Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 19 febbraio 2018
 
 
Articolo di: sabato, 11 febbraio 2017, 6:48 p.

Il Novara crea ma è beffato dal Cittadella

Gli azzurri subiscono il pareggio nel finale; il presidente De Salvo: «Un ottima prestazione, squadra in crescita»

NOVARA - CITTADELLA 1 - 1

NOVARA: Da Costa, Troest, Mantovani, Scognamiglio (43’ st Di Mariano), Kupisz (45’ st Dickmann), Casarini, Cinelli, Chiosa, Sansone, Galabinov, Macheda (31’ st Lukanovic). All.:Boscaglia.

CITTADELLA: Alfonso, Salvi, Scaglia, Vanier, Benedetti, Schenetti (26’st Paoulucci), Iori, Valzania (14’ st Bartolomei), Chiaretti (19’ st Vido), Arrighini, Iunco. All.: Venturato

Marcatori: 19’ pt Galabinov, 32’ st Iunco

Arbitro: Aureliano di Bologna

Novara– Il Novara gioca bene, va in vantaggio, crea occasioni da gol, ma come spesso è accaduto in questo campionato non chiude la partita e si fa raggiungere nel quarto d’ora finale. L’ennesima beffa arriva contro un Cittadella sceso al “Piola” con varie assenze ma ben disposto in campo, chiuso ma pronto a sfruttare le ripartenze. I padroni di casa però dimostrano subito grinta e buona intesa tra i reparti, arrivando spesso in zona tiro. Al 19’ Galabinov è bravo a credere fino in fondo a una palla servitagli da Sansone e dal fondo, spalle alla porta, si gira e fa partire un tiro di destro che batte il portiere. Passato in vantaggio il Novara continua a premere e con Casarini impegna Alfonso. In una delle poche sortite in attacco il Cittadella si fa vedere nell’area avversaria e segna con Iunco che però tocca nettamente con un braccio e l’arbitro annulla. Nel finale di tempo grossa occasione per il raddoppio azzurro. Al 45’ su corner Troest colpisce a botta sicura ma il portiere Alfonso salva sulla linea. Nella ripresa i ritmi scendono ma il Novara continua a provarci senza però concretizzare. Al 32’ arriva infatti la beffa. Sull’unico tiro in porta della gara  il Cittadella trova il pareggio. Disattenzione della difesa del Novara! Corner calciato sul secondo palo, la difesa azzurra si blocca e Scaglia serve Iunco che infila da pochi metri. Finale arrembante del Novara ma i veneti si chiudono e in contropiede rischiano anche di poter vincere. A fine gara il presidente del Novara Massimo De Salvo si è detto «soddisfatto dell’ottima prestazione. Ho visto una squadra in crescita che sta trovando la sua quadratura. Cresce l’intesa tra i reparti e questo è fondamentale per il proseguo del campionato che è ancora lungo». 

m.d.

Articolo di: sabato, 11 febbraio 2017, 6:48 p.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Controlli su migliaia di veicoli ad Arona

Controlli su migliaia di veicoli ad Arona
ARONA - Vigili urbani aronesi impegnati sulle strade e in città. E’ l’assessore alla Polizia locale Matteo Polo Friz a dare un breve excursus dell’attività di questi giorni messe in campo dagli agenti con lo scopo di dare una fotografia dei diversi compiti. «Sono diversi i controlli effettuati in questi mesi e soprattutto in questi giorni anche grazie(...)

continua »

Altre notizie

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione
Per il primo anno viene organizzata al quartiere fieristico di Vercelli a Caresanablot la 1ª edizione di Vercelli e Novara Sposi, l’evento rivolto alle coppie in procinto di sposarsi. Una manifestazione che si inserisce all’interno di un circuito di ben 24 fiere sul matrimonio che da fine settembre fino a metà febbraio 2018 porta il format in giro per il Nord Italia(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top