Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 23 marzo 2017
 
 
Articolo di: domenica, 11 settembre 2016, 7:26 m.

La Bassa novarese rilancia il “Razza 77”

Dopo 40 anni torna in produzione la varietà storica di riso

TORNACO - La Bassa novarese rilancia il Razza 77. Il Razza 77 per rilanciare la Bassa. E’ un circolo virtuoso quello innescato e che, nelle intenzioni degli ideatori, dovrà essere potenziato per legare un prodotto di altissima qualità, ormai praticamente sparito e ripescato dalla storia, al suo territorio di produzione e farne un’esclusività locale. Il Razza 77 è un riso superfino da risotto nato nel 1941 da un incrocio (all’Istituto di allevamento vegetale di Bologna da Lady Wright e Greppi) e coltivato fino alla metà degli anni Settanta, su un’estensione di circa 7-8mila ettari, nelle risaie tra Novara e Vercelli. «Allora era il riso da risotto per eccellenza – spiega Domenico Bernascone, assessore comunale all’Agricoltura e alla Cultura di Tornaco – ma non aveva una buona produzione: taglia molto alta e scarsa resistenza all’allettamento. Quando, negli anni Sessanta, la visione iniziò a cambiare passando dai risi di qualità a quelli di produzione, il Razza 77 fu abbandonato. Ma è stato il ‘papà’, a sua volta su incrocio, del riso Roma. Oggi la tendenza è al recupero della qualità, del prodotto di nicchia: da qui l’idea, che mi frullava in testa da qualche anno». Bernascone punta a riseminarlo nella Bassa dopo quarant’anni: la proposta è sposata all’istante da Fabrizio Rizzotti, coltivatore diretto nonché presidente di Agrimercato e di Campagna Amica di Coldiretti Novara e Vco; lui che già può vantare la felice esperienza, del tutto similare, del riso Artiglio a Vespolate. Ci mette i campi Silvio Nai Oleari, imprenditore agricolo tornacese dell’omonima azienda, alla terza generazione, che ha fatto la storia del riso italiano. «Tre anni fa l’idea di recuperare una varietà storica di alta qualità – spiegano Bernascone e Rizzotti – Di coltivarla su questo territorio per farne un emblema della Bassa Novarese». Arianna Martelli 
Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 10 settembre 2016 

Articolo di: domenica, 11 settembre 2016, 7:26 m.

Dal Territorio

L’Università del Piemonte Orientale "Open" per un giorno

L’Università del Piemonte Orientale "Open" per un giorno
Sabato 1° aprile tutte le sedi dell’Università del Piemonte orientale saranno aperte, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18, per l’evento di orientamento "Open". Gli studenti delle scuole superiori e le loro famiglie potranno incontrare studenti dell’Ateneo, professori e personale tecnico-amministrativo e partecipare a presentazioni e visite guidate(...)

continua »

Altre notizie

Davide, l’atleta record che è in tre nazionali

Davide, l’atleta record che è in tre nazionali
GALLIATE - Davvero un record per l’atleta trecatese Davide Baggieri Martini, che è riuscito in un’impresa finora mai riuscita a nessuno: entrare contemporaneamente in tre nazionali: Mma, Grappling e Brazilian Ju Jitzu. Davide Baggieri Martini, cintura viola dello Stabile Fight Team Galliate, ha combattuto a Livorno il 12 marzo la finale di Grappling nell’evento(...)

continua »

Altre notizie

Rapina in un negozio da ciclista a Cerano

Rapina in un negozio da ciclista a Cerano
CERANO, Indagano i Carabinieri su una rapina avvenuta martedì pomeriggio alla L.M. Cicli di via Cavour 20 Cerano, nel Novarese (foto Martignoni). A effettuare la rapina, stando alle informazioni, un uomo tra i 40 e i 45 anni, probabilmente, per l’accento ascoltato dalla vittima, dell’Est Europa. Inizialmente ha chiesto al titolare alcune informazioni. Il titolare si(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top