Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 25 settembre 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 21 ottobre 2016, 9:15 m.

In pensione, continua a lavorare gratis per un anno

L’”antieroe dei furbetti” si chiama Donatella Poppi

BORGOLAVEZZARO - “Una dipendente comunale che va in pensione il primo di ottobre 2015 e per un intero anno, volontariamente e senza ricevere alcun compenso, rimane ad aiutare non può passare inosservata e sotto silenzio”. Per questo motivo, spiegato dal sindaco Annalisa Achilli, lo stesso primo cittadino ha deciso di rivolgere un pubblico elogio e ringraziamento alla “storica” ragioniera del Comune, Donatella Poppi, rimasta in servizio per oltre quarant’anni nella pubblica amministrazione. Di questi tempi un perfetto... “antieroe” dei tanto in auge “furbetti del cartellino”. “Cara Donatella, - prosegue Achilli - so che non ami gli elogi pubblici, ma in questa circostanza non posso esimermi dal farlo”. 
Perché la scelta di Poppi rappresenta “un esempio per sottolineare l'amore e la dedizione verso il proprio lavoro e la propria comunità, che in questo periodo sta sopportando molti disagi non dovuti a nostra colpa. Io come sindaco, l'Amministrazione comunale, l’Unione Terre d'Acque ci sentiamo in dovere di dirti un sincero grazie per quello che hai fatto. Sei stata una valida e fidata collaboratrice e contemporaneamente il nostro sportello consumatore, l'ufficio tributi, il giudice di pace... La tua porta è sempre stata aperta: tutti sono stati ascoltati e consigliati da te, affettuosamente chiamata “Dona”. Con il pensionamento tuo e di Bruna (Colli Vignarelli, collega dipendente comunale a riposo, ndr), si è chiusa una parte di memoria storica del nostro Comune. Sono convinta che voi abbiate vissuto gli anni più belli della vita amministrativa, anni di prosperità, con poca burocrazia, anni in cui regnava ancora il buon senso. L'augurio è che questa tua responsabile dedizione possa sempre essere vista con interesse, specie dai giovani che hanno bisogno di esempi e modelli. Saranno loro che domani dovranno far funzionare correttamente le Istituzioni. Tu possa avere molti anni da dedicare alle tue passioni e ai tuoi interessi, dopo avere svolto egregiamente per così tanto tempo le tue mansioni a favore del nostro Borgo”, conclude Achilli. Le mansioni di Poppi (ragioneria, contabilità e finanza, non solo del Comune ma anche dell’Unione) sono ora svolte da Federica Mercalli 


ari.mar.

Articolo di: venerdì, 21 ottobre 2016, 9:15 m.

Dal Territorio

Il Novara cede all’Avellino

Il Novara cede all’Avellino
NOVARA -  AVELLINO  1- 2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa, Calderoni, Moscati, Ronaldo (15’ st Da Cruz), Sciaudone, Di Mariano (1’ st Macheda), Maniero, Chajia (36’ st Sansone).  All.:  Corini.   AVELLINO:  Radu, Ngawa, Kresic, Migliorini, Rizzato, Laverone (33’ st Lasik), Paghera(...)

continua »

Altre notizie

Ubriaco entra in un bar, impugnando una grossa pinza da fabbro: arrestato

Ubriaco entra in un bar, impugnando una grossa pinza da fabbro: arrestato
VARALLO POMBIA, Già ubriaco, entra in un bar di Varallo Pombia, nel Novarese, e sin da subito inizia a importunare gli avventori. E lo fa non solo a parole, ma anche impugnando una grossa pinza da fabbro. Immediatamente è stato richiesto l’intervento delle Forze dell’Ordine. E’ successo al bar “Joker” nella notte del 23 settembre. Sul posto sono(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top