Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 22 febbraio 2018
 
 
Articolo di: mercoledì, 29 novembre 2017, 6:17 p.

Invorio: sigilli a un cantiere

Smaltimento illecito di rifiuti: denunciate due persone

INVORIO, Lo scorso 24 novembre i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Nebbiuno, durante un’ordinaria attività di controllo sulla gestione dei rifiuti nelle aree di cantiere, hanno accertato che, all’interno di un’area di cantiere sita a Invorio, venivano effettuati riempimenti di scavi di cantiere mediante utilizzo di rifiuti da demolizione edilizia. Tutto ciò risultava essere in violazione dell’autorizzazione all’intervento.

I militari hanno quindi contestato il reato di illecito smaltimento e la gestione illecita di rifiuti da demolizione edilizia. L’area di cantiere, di conseguenza, èstata messa sotto sequestro e due persone, il proprietario del terreno e il responsabile della ditta che stava operando, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verbania. Entrambi sono cittadini italiani residenti nel territorio della provincia. Il sequestro è stato convalidato.

Da questo primo accertamento, ne è immediatamente seguito un altro presso la sede della ditta, allo scopo di verificare se la stessa fosse o meno autorizzata alla gestione dei rifiuti. La ditta, con sede a Invorio, è risultata autorizzata alla gestione dei rifiuti. Tuttavia, da un controllo più approfondito, sono stati ritrovati alcuni cumuli di rifiuti terrosi, gestiti in violazione delle prescrizioni di cui all’autorizzazione provinciale. Pertanto, si è proceduto a sottoporre a sequestro tali cumuli di rifiuti. Anche questo sequestro veniva convalidato dalla Procura della Repubblica di Verbania. Nell’ambito dello smaltimento illecito di rifiuti, l’abbandono di rifiuti da demolizione, spiegano i carabinieri forestali, è un fenomeno diffuso. Il tracciamento, completo e puntuale, di tali tipologie di rifiuti è condizione necessaria per evitare forme di abbandono indiscriminato e di deturpamento ambientale. Per questa ragione i Carabinieri Forestali hanno rafforzato l’azione di monitoraggio e controllo sui cantieri edili, allo scopo di prevenire gli abbandoni incontrollati ed ogni forma di deturpamento del territorio.

Mo.c.


Articolo di: mercoledì, 29 novembre 2017, 6:17 p.

Dal Territorio

Scontro a Oleggio tra due auto

Scontro a Oleggio tra due auto
OLEGGIO, I Vigili del fuoco  il personale del 118 sono intervenuti in via Cascine Bellini a Oleggio, nel Novarese, per un incidente stradale. Il sinistro è avvenuto mercoledì alle 15, 45. Due autovetture coinvolte, una con due persone, tra cui una bambina di undici anni. L’altro veicolo era condotto da una donna in stato di gravidanza. Tutte le persone sono(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top