Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Montipo - Spazio alto interna
Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 01 luglio 2015
 
 
Articolo di: martedì, 05 luglio 2011, 3:28 p.

Le palafitte di Mercurago nel Patrimonio dell’Unesco

Insieme ad un centinaio di altri siti preistorici dell’arco alpino

MERCURAGO - I “Siti palafitticoli preistorici dell’arco alpino” entrano nella Lista del Patrimonio mondiale dell’Unesco. L’ufficialità è arrivata da Parigi, dove alla fine di giugno si è svolta la 35esima sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale. La decisione coinvolge sei Paesi europei: Svizzera Austria, Francia, Germania, Slovenia e Italia, che con questo ultimo ingresso ottiene il 47esimo sito annoverabile tra le “nuove meraviglie del mondo”. Nello specifico si tratta di oltre un centinaio di villaggi palafitticoli preistorici dell’arco alpino, databili fra il 5000 e il 500 a.C. Le testimonianze di questi insediamenti si trovano lungo le rive di laghi o di fiumi e in generale nelle zone umide. In Piemonte, una delle cinque regioni che vantano tali testimonianze, i siti selezionati sono due. Il primo è a cavallo tra le province di Torino e Biella, nella zona del lago Viverone; il secondo, interamente su suolo novarese, si trova a Mercurago, nel parco dei Lagoni.

“Ringrazio tutti i soggetti nazionali che hanno presentato la candidatura. Come Provincia abbiamo dato il nostro contributo partecipando ai vari sopralluoghi necessari per rispondere ai severi requisiti previsti”, ha commentato il vicepresidente della Provincia di Novara, con delega al Turismo, Luca Bona. La Provincia ha già cominciato ad allestire un articolato progetto di valorizzazione delle eccellenze archeologiche presenti sul territorio, con particolare riferimento all’arte rupestre e ai popoli dell’acqua e della pietra. “I nostri primi concittadini – ha scherzato Bona – ci regaleranno importanti ricadute sul turismo. Ora dobbiamo far rendere al meglio questa grande visibilità, che deve investire tutta la provincia”. I pacchetti turistici integrati, attraverso i quali i turisti italiani e stranieri stanno scoprendo i sapori, l’arte e l’accoglienza del Novarese, sono pronti ad inserirsi in questo progetto.

Redazione online

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Articolo di: martedì, 05 luglio 2011, 3:28 p.

Dal Territorio

Trofeo Poggi Steffanina: al Piazzano la 34esima edizione

Trofeo Poggi Steffanina: al Piazzano la 34esima edizione
NOVARA – Una formula nuova, più agile e soprattutto capace di attrarre, oltre agli iscritti, anche un pubblico più numeroso: torna in versione week end il Trofeo Poggi Steffanina il torneo di tennis, di singolare maschile e femminile dedicato alla memoria di Ettore Poggi Steffanina, storico fondatore nel 1959 e Presidente del Club di tennis, prematuramente scomparso(...)

continua »

Altre notizie

Castelletto Ticino: malviventi rubano due veicoli

Castelletto Ticino: malviventi rubano due veicoli
CASTELLETTO TICINO – Ladri in azione nel fine settimana in un’azienda di Castelletto Ticino, nel Novarese. A essere presa di mira è stata la Tecnodue di via Sivo, impresa che si occupa di commercio all’ingrosso di mobili di qualsiasi materiale. I malviventi sono riusciti a entrare nella ditta, asportando due mezzi di trasporto, in particolare un autocarro. I(...)

continua »

Altre notizie

Specificità montana subito operativa

Specificità montana subito operativa
Le tre province montane del Verbano Cusio Ossola, Sondrio, Belluno hanno inviato un documento unitario al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei Ministri ed al Ministero per gli affari regionali. I tre territori chiedono di tradurre concretamente il riconoscimento della specificità montana della legge 56/2014 c.d. Legge Delrio attraverso puntuali interventi(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top