Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 23 settembre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 17 settembre 2016, 7:37 p.

Il Novara crolla a Cittadella

Gli azzurri sconfitti per 3-1 in Veneto

CITTADELLA - NOVARA 3 - 1

 

CITTADELLA: Alfonso, Salvi, Scaglia, Pascali (22’ st Pelagatti), Martin, Lora (14’st Valzania), Iori, Bartolomei, Chiaretti, Litteri, Strizzolo (21’st Kouame). All.: Venturato

 

NOVARA: Da Costa, Dickmann, Troest, Scognamiglio, Calderoni, Viola, Casarini, Faragò, Sansone (32’ st Di Mariano), Corazza, (8’ st Adorijan), Galabinov (32’ st Bajde),. All.: Boscaglia.

Marcatori: 37’ pt e 6’ st Strizzolo, 27’ st Litteri, 42’ st Di Mariano

Arbitro: Minelli di Varese

Cittadella– Il Novara regala un tempo al Cittadella e quando comincia a reagire è troppo tardi finendo per scoprirsi e incassando tre gol. La rete della bandiera di Di Mariano arriva solo a tre minuti dalla fine e se gli azzurri possono anche lamentare un palo preso e due gol subiti su possibili fuorigioco il dato di fatto inconfutabile è che per gran parte della partita i padroni di casa sono stati superiori. Gli azzurri sono sembrati essere scesi in campo bloccati, con poche idee e una tenuta fisica non perfetta. I giocatori del Cittadella correvano, pressavano, mettevano in mostra ottimi fraseggi e un’intesa perfetta. In più di un’occasione Da Costa ha dovuto salvare il risultato e solo l’imprecisione degli avanti veneti ha fatto sì che lo svantaggio del Novara nel prima tempo fosse minimo. L’ex Strizzolo porta in vantaggio i padroni di casa su un perfetto assist di Litteri al 37’. Nella ripresa il raddoppio arriva subito al 6’ sempre con Strizzolo che va in progressione e con un tiro perfetto batte Da Costa. Il Novara reagisce e poco dopo con Sansone centra il palo. Gli azzurri cercano di costruire ma pur creando più del primo tempo fanno sempre molta fatica. Con il Novara sbilanciato Litteri ha gioco facile al 27’ in contropiede ad arrivare davanti a Da Costa e a batterlo. I cambi nelle file degli ospiti portano un po’ di brio e in chiusura arriva la rete di Di Mariano grazie a una bella combinazione con Bajde. Un Novara non bello, con alcuni uomini in condizione non ottimale e forse in posizione non adeguata. Martedì arriva al “Piola” il Latina. Non c’è tempo per recriminare, serve reagire. 

m.d.

Articolo di: sabato, 17 settembre 2016, 7:37 p.

Dal Territorio

Spezia -Novara 1-0

Spezia -Novara  1-0
Trasferta negativa in terra ligure per il Novara che perde di misura a La Spezia. Decide un gol di Marilungo che sfrutta al meglio un calcio d'angolo. Il Novara presobil gol non riesce a rendersi pericoloso per tutto il primo tempo. Nella ripresa gli azzurri dimostrano più intraprendenza e creano un paio di palle gol senza però trovare la rete. Il risultato non cambia e per(...)

continua »

Altre notizie

Scontro frontale a San Pietro Mosezzo, morto 80enne

Scontro frontale a San Pietro Mosezzo, morto 80enne
SAN PIETRO MOSEZZO, Un uomo di 80 anni ha perso la vita intorno alle 19,30 di oggi, venerdì 22 settembre, in un incidente stradale avvenuto a S. Pietro Mosezzo, nel Novarese.  Sul posto, per rilevare il sinistro, i Carabinieri. Sul luogo dell'incidente anche i Vigili del fuoco di Novara.  L'incidente ha visto uno scontro frontale tra due veicoli. Ad avere la peggio(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top