Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 26 settembre 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 13 settembre 2017, 3:52 p.

Inseguimento di corso Risorgimento: tutte le ipotesi di reato ancora al vaglio della magistratura

Il Questore ha già applicato ai quattro la diffida, provvedimento che può poi portare a più gravi misure di prevenzione

NOVARA, In merito ai gravissimi fatti accaduti sabato scorso a Novara in corso Risorgimento, che hanno provocato il ferimento di due agenti delle Volanti e la distruzione di un’auto della Polizia, tutte le ipotesi di reato sono al vaglio della magistratura inquirente, che attribuirà la responsabilità dell’accaduto ai singoli giovani coinvolti, differenziando le condotte degli stessi, qualora lo ritenga.

A rivelarlo è la stessa Questura di Novara. Nelle more delle determinazioni dell’Autorità giudiziaria, il Questore ha già applicato l’istituto della diffida nei confronti dei quattro soggetti in esame, il quale, di per sé solo costituisce presupposto per l’applicazione di differenti e più gravi misure di prevenzione, quali, ad esempio, la sorveglianza speciale.

Si consideri, peraltro, che appare risibile – spiega la Polizia - ricondurre l’episodio ad un mero incidente stradale. Infatti si trattava di un’auto, rubata, inseguita dalla Polizia con segnali sonori e visivi, che era fuggita dopo che le Forze dell’Ordine avevano intimato l’alt varie volte. La stessa auto, al solo fine di garantirsi la fuga, aveva superato contromano una fila di veicoli fermi al semaforo e, tuttavia, pur avendo visto un’auto della Polizia, le andava deliberatamente contro”.

Infine, il Questore elogia il lavoro di tutto il personale della Polizia intervenuto, inclusa la Polfer, che, con un’azione congiunta ha consentito in tempi rapidissimi di identificare e di bloccare i fuggitivi assicurandoli alla giustizia.

Mo.c.


Articolo di: mercoledì, 13 settembre 2017, 3:52 p.

Dal Territorio

Cerca di rubare un’auto: 22enne in manette

Cerca di rubare un’auto: 22enne in manette
CASTELLETTO TICINO, In manette per tentato furto di un’auto. Protagonista un 22enne italiano, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, che ha cercato di rubare un’auto nella zona di Castelletto Ticino, nel Novarese. L’episodio durante la notte del 24 settembre. A trarre in arresto il giovane, i Carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cede all’Avellino

Il Novara cede all’Avellino
NOVARA -  AVELLINO  1- 2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa, Calderoni, Moscati, Ronaldo (15’ st Da Cruz), Sciaudone, Di Mariano (1’ st Macheda), Maniero, Chajia (36’ st Sansone).  All.:  Corini.   AVELLINO:  Radu, Ngawa, Kresic, Migliorini, Rizzato, Laverone (33’ st Lasik), Paghera(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

All’Anas 160 km di strade provinciali

All’Anas 160 km di strade provinciali
BORGOMANERO - Oltre centosessanta chilometri di strade provinciali, di cui 49 riferiti alla SP 229 del Lago d’Orta, 18 della SP 142 del Biellese tra Romagnano Sesia e Arona e 42 della SP 299 della Valsesia sono in procinto di essere cedute all’Anas. Lo ha riferito il Presidente della Provincia di Novara Matteo Besozzi nel corso di un incontro tenutosi giovedì della(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top