Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 18 febbraio 2018
 
 
Articolo di: lunedì, 05 settembre 2016, 8:07 m.

In più di 1.200 alla Cena in bianco di Novara (FOTOGALLERY)

La seconda edizione dell'evento caratterizzata dalla solidarietà pro terremotati 

NOVARA - Piazza Martiri vestita di bianco ieri sera per la seconda edizione della Cena tutta caratterizzata da questo colore. Ben 1200 i partecipanti iscritti all’evento (ma alla fine sono stati di più per gli arrivi dell'ultimo momento) organizzato da Creattivi, che hanno iniziato ad arrivare con tavoli e sedie dal tardo pomeriggio. Dopo l’allestimento tutti insieme, il via alla cena intorno alle 20.15: una cena resa ancora più speciale dal risotto all’amatriciana preparato da cinque chef del calibro di Piero Bertinotti del ristorante Pinocchio di Borgomanero, Marta Grassi del Tantris di Novara, Fabrizio Tesse de La Locanda di Orta, Gianluca Zanetta de La Capuccina di Cureggio, e Vincenzo Manicone di Cannavacciuolo Cafè Bistrot di Novara insieme ai volontari della Croce Rossa Italiana-Comitato di Novara e della Protezione civile Gruppo Scorpion. Il risotto è stato offerto ai partecipanti che hanno voluto fare una donazione per sostenere i territori colpiti dal sisma. Sempre a supporto delle popolazioni terremotate del centro Italia il concerto jazz che ha accompagnato la serata organizzato da Novara Jazz e che ha visto come protagonisti i Satoyama e Dedalo Jazz Ensemble. Il concerto rientrava nell’ambito dell’iniziativa “Il Jazz Italiano per Amatrice e per gli altri territori colpiti dal sisma”: attraverso il sito eppela.com si può fare la propria donazione per ricostruire il teatro di Amatrice “Giuseppe Garibaldi”, distrutto come la maggior parte degli altri edifici del paese.

Servizio e foto Valentina Sarmenghi

Gallery articolo
*clicca sulle immagini per ingrandire

20160904_192221.jpg

20160904_192804.jpg

20160904_193329.jpg

20160904_193636.jpg

20160904_194024.jpg

20160904_194645.jpg

20160904_194817.jpg

20160904_194833.jpg

20160904_195018.jpg

20160904_195032.jpg

20160904_195538.jpg

20160904_202332.jpg

20160904_202403.jpg

20160904_202418.jpg

20160904_204742.jpg

20160904_205028.jpg

Articolo di: lunedì, 05 settembre 2016, 8:07 m.

Dal Territorio

Per il Novara pareggio tra gli applausi

Per il Novara pareggio tra gli applausi
NOVARA – SPEZIA 1 - 1   NOVARA : Montipò, Golubovic, Mantovani, Chiosa, Dickmann (32’ st Maniero), Casarini, Ronaldo (24’ st Orlandi), Calderoni, Moscati, Sansone (41’ st Di Mariano), Puscas.  All.:  Di Carlo. SPEZIA:  Di Gennaro, De Col, Terzi, Giani, Lopez, Mora (21’ stMaggiore), Bolzoni,(...)

continua »

Altre notizie

Soccorso persona in via Corridoni: 68enne ritrovato privo di vita in casa

Soccorso persona in via Corridoni: 68enne ritrovato privo di vita in casa
NOVARA, I Vigili del fuoco di Novara sono intervenuti poco dopo le 14 in via Corridoni per un soccorso persona all'interno della propria abitazione. I Vigili del comando di via Generali, dopo essere riusciti a entrare nell'alloggio, hanno purtroppo trovato il corpo privo di vita di un uomo di 68 anni, che sarebbe deceduto per cause naturali. Sul posto anche il 118. mo.c.

continua »

Altre notizie

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione
Per il primo anno viene organizzata al quartiere fieristico di Vercelli a Caresanablot la 1ª edizione di Vercelli e Novara Sposi, l’evento rivolto alle coppie in procinto di sposarsi. Una manifestazione che si inserisce all’interno di un circuito di ben 24 fiere sul matrimonio che da fine settembre fino a metà febbraio 2018 porta il format in giro per il Nord Italia(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top