Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 26 settembre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 21 agosto 2017, 3:29 p.

Incendio a Barengo, denunciato il proprietario del fondo

Operazione dei Carabinieri forestali di Carpignano Sesia

BARENGO, Lo scorso 18 agosto militari della Stazione Carabinieri Forestale di Carpignano Sesia, nel Novarese, sono intervenuti in località “Parco delle Cicogne”, nel comune di Barengo, per una segnalazione di incendio boschivo giunta alla Sala operativa regionale.

I militari intervenuti hanno individuato la presenza di fuoco, esteso su un’area di circa 2.000 m.q. L’incendio stava pericolosamente per espandersi nell’area boschiva limitrofa. 
Si è fatto così intervenire prontamente una squadra di Volontari A.I.B. che, in poche ore, è riuscita ad avere il pieno controllo delle fiamme, evitando che si estendessero all’area circostante e che producessero un maggiore danno ambientale o rischi per la pubblica incolumità.
I militari avviavano, immediatamente, l’attività investigativa allo scopo di individuare cause ed eventuali autori del fatto. Dall’attività investigativa emergeva la possibile responsabilità del proprietario del fondo, un cittadino italiano residente in provincia. L’incendio sarebbe stato originato dall’espansione incontrollata di un abbruciamento di sterpaglie.
Il presunto autore dei fatti è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Novara per il reato di incendio boschivo colposo e di danneggiamento aggravato. Il reato di incendio boschivo è una fattispecie molto grave, spiegano i Carabinieri forestali, "sanzionata dal codice penale, in caso di comportamento colposo, con la pena della reclusione da uno a cinque anni. L’estate, molto calda e siccitosa, ha reso l’area subalpina, tradizionalmente a rischio soprattutto nel periodo invernale, pericolosa anche in questa stagione estiva. Pertanto, si raccomanda a tutta la popolazione la massima cautela, evitando ogni comportamento rischioso. Anche singole accensioni, apparentemente innocue, possono sviluppare grandi e dannosi incendi. Una maggiore attenzione potrà evitare gravi danni ambientali e sanzioni assai pesanti a danno dei trasgressori".

Gallery articolo
*clicca sulle immagini per ingrandire

2.jpg

Articolo di: lunedì, 21 agosto 2017, 3:29 p.

Dal Territorio

Crac Phonemedia: ancora un rinvio per verificare le condizioni di salute di uno degli imputati

Crac Phonemedia: ancora un rinvio per verificare le condizioni di salute di uno degli imputati
NOVARA, Ancora nulla di fatto, questa mattina in Tribunale a Novara, al processo per la vicenda del crac Phonemedia. Una storia giudiziaria che, conclusa la preliminare con il patteggiamento di una pena a 3 anni per Fabrizio Cazzago, novarese fondatore del gruppo specializzato come call center (con sedi in tutta Italia, da Novara a Biella, passando per Ivrea), vede ora alla sbarra, dopo il(...)

continua »

Altre notizie

Al Tennis Club Piazzano la finale del Campionato Italiano U12 maschile

Al Tennis Club Piazzano la finale del Campionato Italiano U12 maschile
NOVARA - Il Tennis Club Piazzano ospiterà la finale del Campionato Italiano a Squadre, Categoria Under 12 maschile, che si disputerà presso i campi di via Patti a Novara da venerdì 29 settembre a domenica 1° ottobre.  Con il patrocinio del Comune di Novara e del Coni Provinciale, il Circolo novarese ha quindi l’onore di organizzare uno degli eventi(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Linea ferroviaria Novara-Biella: “I numeri dell’utenza giustificano la riapertura delle fermate soppresse”

Linea ferroviaria Novara-Biella: “I numeri dell’utenza giustificano la riapertura delle fermate soppresse”
“I numeri dell’utenza giustificano il ripristino delle fermate di Sillavengo, Casaleggio e Nibbia sulla linea ferroviaria Novara-Biella. Chiederemo all’Agenzia della mobilità piemontese che vengano ripristinate, in occasione della revisione del piano della viabilità regionale calendarizzato nei prossimi mesi”. A dare la notizia il presidente della(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top