Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 19 febbraio 2018
 
 
Articolo di: giovedì, 06 luglio 2017, 11:08 m.

I fornelli del lago Maggiore in tv

“4 ristoranti”, questa sera la sesta puntata registrata a metà maggio

L’appuntamento è questa sera, giovedì alle 21,15 su Sky Uno. Lo chef Alessandro Borghese con il suo programma culinario televisivo “4 ristoranti” assegnerà lo scettro di “miglior ristorante vista Lago Maggiore”. A contendersi il premio in denaro, 5 mila euro da investire nella propria attività “Il Mirafiori & La Terrazza”, Villa Pizzini, La Ripa e la Nautica. Nel locale di Luca Ballardini, “Il Mirafiori & La Terrazza” a Feriolo di Baveno, tutto è studiato nei minimi dettagli per lasciare senza parole il cliente. Un impianto architettonico iper tecnologico fa da cornice ad una cucina che non ha paura di sperimentare, attenta alla stagionalità dei prodotti, ma aperta al mondo intero. Posta sulla cima del Mottarone c’è Villa Pizzini, gestita da Ivan Fiorilla insieme alla compagna Sabina, una splendida tenuta nascosta in un bellissimo faggeto a 1500 metri d’altezza, un locale ancora giovane con una storia da scrivere. Si continua a Baveno alla scoperta del fascino de “La Ripa” di Paola Cardini, proprietaria di una storica struttura davanti alle Isole Borromee e con una spiaggetta privata. Un’atmosfera rilassante e una cucina che predilige il pesce di lago. Guarda al pesce di mare, invece, Michele Commisso, il giovane titolare ad Arona della Nautica che può vantare una location d’eccezione, con un’ampia terrazza sul lago e una romantica torretta dove è possibile cenare a lume di candela. Le puntate sono state registrate a metà maggio. Borghese era stato avvistato sul lungolago aronese mentre registrava alcuni spezzoni per il lancio del programma (iniziato il 1° giugno). Tra un ciak e l’altro non si era sottratto alle foto con i fan. «Quello che cerco è mangiare bene e che i ristoranti dove andremo - aveva anticipato Borghese - abbiano una bella vista e un menu con buoni prodotti oltre ad una ristorazione che sappia soddisfare le esigenze dei tanti turisti di passaggio in queste zone, facendo apprezzare il Made in Italy della cucina, dimostrando una buona ospitalità unita a buon cibo». Che la sfida ai fornelli, in un territorio da cartolina, abbia inizio. Maria Nausica Bucci

Articolo di: giovedì, 06 luglio 2017, 11:08 m.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Lite a Cerano con accoltellamento: a processo uno per tentato omicidio, l’altro per lesioni

Lite a Cerano con accoltellamento: a processo uno per tentato omicidio, l’altro per lesioni
NOVARA, E’ stato aggiornato all’11 maggio, in Tribunale a Novara, un processo che vede al centro del dibattimento una lite che, a Cerano, nella tarda serata del 22 maggio 2015, si era conclusa con due feriti, uno più grave (che era finito in ospedale in Rianimazione) e uno più lieve. L’episodio era avvenuto in piazza Crespi. In quell’occasione due(...)

continua »

Altre notizie

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione
Per il primo anno viene organizzata al quartiere fieristico di Vercelli a Caresanablot la 1ª edizione di Vercelli e Novara Sposi, l’evento rivolto alle coppie in procinto di sposarsi. Una manifestazione che si inserisce all’interno di un circuito di ben 24 fiere sul matrimonio che da fine settembre fino a metà febbraio 2018 porta il format in giro per il Nord Italia(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top