Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 18 febbraio 2018
 
 
Articolo di: sabato, 09 settembre 2017, 5:18 p.

Il Novara vince in trasferta nel segno di Da Cruz

Gli azzurri ad Ascoli trovano in rimonta il primo successo del campionato

ASCOLI - NOVARA 1- 2

 

ASCOLI: Lanni, Cinaglia, Lanni, Cinaglia, Padella, Gigliotti, Mignanelli, Buzzegoli, Carpani (33’ st Rosseti),, Clemenza (28’ st De Feo), Baldini (15’ st Bianchi), Varela, Favilli(29’ st G). All.: Fiorin

 

NOVARA: Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa,Calderoni, Moscati, Ronaldo, Sciaudone, Di Mariano (25’ st Del Fabbro), Da Cruz (41’ st Chajia), Sansone (15’ st Macheda). All.: Corini.

Marcatori: 6’ pt Varela, 39’ pt Da Cruz, 5’ st Da Cruz

Arbitro: Marini di Roma

Ascoli – Il Novara trova la prima vittoria del campionato in una trasferta che anche la scorsa stagione aveva visto il medesimo risultato di 1-2. Gli azzurri portano a casa tre punti importantissimi per la classifica e per il morale e lo fanno in rimonta e grazie alla doppietta di Alessio Da Cruz, olandese di origini Capoverdiane, ex Twente che già nelle precedenti gare aveva fatto intravvedere un certo e che ora si scopre anche goleador. Eppure la partita si era messa subito male per il Novara colpito a freddo dalla rete di Varela al 6’, bravo a riprendere la respinta di un tiro di Clemenza che aveva colpito il palo. La rete condiziona psicologicamente il Novara che sembra bloccato mentre l’Ascoli è tonico. La squadra di Corini però dopo aver contenuto le folate dei padroni di casa comincia a farsi vedere nell’area avversaria e quando  i bianconeri iniziano a calare di intensità trova la rete del pareggio al 39’ con un colpo di testa di Da Cruz bravo a sfruttare un cross (o forse un tiro sbagliato) di Moscati. La ripresa vede un Novara più propositivo e al 5’ arriva anche il vantaggio sempre con Da Cruz, ben appostato in area a lesto ad approfittare di un errore del portiere su punizione di Ronaldo. Trovato il gol gli azzurri potrebbero in contropiede trovare la rete della sicurezza ma sbagliano tanto. Inizia una partita di sacrificio e Montipò deve esibirsi soprattutto su una rovesciata di Favilli. Il fischio finale è una liberazione. Per il Novara una vittoria importante e la bella scoperta di Da Cruz goleador. 

m.d.

Articolo di: sabato, 09 settembre 2017, 5:18 p.

Dal Territorio

Per il Novara pareggio tra gli applausi

Per il Novara pareggio tra gli applausi
NOVARA – SPEZIA 1 - 1   NOVARA : Montipò, Golubovic, Mantovani, Chiosa, Dickmann (32’ st Maniero), Casarini, Ronaldo (24’ st Orlandi), Calderoni, Moscati, Sansone (41’ st Di Mariano), Puscas.  All.:  Di Carlo. SPEZIA:  Di Gennaro, De Col, Terzi, Giani, Lopez, Mora (21’ stMaggiore), Bolzoni,(...)

continua »

Altre notizie

Lite a Cerano con accoltellamento: a processo uno per tentato omicidio, l’altro per lesioni

Lite a Cerano con accoltellamento: a processo uno per tentato omicidio, l’altro per lesioni
NOVARA, E’ stato aggiornato all’11 maggio, in Tribunale a Novara, un processo che vede al centro del dibattimento una lite che, a Cerano, nella tarda serata del 22 maggio 2015, si era conclusa con due feriti, uno più grave (che era finito in ospedale in Rianimazione) e uno più lieve. L’episodio era avvenuto in piazza Crespi. In quell’occasione due(...)

continua »

Altre notizie

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione
Per il primo anno viene organizzata al quartiere fieristico di Vercelli a Caresanablot la 1ª edizione di Vercelli e Novara Sposi, l’evento rivolto alle coppie in procinto di sposarsi. Una manifestazione che si inserisce all’interno di un circuito di ben 24 fiere sul matrimonio che da fine settembre fino a metà febbraio 2018 porta il format in giro per il Nord Italia(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top