Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 25 febbraio 2018
 
 
Articolo di: martedì, 03 gennaio 2012, 9:26 p.

La Coppa Italia si riapre per l'Asystel

Oggi la decisione del Giudice ufficio federale, con il ritiro dal campionato di Conegliano

NOVARA - L'Asystel volley, nonostante la sconfitta registrata a Piacenza qualche giorno fa, sconfitta inattesa, rientra di diritto nelle squadre che prenderanno parte alla prossima Coppa Italia.

Un rientro dovuto al ritiro dal campionato della società Spes Conegliano e dalla decisione presa oggi, martedì 3 gennaio, dal Giudice unico federale, che, tra le altre cose, annulla tutti gli incontri sin qui disputati dalla società veneta, "aggiornando la classifica ufficiale e mandando alla Lega nazionale Pallavolo per i necessari adempimenti".

In sintesi vengono levati i punti guadagnati dalle restanti squadre del massimo campionato di volley femminile contro la Spes e in questo modo la classifica cambia e l'Asystel riottiene, comunque, qualcosa che meritava.

In seguito, infatti, ai provvedimenti assunti dal Giudice Unico Federale la classifica del 67° Campionato Pallavolo Serie A1 Femminile risulta ora definita, come riporta lo stesso sito web della Lega, nel seguente modo:
1) Yamamay Busto Arsizio punti 30;
2) Chateau d’Ax Urbino Volley punti 24;
3) MC-Carnaghi Villa Cortese punti 23;
4) Rebecchi Nordmeccanica Piacenza punti 15;
5) Norda Foppapedretti Bergamo punti 14;
6) Asystel Volley Novara punti 13;
7) LIU•JO Volley Modena punti 12;
8) Scavolini Pesaro punti 12;
9) Cariparma SiGrade Parma punti 12;
10) Chieri Torino Volley Club punti 6;
11) Riso Scotti Pavia punti 1.

Novara salta così dall'ottavo posto, che non la qualificava alla Coppa Italia, al sesto, che la manda direttamente alla competizione,

Come previsto dalla Circolare Indizione Campionati 2011/12 ed in considerazione della classifica della Regular Season al termine del girone di andata la griglia dei Quarti di Finale della 34^ Coppa Italia A1 risulta dunque la seguente.

34^ COPPA ITALIA A1 - Gli abbinamenti dei Quarti di Finale
(1) Yamamay Busto Arsizio - (6) Asystel Volley Novara
(2) Chateau d’Ax Urbino Volley - (5) Norda Foppapedretti Bergamo
(3) MC-Carnaghi Villa Cortese - (4) Rebecchi Nordmeccanica Piacenza

LIU•JO Volley Modena qualificata di diritto alla Final Four in quanto società ospitante.

La formula
Le sei squadre, abbinate per ranking in base alla classifica al termine del girone d’andata, disputeranno martedì 24 gennaio alle 20.30 i Quarti di Finale con la formula della gara unica giocata in casa della squadra meglio piazzata.
Le tre formazioni vincenti il turno dei Quarti, assieme alla LIU•JO Volley Modena società ospitante che accede di diritto alla Final Four di Coppa Italia 2011/12, si contenderanno il trofeo nella due giorni del PalaCasaModena che prevede sabato 28 gennaio la disputa delle semifinali, con abbinamenti in base alla classifica della Regular Season al termine del girone di andata, e domenica 29 gennaio le finali 3°/4° e 1°/2° posto.

Monica Curino

Articolo di: martedì, 03 gennaio 2012, 9:26 p.
Articoli correlati Asystel: ancora la “Foppa” (3) Play off volley: Asystel sconfitta 3 a 1 da Busto (2) Al Piccolo Coccia sarà svelato il progetto Comune di Novara-Agil Volley (2) Titolo Asystel: c’è l’offerta? Una cordata di Perugia lo trasferirebbe a Bassano (2) Asystel vittoriosa 3 a 0 a Parma (2) Foppapedretti-Asystel 3-0 (2) Asystel-Rebecchi 1-3: addio al quarto posto e all'Europa (2) Asystel perde 3 a 1 con Villa Cortese (2) Asystel riparte da Piacenza (2) Attenzione alla Liu Jo Modena, dopo il cambio di allenatore (2) Il rush finale della Asystel (2) Asystel, trionfo a Pesaro ed è semifinale! (1) Asystel, stasera al via la sfida con Pesaro (1) Scelti i tre Novaresi dell'Anno (1) Paffoni in finale di Coppa Italia (1) Asystelle in Video: Cristina Barcellini (1) Omegna strepitosa: vince la Coppa Italia! (1) Omegna: conto alla rovescia per la Coppa Italia (1) Un Ornavasso che non molla mai (1) Sporting aperto, ma legali al lavoro (1) Volley: Matia Ornavasso vince la Coppa Italia di B1 femminile (1) Barcellini: "Stiamo attraversando un buon momento di forma" (1) Per Lo Bianco portabandiera (1) Aspettando Foppapedretti vs Asystel (1) Asystel continua col turbo inserito! (1)

Tags: volley, asystel, conegliano, coppa italia

Dal Territorio

Il Novara cade Avellino

Il Novara cade Avellino
AVELLINO - NOVARA 2 - 1       AVELLINO:  Lezzerini, Ngawa, Morero, Kresic, Rizzato (16’ stLaverone), Molina, (12’ st Cabezas), D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui, Gavazzi (34’ st Falasco), Asencio.  All.:  Novellino   NOVARA:  Montipò, Troest, Mantovani, Chiosa, Dickmann(...)

continua »

Altre notizie

Tetto in fiamme a Maggiora

Tetto in fiamme a Maggiora
MAGGIORA, Incendio al tetto di un'abitazione alle 19,15 di sabato 24 febbraio a Maggiora, nel Novarese. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco con una squadra de l distaccamento di Borgomanero e una dei volontari di Romagnano Sesia. Le fiamme hanno interessato un appartamento di due piani con mansarda. Le squadre sono riuscite a evitare che il fuoco raggiungesse i tetti vicini.(...)

continua »

Altre notizie

"Oneshot": moto d’epoca restaurate

"Oneshot": moto d’epoca restaurate
NOVARA -  Si svolge a Casa Bossi, via Pier Lombardo 4, oggi sabato 24 e domenica 25 febbraio, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19, la mostra "Oneshot". E' un'esposizione di moto d'epoca restaurate: Bmw R69s del 1965; Bmw r75/5 del 1973; Hercules 100gs America del 1968; Hercules gs 125 del 1972; BSA b25ss del 1972; Laverda 750SF del 1970; Yamaha xs 2 del 1973;Bultaco alpina 250 del(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top