Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 23 novembre 2017, 10:00 m.

Irruzione al Broletto dei gestori delle slot contro Chiamparino

A colloquio col presidente

NOVARA - Fuori programma martedì sera al Circolo dei lettori, dove era prevista la presentazione del libro di Paolo Natale e Luciano Mario Fasano “L’ultimo partito”, dedicato ai dieci anni del Pd. 
Il presidente della Giunta regionale piemontese Sergio Chiamparino, ospite principale dell’incontro, appena preso posto nella saletta insieme al suo assessore novarese Augusto Ferrari, ha dovuto subire una piccola contestazione da parte di un gruppo di esercenti delle slot machine in merito all’applicazione della nuova legge sulla ludopatia, operativa da un giorno appena.
Prima un paio di voci che si sono alzate, coprendo il brusio del locale già piuttosto gremito da circa mezz’ora, poi frasi più chiare distinte: «Presidente, questa legge uccide il nostro lavoro…». 
Pronta, senza scomporsi, la replica di Chiamparino: «E lei non sa quante persone arrivano ad ammazzarsi a causa del gioco?». 

Ma chi sono nel Novarese i dipendenti dal gioco d'azzardo? Più uomini che donne (con un rapporto di 8 a 2), di ogni fascia d’età (con un 80% che si colloca tra i 18 e i 26 anni) e, per la maggior parte, con un’occupazione. E’ questa la fotografia che emerge dall’utenza dell’ambulatorio per il gioco d’azzardo patologico (Gap) dell’Asl; struttura attiva dal 2008 a Trecate, al Dipartimento Patologia delle Dipendenze, e cui arrivano utenti da tutta la provincia.
Il dato è stato fornito domenica in un dibattito sulla ludopatia, inserito nel ciclo di incontri “Giocarsi la vita. Dalla lotteria… alla ludopatia”, promosso dall’associazione di promozione sociale Circolo Anspi S. Martino e dalla Parrocchia di S. Martino con l’associazione C.R.O. Soms S. Martino. Un convegno ospitato nel salone dell’oratorio di via Agogna e che ha visto tra i relatori la referente dell’ambulatorio, la psicoterapeuta Caterina Raimondi. 
L’ambulatorio ha visto una costante crescita dei casi. Si è passati dai 16 iniziali a 32 e quindi, in pochi anni, ai 408 utenti odierni. A oggi 129 sono i nuovi casi seguiti dalla struttura. 
Monica Curino
Luca Mattioli

Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola

Articolo di: giovedì, 23 novembre 2017, 10:00 m.

Dal Territorio

Omicidio Gennari: confermati i 18 anni anche in Appello

Omicidio Gennari: confermati i 18 anni anche in Appello
NOVARA, 18 anni anche in secondo grado a Torino, in Appello, per Nicola Sansarella, il quarantunenne novarese, ex tifoso del Novara calcio, accusato dell'omicidio dell'amico. L'uomo è accusato di aver ucciso l'amico Andrea Gennari e di averlo poi sepolto insieme a un altro soggetto nei boschi posti intorno a Santa Rita, nell'area non distante dalla sede del centro di smistamento delle(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione
ARONA - Una donna precipita dal balcone e finisce in ospedale, indagano i carabinieri di Arona. Una cittadina marocchina di 32 anni,  sabato, è caduta dal balcone di una palazzina di via Vittorio Veneto per cause ancora da chiarire. Molto probabilmente un incidente all’origine del fatto. Forse la donna è caduta mentre si trovava a svolgere alcuni lavori di pulizia(...)

continua »

Altre notizie

^ Top