoli comuni, perché «chi va in vacanza non si ferma al confine(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top