Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 21 settembre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 20 febbraio 2016, 7:51 p.

Il Novara cade in casa

Gli azzurri sconfitti per 1-2 dalla Ternana

NOVARA – Il Novara cade in casa contro la Ternana ripetendo e peggiorando la partenza negativa del girone di andata anche in quello di ritorno. Come hanno ammesso a fine gara sia mister Baroni sia il direttore sportivo Teti, la squadra non ha più la brillantezza di qualche mese fa, dopo la cavalcata vittoriosa che l’aveva portata al terzo posto, dimostrando soprattutto, assieme a qualche problema atletico, un problema di “testa”. Gli azzurri sono sembrati vittima di paure inspiegabili. Una volta incassata lo svantaggio ogni palla sembrava quella dell’ultimo minuto, regnava la frenesia e di conseguenza arrivavano gli errori, con palloni sprecati. La Ternana è stata brava a non fare giocare il Novara, creando un muro difensivo solido e a ripartire in contropiede. Il Novara pur non giocando in maniera brillante ha creato occasioni da rete ma ancora una volta l’attacco azzurro si è rivelato sterile non concretizzandole. I ragazzi di Baroni sono stati infilati al primo tiro in porta umbro. Falletti in contropiede dopo una palla persa a meta campo si involava verso la rete ed era bravo, dalla distanza a battere didestro Da Costa, a 10’ dalla fine del primo tempo. La ripresa vedeva la reazione dei padroni di casa ma confusa e affidata in prevalenza a lanci lunghi. Nel finale arrivava il raddoppio rossoverde su angolo con Meccariello e l’autorete dello stesso Meccariello che deviava di testa nella propria porta un crosso di Faraoni. Nel frattempo era stato espulso a 4’ dalla fine Galabinov per un calcio a Coppola. Venerdì si torna già in campo. Al “Piola” arriverà la Pro Vercelli per l’atteso derby, che all’andata segnò l’inversione di marcia del Novara.

m.d.

NOVARA – TERNANA 1- 2

NOVARA: Da Costa, Faraoni, Vicari, Troest, Dall’Orco, Dickmann (10’ st Nadarevic), Viola, Casarini, Lanzafame (26’ st Adorjan), Corazza (1’ st Evacuo), Galabinov. All.: Baroni.

TERNANA: Mazzoni, Valjent, Meccariello, Gonzalez, Zanon, Coppola, Busellato, Furlan, Falletti (36’ st Grossi), Janse (12’ st Gondo), Ceravolo (23’ st Dugandzic). All.: Breda

Marcatori: 33’ pt Falletti, 39’ st Meccariello, 44’ st Meccariello (autorete)

Arbitro: Saia di Palermo


 

Articolo di: sabato, 20 febbraio 2016, 7:51 p.

Tags: novaracalcio

Dal Territorio

Spezia -Novara 1-0

Spezia -Novara  1-0
Trasferta negativa in terra ligure per il Novara che perde di misura a La Spezia. Decide un gol di Marilungo che sfrutta al meglio un calcio d'angolo. Il Novara presobil gol non riesce a rendersi pericoloso per tutto il primo tempo. Nella ripresa gli azzurri dimostrano più intraprendenza e creano un paio di palle gol senza però trovare la rete. Il risultato non cambia e per(...)

continua »

Altre notizie

Avvocato novarese in carcere per maltrattamenti

Avvocato novarese in carcere per maltrattamenti
NOVARA, Una vicenda famigliare complessa, fatta di denunce e contro denunce, ha portato nella serata di lunedì in carcere a Novara l’avvocato Alessandro Pronzello, noto legale novarese di 52 anni. L’uomo, assistito dal collega Giuseppe Ruffier, è finito in via Sforzesca per una storia di stalking e lesioni nei confronti della moglie. Il provvedimento di custodia(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top