Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 26 febbraio 2017
 
 
Articolo di: domenica, 30 ottobre 2016, 8:59 m.

Il nuovo teatro “chiama” anche le scuole

Sette spettacoli della stagione del Faraggiana replicati al mattino per le superiori

NOVARA - Il nuovo Teatro Faraggiana si apre anche alle scuole. Come promesso. Con musica e spettacoli rivolti agli studenti. Sette messe in scena della stagione 2016-2017 avranno una replica mattutina per i ragazzi delle superiori. Ecco il cartellone studiato per i giovani. Al via venerdì 13 gennaio con “Srebrenica” di e con Roberta Biagiarelli, “protagonista di una storia dove la ragion di Stato e gli interessi di politica internazionale – così nella presentazione - hanno giocato a Risiko con la vita di decine di migliaia di persone. Questo spettacolo testimonianza ricorda le vittime e punta il dito sui carnefici: aggressori e aggrediti”. Venerdì 3 febbraio in cartellone “La dolce guerra” di Elena Ferrari (attrice novarese) e Mariano Arenella: protagonisti due personaggi storici, Giovanni Pastrone, pioniere del cinema italiano, e Fanny del Ry, giovane maestra venuta in contatto con le teorie di Maria Montessori. «Attraverso la loro storia si rivive la Prima Guerra Mondiale, - spiegano i due attori - ma soprattutto si capisce quanto fosse diffuso e inconsapevole il consenso popolare a quella tragica pagina e quanto sia sempre necessario, per ognuno di noi, affrontare con consapevolezza ogni evento». Venerdì 17 febbraio sul palco Lucilla Giagnoni (attrice novarese ma anche direttrice artistica della Fondazione e ideatrice della stagione) con “Il ritorno di Chimera”, testo in cui affronta la storia della tragica vita della strega di Zardino raccontata da Sebastiano Vassalli nel romanzo che vinse il Premio Strega nel 1990. Venerdì 24 febbraio in cartellone “Mi chiamo Aram e sono italiano – Storie da Synagosyty”, di Gabriele Vacis e Aram Kian con Aram Kian: “Una classica infanzia degli anni Ottanta – ancora dalla presentazione -, vissuta nella periferia industriale di una grande città del Nord, fra tegolini del Mulino Bianco e compagni di scuola strafottenti; una banale adolescenza anni Novanta, condita di musica grunge, cortei studenteschi e serate in discoteca; una comune giovinezza a cavallo del nuovo secolo, fatta di inconcludenti anni universitari e lavoro che non si trova. Ritratto tipico di un trentenne italiano. Solo che, quando il trentenne in questione si chiama Aram e ha un padre iraniano, le cose si complicano un po’...”. Si passa a venerdì 10 marzo con “La Terra vista dalla Luna” di Vincenzo Picone: in scena Micaela Casalboni, Paride Cicirello, Giulia Franzaresi, Silvia Lamboglia e Gian Marco Pellecchia. Notizie reali e storie inventate a delineare quadri grotteschi e surreali che diventano specchio distorto e veritiero della realtà. Giovedì 23 marzo tocca a “Novecento” di Alessandro Baricco, con Eugenio Allegri. Lo spettacolo prende le mosse dagli andamenti musicali della parola, dai gesti surreali e dalle evocazioni magnetiche che lo lanciarono al debutto. Si chiude venerdì 7 aprile con “Acquadoro”, con Lucilla Giagnoni e Marco Tamagni, da “L’oro del mondo” di Vassalli. Tra parola e musica dal vivo, canzoni popolari, successi dell’epoca e composizioni blues un percorso narrativo che racconta il lavoro, la civiltà del fiume, l’epopea dei cercatori d’oro anche attraverso il dialetto.

e.gr.

Articolo di: domenica, 30 ottobre 2016, 8:59 m.

Dal Territorio

Un bel Novara batte lo Spezia

Un bel Novara batte lo Spezia
NOVARA – SPEZIA 2 - 1 NOVARA : Da Costa, Lancini, Mantovani, Scognamiglio, Orlandi (47’ st Kupisz), Cinelli(22’ st Selasi), Casarini, Chiosa, Dickmann, Galabinov, Macheda (34’ st Adorjan).  All.: Boscaglia SPEZIA:  Chichizola, De Col, Terzi, Valentini, Ceccaroni, Djokovic, Errasti (1’(...)

continua »

Altre notizie

Distrutto dalle fiamme il punto ristoro del Lake World park a Oleggio Castello

Distrutto dalle fiamme il punto ristoro del Lake World park a Oleggio Castello
OLEGGIO CASTELLO, Un incendio ha interamente devastato, nella mattinata di oggi – sabato 25 febbraio – un bar punto ristoro in località Laghetti di San Carlo a Oleggio Castello, nel Novarese (le prime informazioni parlavano di una struttura tra Arona e Paruzzaro). A essere interessata dalle fiamme una struttura per la ristorazione all’interno del “Lake world(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese
Oltre 400 chilometri quadrati di terreno tra Piemonte e Lombardia, nelle province di Novara, Vercelli, Varese e Biella. Da Castelletto Ticino a Borgomanero, sino a Gattinara e Sizzano: è su questa larga porzione di Nord Italia - denominata nel suo complesso “Cascina Alberto” - che il colosso petrolifero Shell eserciterà nel prossimo futuro il permesso di ricerca di(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top