Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 19 gennaio 2018
 
 
Articolo di: sabato, 16 dicembre 2017, 5:23 p.

Il “resto sospeso” diventa spesa

Nuova distribuzione di alimenti, frutto della generosità romentinese

ROMENTINO - Lasciare il resto per aiutare chi è in difficoltà. Fortemente voluta dal Comune l’iniziativa di solidarietà che ha incontrato la massiccia adesione dei commercianti e il supporto della Caritas parrocchiale. E oggi, sabato 16 dicembre, si è svolta una nuova distribuzione di generi alimentari frutto della generosità romentinese dalle 10 alle 12 nella sala parrocchiale “Don Manfredda”. «L’importo raccolto nella seconda parte del 2017 – spiega l’assessore Cristina Garavaglia – è di 500 euro. Prosegue l’iniziativa fortemente voluta dall’Amministrazione comunale: ha preso spunto dall'antica tradizione napoletana del “Caffè sospeso” ma è andata molto oltre, diventando unica nel suo genere in Italia. In tempi di crisi quello che proponiamo alla comunità è un gesto solidale: lasciare nei negozi del paese un resto che andrà a beneficio di tutti coloro che vivono momenti di difficoltà. Il denaro lasciato negli appositi contenitori viene convertito in prodotti che vengono distribuiti in speciali occasioni. Precisa la scelta di non consegnare denaro e altrettanto quella di appoggiarci a chi conosce bene la situazione del paese come la Commissione Politiche Sociali e, soprattutto, il Centro d’Ascolto Caritas». 
Nel 2016 sono stati raccolti quasi 2mila euro poi convertiti in generi, alimentari e non, acquistati presso i negozi di Romentino e donati alle famiglie che vivono situazioni di disagio economico. L’iniziativa prosegue: i contenitori in cui depositare il resto sospeso è presente in tutti gli esercizi del paese.
Eleonora Groppetti

Articolo di: sabato, 16 dicembre 2017, 5:23 p.

Dal Territorio

Igor Volley, una sconfitta che brucia

Igor Volley, una sconfitta che brucia
OSIMO - Dopo Busto anche Novara viene costretta alla sconfitta al tie break dalla Lardini Filottrano, dimostratasi in casa molto difficile da affrontare ma l’Igor non è stata sicuramente all’altezza del suo nome. Una sconfitta incredibile che brucia: la squadra azzurra, presentatasi nelle Marche in piena emergenza, ha ad un certo punto rischiato anche una più che(...)

continua »

Altre notizie

Sessantenne colpito da un albero a Cureggio

Sessantenne colpito da un albero a Cureggio
CUREGGIO, G.Z., 64enne di Cureggio, nel Novarese, è rimasto gravemente ferito dalla caduta di un albero. Soccorso dall'elicottero del 118, è stato portato al Cito di Torino.  L'episodio è avvenuto poco dopo le 16 nei pressi di un terreno di via Carlottina.  Qui si stava tagliando e abbattendo un albero di alto fusto. Quanto la pianta è caduta(...)

continua »

Altre notizie

Ragazzi Harraga, mostra al Broletto

Ragazzi Harraga, mostra al Broletto
NOVARA - Martedì prossimo verrà inaugurata al Broletto “Sguardi sui ragazzi harraga”, la mostra fotografica che racconta del progetto pilota, partito da Palemo, di accoglienza e, soprattutto d‘inserimento lavorativo e abitativo, dei giovani migranti che giungono in Italia soli. L’iniziativa è curata dal Ciai (Centro Italiano aiuti(...)

continua »

Altre notizie

I sentieri del vino Boca e l’Unesco

I sentieri del vino Boca e l’Unesco
Una cartina per favorire la conoscenza a livello internazionale di un territorio storico del Novarese e i suoi vini preziosi. Dalla collaborazione tra Il Club per l’Unesco Terre del Boca e i produttori del Boca doc è nata “I sentieri del vino. Percorsi tra i vigneti del Boca doc”. La cartina,  è stata presentata ufficialmente prima di Natale nella(...)

continua »

Altre notizie

^ Top