Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 19 settembre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 27 agosto 2016, 6:40 m.

Il Novara in campo per i terremotati

All'asta le maglie che saranno indossate dai calciatori contro il Trapani

Il mondo dello sport si unisce alla gara di solidarietà per le popolazioni in ginocchio dopo il terremoto nel Centro Italia. Davvero lodevole l’iniziativa del Novara Calcio, che ha avuto subito la possibilità di rendere tangibile la propria vicinanza alle persone colpite nel territorio laziale e marchigiano. La società azzurra ha deciso, infatti, di “regalare” la prima notte di soggiorno a Novarello all’Ascoli Calcio, ancora sotto shock per quanto accaduto nella notte tra mercoledì, quasi costretto a partire con un giorno di anticipo rispetto al programma stabilito per il ritiro fissato appunto al Villaggio Azzurro in vista del match di questa sera a Vercelli.
Un piccolo, grande gesto spontaneo, sicuramente apprezzato dalla comitiva ascolana guidata dal direttore sportivo Cristiano Giaretta, dall’allenatore Alfredo Aglietti, apparso provato nella conferenza stampa di ieri, e da Flavio Lazzari (tutti e tre ex tesserati del Novara Calcio), certamente carico di valore simbolico e che serve a testimoniare una vicinanza che sta coinvolgendo tutti gli italiani.
Ma non sarà un’iniziativa isolata. I giocatori azzurri hanno già deciso di raccogliere fondi attraverso la vendita all’asta delle magliette che indosseranno domani contro il Trapani: il tutto nel corso di un apposito evento ancora da fissare. Nel frattempo, in tutti i match della prima giornata del campionato di serie B, insieme al minuto di silenzio e al lutto al braccio, led e speaker inciteranno i tifosi ad aderire alla campagna raccolta fondi della Protezione civile attraverso l’sms solidale 45500. Causa alla quale anche le società parteciperanno versando, su invito della Lega, il 10% del proprio incasso assieme a tante altre singole iniziative che porteranno un contributo tangibile alle persone colpite e alle zone distrutte dal cataclisma. Tante le tifoserie della Penisola e di oltre confine, in primis il mondo degli ultras, che si stanno mobilitando con raccolte fondi e di materiali da recapitare alle popolazioni interessate. E anche la Lega Nazionale Dilettanti, una volta terminata l’emergenza, offrirà un contributo tangibile per la ricostruzione degli impianti sportivi danneggiati destinati all’attività di base: il calcio, dunque, come un’occasione di rinascita. Insomma, la gara di solidarietà è appena incominciata...
Paolo De Luca

Articolo di: sabato, 27 agosto 2016, 6:40 m.

Dal Territorio

Il Novara Calcio vuole cavalcare l’onda

Il Novara Calcio vuole cavalcare l’onda
NOVARA - Due giorni per recuperare le forze. Domani sera, alle ore 20.30, il Novara sarà di nuovo in campo nel primo turno infrasettimanale di questo interminabile campionato di serie B: l’appuntamento è al “Picco” di La Spezia contro i liguri infarciti di ex, dal nuovo tecnico Fabio Gallo fino all’ultimo arrivato Francesco Bolzoni. Non sarà(...)

continua »

Altre notizie

Incidente in A4, 8 feriti tra cui un bimbo

Incidente in A4, 8 feriti tra cui un bimbo
NOVARA, Incidente stradale con tre veicoli coinvolti lunedì sera 18 settembre, intorno alle 20,40, lungo l'autostrada A4 Torino-Milano, tra i caselli di Marcallo Mesero e Novara Est, il tutto in direzione del capoluogo torinese. A rimanere ferite 8 persone, tra cui anche un bimbo di 11 anni.  Sul posto il personale sanitario, che li ha soccorsi e trasportati in alcuni(...)

continua »

Altre notizie

Concerto per For Life con Amii Stewart al Coccia

Concerto per For Life con Amii Stewart al Coccia
NOVARA, Nuova iniziativa targata For life onlus, lunedì 18 settembre, al teatro Coccia di Novara. Nel teatro novarese si terrà il “Concerto della Vita”, che vedrà protagonista Amii Stewart, cantante statunitense che da anni vive in Italia e a cui si devono successi come “Do it all again” con Mike Francis, “Knock on wood” e molti(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top