Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 25 febbraio 2018
 
 
Articolo di: mercoledì, 17 gennaio 2018, 6:58 m.

FONDI STRUTTURALI EUROPEI IN ARRIVO AL LICEO ANTONELLI

INIZIATIVA DEL LICEO SCIENTIFICO ANTONELLI

In relazione ai tre indirizzi  si osserva un recupero dell’ordinamentale, quello meno coinvolto dalle proposte di riforma degli scorsi anni. La sistematica osservazione sulle carenze e sulle difficoltà nello studio  ha permesso di formulare possibili obiettivi di intervento per sostenere gli studenti attraverso forme compensative strutturate, con una progressiva diminuzione del numero di studenti non ammessi alla classe successiva e di quelli con giudizio sospeso. Per l’indirizzo delle scienze applicate le strategie messe in atto consistono invece in investimenti su strutture e tecnologia e su collaborazioni rilevanti con le facoltà universitarie di riferimento. Attraverso gli interventi previsti dalle azioni europee la scuola si è dotata di laboratori informatici e scientifici avanzati. L’indirizzo sportivo rappresenta uno spazio di crescita, non solo evidenziato dal numero degli iscritti, ma dalle tecnologie: proprio in questi giorni si realizza, sempre con la modalità del PON, l’attivazione di un laboratorio fitness assolutamente innovativo nel panorama scolastico, che ridisegna l’arredo della palestra con l’introduzione di macchine della gamma cardio professionale che integrano attrezzi di nuova generazione ed app nello sviluppo delle scienze motorie.

Anche l’alternanza scuola/lavoro, sia sul territorio che all’estero, vedrà un significativo potenziamento dei percorsi delineati da modalità sperimentali, che si integreranno con esperienze legate ai settori occupazionali. L’area economico-giuridica e quella delle società sportive  consentiranno a studenti e studentesse di rapportarsi alle prospettive e alle problematiche lavorative , mentre nel periodo estivo sarà offerta un’esperienza di eccellenza scientifica all’estero a quindici studenti , totalmente a spese della scuola.

 

L’importante investimento economico dei PON , che sta ancora muovendo i primi passi, permette quindi di realizzare presso il liceo quel diritto all’istruzione previsto dalla nostra Costituzione, con un’offerta formativa strutturata ed innovativa, senza che ciò si traduca in un costo aggiuntivo gravante sul bilancio familiare.


ACCEDI CLICCANDO QUI PER SAPERNE DI PIU'

Postato il giorno: mercoledì, 17 gennaio 2018, 6:58 m.
Area Commenti
Lascia un commento

Caricamento in Corso... Caricamento in Corso...
Commenti
Numero commenti (0)

Dal Territorio

Il Novara cade Avellino

Il Novara cade Avellino
AVELLINO - NOVARA 2 - 1       AVELLINO:  Lezzerini, Ngawa, Morero, Kresic, Rizzato (16’ stLaverone), Molina, (12’ st Cabezas), D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui, Gavazzi (34’ st Falasco), Asencio.  All.:  Novellino   NOVARA:  Montipò, Troest, Mantovani, Chiosa, Dickmann(...)

continua »

Altre notizie

Tetto in fiamme a Maggiora

Tetto in fiamme a Maggiora
MAGGIORA, Incendio al tetto di un'abitazione alle 19,15 di sabato 24 febbraio a Maggiora, nel Novarese. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco con una squadra de l distaccamento di Borgomanero e una dei volontari di Romagnano Sesia. Le fiamme hanno interessato un appartamento di due piani con mansarda. Le squadre sono riuscite a evitare che il fuoco raggiungesse i tetti vicini.(...)

continua »

Altre notizie

"Oneshot": moto d’epoca restaurate

"Oneshot": moto d’epoca restaurate
NOVARA -  Si svolge a Casa Bossi, via Pier Lombardo 4, oggi sabato 24 e domenica 25 febbraio, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19, la mostra "Oneshot". E' un'esposizione di moto d'epoca restaurate: Bmw R69s del 1965; Bmw r75/5 del 1973; Hercules 100gs America del 1968; Hercules gs 125 del 1972; BSA b25ss del 1972; Laverda 750SF del 1970; Yamaha xs 2 del 1973;Bultaco alpina 250 del(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top