Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 24 febbraio 2017
 
 
Articolo di: sabato, 08 ottobre 2016, 3:35 p.

"Le case prima agli Italiani"

Consiglio comunale, approvata la mozione proposta dal gruppo Fratelli d’Italia

NOVARA - “Le case prima agli Italiani”: il Consiglio comunale, durante la seduta di ieri, venerdì 7 ottobre, ha approvato con i voti della maggioranza la mozione proposta dal gruppo Fratelli d’Italia (primo firmatario Ivan De Grandis, con Angelo Tredanari, Edoardo Brustia e Maurizio Nieli) e perfezionata da un emendamento proposto dal consigliere Mauro Franzinelli della Lega Nord con il quale il sindaco Alessandro Canelli è stato impegnato “a intervenire presso il Consiglio regionale del Piemonte, organo legislativo competente – come si legge nel testo dello stesso odg – al fine di modificare la Legge regionale 17 febbraio 2010 n. 3 (Norme in materia di edilizia sociale)”.

Questo affinchè venga introdotta “la dichiarazione da parte del richiedente l’assegnazione di un alloggio di non essere titolare di diritti esclusivi di proprietà o di altri diritti reali esclusivi di godimento su alloggio in territorio italiano o all’estero”. Viene inoltre richiesta l’introduzione dell’obbligo “secondo il Dpr 445 del 28 dicembre 2000 e successive modificazioni (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa) della presentazione da parte dei cittadini stranieri non appartenenti all’Unione europea di certificato o attestazione rilasciati dalla competente autorità dello Stato estero che attesti la non proprietà di immobili all’estero, corredato di traduzione in lingua italiana autenticata dall’autorità consolare italiana che ne attesti la conformità all’originale, dopo aver ammonito l’interessato sulle conseguenze penali della produzione di atti o documenti non veritieri”.
Si chiede quindi un intervento del sindaco per “scongiurare le corsie privilegiate per stranieri definendo regole chiare a favore dei cittadini italiani residenti, come l’attribuzione di un punteggio maggiore a coloro che risiedono da più tempo nel Comune, in quanto è fondamentale premiare l’anzianità di residenza” e questo attraverso “punti aggiuntivi a chi risiede nel Comune da più di dieci anni “ e “ulteriore punto aggiuntivo per ogni anno di permanenza nelle graduatorie, fino ad un massimo di dieci anni di permanenza”.

"La nostra iniziativa – spiega De Grandis a nome del proprio gruppo – è in linea con quanto previsto dal nostro programma elettorale ed è volta a smascherare quelli che, a nostro giudizio, sono i limiti dell’attuale Legge regionale vigente in materia di edilizia sociale. Allo stesso tempo abbiamo voluto sfatare il falso mito riguardante il fatto che l’ottantacinque per cento delle assegnazioni di alloggi popolari riguardi la popolazione italiana: questo dato è viziato dal fatto di comprendere un numero globale di assegnazioni effettuate non solo in periodi recenti, bensì anche in anni nei quali la presenza di stranieri nel nostro Paese era praticamente nulla, restituendo così un’informazione non corretta rispetto alla realtà. Consultando le graduatorie più recenti, ci risulta infatti che quasi il sessanta per cento delle assegnazioni riguardino cittadini stranieri".

Articolo di: sabato, 08 ottobre 2016, 3:35 p.

Dal Territorio

Vanno a casa sua per notificare un atto al compagno: lei se la prende con i poliziotti e finisce con l’essere arrestata

Vanno a casa sua per notificare un atto al compagno: lei se la prende con i poliziotti e finisce con l’essere arrestata
NOVARA, La Polizia si reca nell’appartamento di una coppia per notificare un atto prefettizio all’uomo, cittadino straniero, e finisce con il dover arrestare la compagna, che – a un certo punto della vicenda – inizia a prendersela con i poliziotti.E’ successo a Novara. In manette per resistenza a pubblico ufficiale, una 19enne italiana. Il compagno è(...)

continua »

Altre notizie

Orlandi: «Testa solo allo Spezia»

Orlandi: «Testa solo allo Spezia»
NOVARA - A 32 anni è sbarcato per la prima volta da calciatore in Italia. A dispetto delle sue origini “italianissime”, come tiene a sottolineare.  Andrea Orlandi è nato a Barcellona, ma sente il cuore diviso a metà: «Sono nato in Spagna, ho vissuto sempre lì e mia moglie è spagnola - rivela - Ma i miei genitori sono italiani e(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese
Oltre 400 chilometri quadrati di terreno tra Piemonte e Lombardia, nelle province di Novara, Vercelli, Varese e Biella. Da Castelletto Ticino a Borgomanero, sino a Gattinara e Sizzano: è su questa larga porzione di Nord Italia - denominata nel suo complesso “Cascina Alberto” - che il colosso petrolifero Shell eserciterà nel prossimo futuro il permesso di ricerca di(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top