Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 25 settembre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 21 novembre 2016, 10:54 m.

L’abbraccio della diocesi al nuovo cardinale

Grande emozione per la nomina di monsignor Renato Corti

Grande emozione sabato mattina per tutta la diocesi di Novara. Papa Francesco ha celebrato il suo terzo Concistoro, alla vigilia della chiusura dell’anno santo straordinario della misericordia. Diciassette i nuovi cardinali, che fanno salire a 55 le porpore create in quasi quattro anni di pontificato. E tra loro anche monsignor Renato Corti, vescovo emerito della diocesi gaudenziana.

In San Pietro era presente anche una delegazione guidata da monsignor Franco Giulio Brambilla con sacerdoti e fedeli, che ha portato al neo cardinale la gratitudine ed espresso la felicita per la nomina, da parte di tutta la diocesi. Alla delegazione hanno preso parte anche il vicario generale, monsignor Fausto Cossalter e don Gianluigi Cerutti, segretario di Corti per vent'anni quando era vescovo a Novara: Oggi affiorano in me tanti ricordi - ammette - che mi portano anzitutto a ravvivare la gratitudine per essere stato vicino a una persona come il vescovo Renato: umile, discreto, riservato e di molta preghiera; un grande lavoratore, sempre immerso nel suo ministero apostolico in diocesi e nel pIù ampio contesto della Chiesa It aliana.

Fratelli, non nemici e stato l'invito ai nuovi membri del Collegio cardinalizio da parte di Francesco, che ha esortato a scendere nella pianura dei loro popoli e ad aprire i loro occhi per curarne le ferite. No al virus della polarizzazione e dell’inimicizia, presente anche nella Chiesa, è stata la raccomandazione del Santo Padre, che ha proseguito sottolineando con forza: Dio ha solo figli, mentre noi innalziamo muri e assegniamo lo status del nemico.

L'abbraccio fraterno tra le "vecchie" e le "nuove" porpore si e poi prolungato nell'abbraccio al Papa emerito, raggiunto in pullman a casa sua dopo il rito.

 

Paolo Usellini


Articolo di: lunedì, 21 novembre 2016, 10:54 m.

Dal Territorio

Ubriaco entra in un bar, impugnando una grossa pinza da fabbro: arrestato

Ubriaco entra in un bar, impugnando una grossa pinza da fabbro: arrestato
VARALLO POMBIA, Già ubriaco, entra in un bar di Varallo Pombia, nel Novarese, e sin da subito inizia a importunare gli avventori. E lo fa non solo a parole, ma anche impugnando una grossa pinza da fabbro. Immediatamente è stato richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine. E’ successo al bar “Joker” nella notte del 23 settembre. Sul posto sono(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cede all’Avellino

Il Novara cede all’Avellino
NOVARA -  AVELLINO  1- 2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa, Calderoni, Moscati, Ronaldo (15’ st Da Cruz), Sciaudone, Di Mariano (1’ st Macheda), Maniero, Chajia (36’ st Sansone).  All.:  Corini.   AVELLINO:  Radu, Ngawa, Kresic, Migliorini, Rizzato, Laverone (33’ st Lasik), Paghera(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top