Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 28 aprile 2017
 
 
Articolo di: sabato, 11 ottobre 2014, 2:31 p.

L’Igor Volley in trasferta a fine novembre in Russia

Nelle coppe europee… e col Modello Novara

NOVARA – Partire dallo sport, e quindi dal sociale, per approntare un progetto che crei anche opportunità commerciali e di relazioni di business in campo internazionale, ma soprattutto faccia crescere le aziende novaresi con evidenti ricadute sul nostro territorio. L’iniziativa è stata presentata ieri, nella sede storica della Banca Popolare di Novara, in occasione della trasferta russa che, tra il 25 e il 27 novembre, l’ Igor Volley dovrà compiere a Krasnodar per il primo turno della Coppa Cev, competizione europea, e che vedrà anche una serie di imprenditori coinvolti in una missione più “sinergica”, ma non meno impegnativa.
A fare gli onori di casa Nico De Angelis, condirettore generale del Banco Popolare: «Esportiamo quello che chiamo il Modello Novara, cioè un gruppo di imprenditori, operatori del sociale e banca che, insieme, ha deciso di affrontare le grande sfide, anche economiche. Raggruppare i protagonisti di alcune eccellenze del territorio è un grande vantaggio competitivo, partito proprio da questa splendida avventura che è il volley». Questo fenomeno è considerato unico. «Già – prosegue De Angelis – la crisi sta creando difficoltà in tutti i campi, il fatto di prendere iniziative condivise è un segnale di maturità e di etica, valori che la città ha saputo comprendere».
Creare sul territorio momenti positivi è quando mai importante anche perché, ha sottolineato il condirettore del Banco Popolare : «Chi è rappresentativo di un settore ha il dovere di impegnarsi in queste iniziative. Così siamo partiti, da 6-7 famiglie storiche che hanno sposato il nostro progetto e, sotto la spinta di Fabio Leonardi, abbiamo costituito un gruppo variegato attraverso il quale si sono create sinergie ed opportunità. A Novara, come in Italia, esistono tantissime eccellenze che esportano qualità e tecnologia mantenendo alta la competitività. Questa iniziativa può essere l’inizio di un tragitto che porterà ad importanti accordi internazionali». Fabio Leonardi, ceo dell’Igor e main sponsor della squadra di volley, non può che essere soddisfatto «del consenso ottenuto in questi tre anni».

Sandro Devecchi

Articolo di: sabato, 11 ottobre 2014, 2:31 p.

Dal Territorio

Un brutto Novara crolla a Vicenza

Un brutto Novara crolla a Vicenza
Un Novara autore di una prova incolore esce sconfitto dal Menti di Vicenza. Gli azzurri in partenza danno l'idea di poter controllare la partita e trovano anche il vantaggio con Macheda. Il gol però sembra accontentare il Novara e a poco sale il Vicenza. Ebagua Bellomo e Orlando  trovano tre gol che annichiliscono la squadra di Boscaglia su cui scende la notte. Novara abulico(...)

continua »

Altre notizie

Tentato omicidio in via Pietro Micca: 3 anni e 8 mesi per l’autore

Tentato omicidio in via Pietro Micca: 3 anni e 8 mesi per l’autore
NOVARA, All’alba dello scorso 4 settembre, erano circa le 5, nella zona di via Pietro Micca, aveva accoltellato un 28enne tunisino, il tutto dopo una lite avvenuta tra marocchini e tunisini in un locale non distante da dove il 28enne era stato poi trovato esanime da alcuni passanti nella zona, all’angolo con via Alcarotti. L’uomo, M.Z., marocchino di 36 anni regolare sul(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi
ARONA - Non suona più da oltre sei mesi la sua inconfondibile campanella. Per il momento il “trenino turistico” (nella foto di Emanuele Sandon), da cinque anni a servizio della città per portare turisti, villeggianti e aronesi dal centro alla Rocca e al colosso di San Carlo, si è dovuto fermare. Forse ancora per poco. Scade oggi, mercoledì 26 aprile,(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top