Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 26 settembre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 02 gennaio 2012, 12:31 p.

Il presidente della Regione Cota invia i suoi saluti ai piemontesi

Nella sua lettera, gli intenti per il futuro

NOVARA - Il presidente della Regione Piemonte, il novarese Roberto Cota, invia il suo personale saluto ai piemontesi.

"Il 2011 - scrive - non è stato un anno facile e non lo sarà neppure il 2012: i dati in nostro possesso ci dicono che la crisi continuerà, anche perché la crescita fatica a concretizzarsi. Come Presidente della Regione sento in primo luogo l'esigenza di parlarvi in modo chiaro. Questo mi porta a dire che la via da seguire per chi governa è quella di porre un freno ad una spesa pubblica senza controllo che, in molti casi, è fatta di spese superflue ed inefficienze. Inoltre, occorre fare delle riforme strutturali, perché quello che è successo in passato non si ripeta più. Il discorso vale per lo Stato ed anche per la Regione. L'apparato statale ha assorbito risorse per anni come un'idrovora, alimentandosi come un pozzo senza fondo con la pressione fiscale. Per questo, da tempo, è assolutamente necessario cambiare registro, rendendo operativo almeno il  federalismo fiscale. Questo schema è stato usato, ahimè, anche in Piemonte, tanto che la nostra regione ha un livello di indebitamento astronomico, causato negli anni prima di tutto da una spesa sanitaria fuori controllo. Oggi però posso dirvi con soddisfazione che, per la prima volta in  15 anni, abbiamo messo sottocontrollo la spesa, con un risparmio di 100 milioni di euro. E ora  vogliamo approvare la riforma degli ospedali in rete, perché il sistema possa nel futuro essere sostenibile. Ho cominciato dalla Sanità, perché rappresenta l’82 % del bilancio della Regione ed è per questo che rappresenta la parte principale del mio lavoro. Parlo, dunque, non di cose astratte, ma di cose concrete, che per primo metto in pratica. In secondo luogo, voglio riaffermare che la politica di aumento continuo della  pressione fiscale è totalmente  sbagliata e da qui vengono le mie critiche all’azione del Governo Monti. Oggi la pressione fiscale è già alle stelle:  un ulteriore aumento non può che comportare una perdita di competitività del nostro sistema produttivo. Come Presidente della Regione  posso dirvi che, nonostante i debiti ereditati, non ho messo un euro di nuove tasse regionali. Anzi, abbiamo introdotto interessanti incentivi per chi intende impiantare attività in Piemonte ed assumere nuovo personale. Gli aumenti e le tasse arrivano tutti da Roma, in particolare dalla recente manovra. Detto questo, il nostro è un sistema che ha grandi potenzialità, bisogna soltanto che si trovi il modo di farlo lavorare, senza massacrarlo con le tasse e la burocrazia. Lavorerò in questa direzione, con rinnovato impegno. Ancora tanti auguri".

Monica Curino

Articolo di: lunedì, 02 gennaio 2012, 12:31 p.
Articoli correlati Cota, Zanetta e De Salvo Novaresi dell'Anno 2011 (2) «L’Italia deve abbattere il debito pubblico e crescere di più nell’economia reale» (1) “Eccellenza è futuro” si presenta ai novaresi (1) Un "Filo diretto" tra i cittadini e il sistema sanitario (1) “Il lavoro di domani”: seminario durante il salone dell’orientamento “Wooooow! Io e il Mio Futuro…” (1) «Bene Monti, ma l’uomo della provvidenza non può bastare» (1) Le bellezze di Bellinzago nel calendario 2012 (1) Per Lo Bianco portabandiera (1) Riprende il percorso di partecipazione democratica “Insieme per decidere” (1) I saluti del nuovo prefetto Francesco Paolo Castaldo (1) Trasporto pubblico locale: si abbatte la scure dei tagli (1) E' allerta per forti piogge su tutto il Piemonte (1) 3 milioni di euro per genitori lavoratori (1) Il “Sigillum Comunitatis Novariae” a Cota, De Salvo e Zanetta (1) In arrivo i fondi per il porto d'interscambio dell'idrovia a Arona (1) Carroccio provinciale agli Stati generali sabato 17 a Novara (1) Si parlerà di sanità in Piemonte alla Soms di Borgomanero venerdì 13 aprile (1) Premio "Novara Città Sicura" 2012 al 118 (1) Undici nuove sezioni di materne statali nel Novarese (1)

Tags: Roberto Cota, regione piemonte, futuro, saluti, 2012

Dal Territorio

Crac Phonemedia: ancora un rinvio per verificare le condizioni di salute di uno degli imputati

Crac Phonemedia: ancora un rinvio per verificare le condizioni di salute di uno degli imputati
NOVARA, Ancora nulla di fatto, questa mattina in Tribunale a Novara, al processo per la vicenda del crac Phonemedia. Una storia giudiziaria che, conclusa la preliminare con il patteggiamento di una pena a 3 anni per Fabrizio Cazzago, novarese fondatore del gruppo specializzato come call center (con sedi in tutta Italia, da Novara a Biella, passando per Ivrea), vede ora alla sbarra, dopo il(...)

continua »

Altre notizie

Al Tennis Club Piazzano la finale del Campionato Italiano U12 maschile

Al Tennis Club Piazzano la finale del Campionato Italiano U12 maschile
NOVARA - Il Tennis Club Piazzano ospiterà la finale del Campionato Italiano a Squadre, Categoria Under 12 maschile, che si disputerà presso i campi di via Patti a Novara da venerdì 29 settembre a domenica 1° ottobre.  Con il patrocinio del Comune di Novara e del Coni Provinciale, il Circolo novarese ha quindi l’onore di organizzare uno degli eventi(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Linea ferroviaria Novara-Biella: “I numeri dell’utenza giustificano la riapertura delle fermate soppresse”

Linea ferroviaria Novara-Biella: “I numeri dell’utenza giustificano la riapertura delle fermate soppresse”
“I numeri dell’utenza giustificano il ripristino delle fermate di Sillavengo, Casaleggio e Nibbia sulla linea ferroviaria Novara-Biella. Chiederemo all’Agenzia della mobilità piemontese che vengano ripristinate, in occasione della revisione del piano della viabilità regionale calendarizzato nei prossimi mesi”. A dare la notizia il presidente della(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top