Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 20 settembre 2017
 
 
Articolo di: domenica, 21 ottobre 2012, 8:40 m.

In mostra a Palazzo Natta “Geografia dell’immaginario”

50 immagini di Maurizio Leigheb in mostra sino all’11 novembre

NOVARA - “Geografia dell’Immaginario”: ovvero un avvenimento artistico-culturale che si inserisce all’interno delle linee operative e progettuali del Sistema Culturale Integrato Novarese, affrontandone il tema centrale, la geografia, narrando non una ma tante storie, attraverso una narrazione emozionale fatta di immagini e suoni.

Protagonisti gli scatti di MaurizIo Leigheb, uno dei personaggi novaresi più conosciuti e apprezzati anche al di fuori dei confini cittadini. Fotografo, giornalista, scrittore, pittore, etnologo e documentarista televisivo, nel Salone d’Onore di Palazzo Natta, a Novara, propone un’affascinante mostra fotografica frutto della sua ultima e originale ricerca.

Dal 20 ottobre  all’11 novembre 50 immagini digitali, stampate in grande formato, sveleranno ciò che l’occhio umano non riesce a cogliere al primo impatto, ma che l’obiettivo fotografico è in grado di registrare senza alcuna manipolazione o elaborazione al computer. La scoperta dei mille volti nascosti dell’acqua, fonte di vita per eccellenza, ma anche universo di luce, colori, riflessi e trasparenze, che diventano vedute spaziali, arcipelaghi, penisole, delta, fiumi, meandri, ghiacciai siderali, crateri, luci e misteriose presenze fluttuanti negli abissi. Mondi e scenari di un viaggio verso l’ignoto che trasformano l’autore, infaticabile e temerario viaggiatore terrestre, in esploratore di affascinanti ecosistemi immaginari. Un itinerario fantastico e sorprendente, che merita d’essere visto e percorso.

“Ho sostenuto con vivo interesse – dichiara l’Assessore alla Cultura della Provincia di Novara, Alessandro Canelli - l’idea di Maurizio Leigheb di realizzare l’emozionante mostra fotografica “Geografia dell’Immaginario”. Un coinvolgente percorso che cattura dal primo istante l’osservatore e inserita all’interno del progetto “Sistema Culturale Integrato Novarese tra Innovazione e Tradizione”, finanziato dalla Fondazione Carialo: un progetto ambizioso per il recupero di alcune emergenze architettoniche religiose e civili funzionali al progetto stesso e la realizzazione di una serie di azioni culturali e di animazione atte a proporre il Novarese quale “territorio culturale d’eccellenza” e soprattutto la messa in rete del “Sistema Culturale Novarese”.

Sarà visitabile dal 21 ottobre all’11 novembre 2012 nei seguenti orari: feriali: 16-19; sabato, domenica e festività 10-12,30; 16-19.

Monica Curino

Articolo di: domenica, 21 ottobre 2012, 8:40 m.
Articoli correlati Campionati europei di sci nautico a Recetto (2) Servizio civile: i progetti approvati (2) Il gruppo provinciale del Pd interviene sui tagli al trasporto pubblico (1) Incontro tra Provincia e Poste Italiane per ottimizzare i servizi, soprattutto il recapito (1) Protocollo Regione-Provincia per il primo nodo anti-discriminazione (1) Le associazioni d'ispirazione cristiana ospiti a Palazzo Natta (1) Scambio di auguri a Palazzo Natta (1) Studenti novaresi in visita a Prefettura e Provincia (1) Palazzo Natta: approvato il bilancio consuntivo 2011 (1) Bretella di Malpensa e cave nell'ultimo Consiglio provinciale (1) L'esperienza dei musei all'aperto in una mostra nel quadriportico di Palazzo Natta (1) L'ira del presidente Sozzani a un comunicato del Pd (1) Palazzo Natta e Confindustria Piemonte insieme per l'idrovia (1) “Stop al consumo del territorio”: basta costruire, meglio recuperare (1) Oleggio: parole d’ordine “fiori” e “festa” (1) Premio Città di Novara: inaugurazione il 19 novembre (1) Dalla rete all'opera letteraria: è "Wikibook" (1) Quarta edizione per il festival celtico NovAria (1) “Regione attenta alle esigenze culturali dei nostri territori” (1) Alla riscoperta dei siti archeologici e dell'idrovia con la Provincia di Novara (1) Servizio civile volontario: 28 giovani partecipano ai progetti della Provincia (1) Nuove possibilità per i giovani con Sm.Art, presentato in Provincia (1) Cresce la scuola d'infanzia Beldì (1) Immagini d'epoca al Brera (1) Alla scoperta del mondo dei fossili (1) In mostra i segni zodiacali di Luigi Sergi (1) Mostra sui migranti, inaugurazione multietnica a Oleggio (1)

Tags: canelli, maurizio leigheb, mostra, palazzo natta

Dal Territorio

A Pernate una stagione teatrale con tante novità

A Pernate una stagione teatrale con tante novità
NOVARA - Prenderà il via sabato 14 ottobre la stagione 2017-2018 del Teatro Sant'Andrea di Pernate: dieci serate per un cartellone con protagoniste, come sempre, le compagnie amatoriali, ma ricco di novità. Sul palco dello spazio di via Turbigo 8 infatti saliranno realtà che non si sono mai esibite a Pernate e che provengono da fuori provincia, da Verbania, Asti e dal(...)

continua »

Altre notizie

Spezia -Novara 1-0

Spezia -Novara  1-0
Trasferta negativa in terra ligure per il Novara che perde di misura a La Spezia. Decide un gol di Marilungo che sfrutta al meglio un calcio d'angolo. Il Novara presobil gol non riesce a rendersi pericoloso per tutto il primo tempo. Nella ripresa gli azzurri dimostrano più intraprendenza e creano un paio di palle gol senza però trovare la rete. Il risultato non cambia e per(...)

continua »

Altre notizie

Spaccio nei boschi del Borgomanerese: condanne ridotte per tre spacciatori

Spaccio nei boschi del Borgomanerese: condanne ridotte per tre spacciatori
NOVARA, Nel luglio dello scorso anno, in primo grado a Novara, con rito abbreviato, avevano rimediato pene particolarmente significative e comprese tra i 4 e i 7 anni di reclusione. Ora, nel processo d’Appello a Torino, i giudici hanno praticamente dimezzato le pene nei loro confronti. Alla sbarra, la banda di spacciatori arrestata dal Nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top