Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 24 febbraio 2018
 
 
Articolo di: giovedì, 09 marzo 2017, 12:34 p.

Giornata internazionale della donna, tante le iniziative a Novara (FOTOGALLERY)

Tanti i momenti di confronto e riflessione, svago e approfondimento

NOVARA - Una cinquantina di donne hanno aderito nella giornata di ieri all'iniziativa della salita gratuita alla cupola di San Gaudenzio. Una prima visita è stata effettuata alle 14, una seconda alle 15.30. Tutte si sono dette entusiaste dell'iniziativa promossa dal Comune di Novara in occasione della Giornata internazionale della Donna. Sempre per questa occasione ieri le donne hanno potuto visitare gratuitamente la Galleria Giannoni e girare con gli autobus della Sun senza pagare il biglietto. 


Ma queste sono solo alcune delle iniziative organizzate ieri da vari soggetti in occasione dell'8 marzo. 

Tra i convegni che si sono tenuti in città ricordiamo quello che si è tenuto all'auditorium della Banca popolare di Novara "Libertà e amore. Violenza di genere: quale amore" durante il quale il procuratore della Repubblica Marilinda Mineccia ha parlato di violenza sulle donne. Giusto per fornire qualche dato sono 159 i procedimenti per maltrattamenti in famiglia aperti a Novara nel 2015, 121, invece, quindi in lieve calo, nello scorso anno, il 2016. Un calo che si è registrato anche in altre tipologie di reato, legate comunque a una violenza. I procedimenti per stalking sono stati 87 nel 2016 e 72 nel 2015; le violenze sessuali si sono dimezzate passando da 48 a 23. Ma le donne non sono sole di fronte alla violenza: sono diversi i centri dislocati su tutto il territorio provinciale ai quali si possono rivolgere per avere aiuto. Ricordiamo qui solo quelli di Novara (per l'elenco completo si può visitare il sito della Provincia di Novara): il Centro Servizi Pari Opportunità e Nodo Provinciale Antidiscriminazioni e contro le violenze si trova in piazza Matteotti, 1 (3° cortile), tel. 0321-378845 aperto lunedì - venerdì 9 - 13, lunedì anche pomeriggio 13.30 – 16.30; poi c'è lo Sportello del Centro per le famiglie del Comune di Novara in via della Riotta, 19/d aperto il martedì 8.30 - 11.30, venerdì 14 – 17, tel. 0321-3703721; infine lo sportello Aied - Punto di ascolto antiviolenza, in via Magnani Ricotti 10, lunedì 9-12 e 15-18; giovedì 9-12, cell . 373.8224668 (segreteria attiva 24 ore su 24). 

Proprio l'Aied promuove oggi, giovedì 9 marzo, una giornata dedicata alla prevenzione del tumore al seno con ecografia mammaria gratuita; domenica 12 marzo alle 18 andrà in scena lo spettacolo “La stria zoppa”, storia di donne e di inquisizione nel novarese con Paola Borriello, Giorgio Carfagna, Ezio Ferraris, Assia Vallianti (seguirà apericena, è gradita offerta); sabato 18 marzo dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18 è in programma una giornata di screening cardiologico gratuito con il dottor Andrea Rognoni per donne over 40 realizzata in collaborazione con il Lyons Club Broletto.

Ieri pomeriggio in piazza delle Erbe il flash mob sulle note del tango argentino organizzato dalla Cgil Novara e Vco contro la violenza di genere e per rivendicare i diritti delle donne alla presenza di Lidia Menapace. 
 
Al liceo delle scienze umane Bellini gli studenti hanno invece assistito alla conferenza dal titolo “Tra guerra e pace: un passaggio al femminile”, durante il quale si è parlato del fondamentale ruolo femminile nella Resistenza e della conquista del voto alle donne del 1946.

E ancora al centro commerciale San Martino è allestita fino al 12 marzo la mostra “Il voto alle donne”: l’esposizione si compone di pannelli che raccontano con immagini e parole le tappe e il contesto storico che hanno portato a questo importante traguardo. Ieri pomeriggio sempre nella galleria del centro commerciale è stata offerta una degustazione della torta mimosa, mentre in serata si è tenuto il convegno “Il voto alle donne” con letture e canzoni a cura della Compagnia delle donne del Coordinamento Donne Spi Cgil Novara e Vco con Enrico Vasconi alla chitarra. 

Al Circolo dei Lettori è andata infine in scena la maratona letteraria al femminile "Dedicata a voi" che ha visto un susseguirsi di letture al mattino con protagonisti gli studenti delle scuole novaresi e al pomeriggio con rappresentanti delle istituzioni, associazioni e cittadini. 

Valentina Sarmenghi 

Leggi di più su tutte queste iniziative sul Corriere di Novara di giovedì 9 e sabato 11 marzo 2017

 

Articolo di: giovedì, 09 marzo 2017, 12:34 p.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Sigilli a un'autofficina abusiva a Novara

Sigilli a un'autofficina abusiva a Novara
NOVARA, Mercoledì 21 febbraio militari della Stazione Carabinieri Forestale di Oleggio e di Novara, coadiuvati da una pattuglia del Nucleo Radio Mobile di Novara, nel corso di ordinari controlli sul territorio in materia di gestione dei rifiuti prodotti dalle autofficine, hanno individuato, a Novara, un’officina per la riparazione dei veicoli che non risultava aver presentato la(...)

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top