Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 25 settembre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 08 aprile 2017, 10:21 m.

Figuraccia Igor Volley: play off in salita

Ora le novaresi sono costrette a vincere per evitare una clamorosa eliminazione

SCANDICCI - Con una prestazione senza nerbo, l’Igor Volley compromette seriamente la sua stagione uscendo sconfitta da Scandicci con un secco 3-0 in gara 1 dei quarti play off scudetto. Un match dove le azzurre non hanno mai saputo, in un’ora e venti di gioco, trovare una trama di gioco sensata e continua, malgrado i 21 punti di Barun, i 10 di Chirichella e i 7 di Bonifacio. Troppi sono stati gli errori in casa novarese (21 totali, di cui 11 in battuta) per poter giustificare una figuraccia di tali dimensioni. E non può essere un alibi nemmeno l’assenza di Piccinini, limitata da un problema addominale. La novità di gara 1 è che Piccinini, sofferente in settimana agli addominali, parte dalla panchina. Al suo posto Fenoglio schiera una delle ex di turno, Pietersen. Il muro delle azzurre va subito a segno con Bonifacio prima e Chirichella poi per il suo primo scatto in avanti (2-5). Un muro di Arrighetti su Plak e una pipe di Meijners rimettono le cose a posto (7-7) ma Novara riesce a mantenersi davanti. Chirichella e Meijners fanno a gara per mettersi in mostra in attacco ma è giocatrice dell’Igor a riportare la sua squadra a +2 (11-13). Le toscane reagiscono e grazie ad Arrighetti (muro secco su Plak) riagguantano Novara e poi passano avanti di 3 lunghezze (19-16). L’ingresso di Piccinini per Pietersen non cambia il trend; Scandicci va al massimo vantaggio con un muro di Adenizia su Barun (22-19), combinazione che si ripete per dare il primo dei 4 set ball a disposizione e poi Donà consegna il set alle toscane sparando fuori la battuta (25-21). Nel secondo set Fenoglio gira la formazione dando di nuovo fiducia a Pietersen ma l’Igor va subito in sofferenza; la squadra di Beltrami ne approfitta subito portandosi ad un +5 (7-2). Cambi entra su Dijkema; Bonifacio e Pietersen si fanno sentire sotto rete e Novara recupera (7-5). Fenoglio lancia Barcellini sul (9-5) al posto di una troppo timida Pietersen ma ottiene poco dalla bellinzaghese. Novara però non riesce a cambiare marcia, anche Cambi è imprecisa in distribuzione ed il risultato è un time out al 14-10. Barun scuote la squadra la porta a -2 (15-13) e poi Fenoglio tenta ancora la carta Piccinini nel giro dietro che prende il posto di Plak quando Novara deve rincorrere da 18-13. Per le azzurre la reazione attesa vale solo un -2 (20-18) perché la Savino sa gestire il vantaggio per chiudere la frazione (25-20). L’Igor ha le spalle al muro, deve scrollarsi di dosso la timidezza che l’ha contraddistinta nei primi due set; Fenoglio prova ancora a riproporre la squadra che aveva iniziato la gara. Dopo un iniziale 1-3, la formazione di Fenoglio è raggiunta e superata troppo facilmente dalla squadra locale (7-5) però poi ha un guizzo positivo che la porta a tornare in gioco con Barun (8-11). Due ace sporchi di Rondon, uno su Pietersen e poi uno sulla sua sostituta Barcellini, costano alla Igor il riaggancio (13-13); l’Igor non sa trovare continuità di squadra tornando dopo la metà set nel baratro (17-14). La Savino sente odore d’impresa, si esalta spinta dal suo pubblico e alla fine va a sfatare il tabù Novara imponendole il 25-20 del clamoroso 3-0. Tutto adesso sarà di nuovo in gioco lunedì di Pasquetta, 17 aprile, alle 18 quando al PalaIgor si disputerà gara 2 con la squadra novarese all’ultima chiamata per almeno rimettere in discussione la serie.
Attilio Mercalli  

Articolo di: sabato, 08 aprile 2017, 10:21 m.

Dal Territorio

Il Novara cede all’Avellino

Il Novara cede all’Avellino
NOVARA -  AVELLINO  1- 2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa, Calderoni, Moscati, Ronaldo (15’ st Da Cruz), Sciaudone, Di Mariano (1’ st Macheda), Maniero, Chajia (36’ st Sansone).  All.:  Corini.   AVELLINO:  Radu, Ngawa, Kresic, Migliorini, Rizzato, Laverone (33’ st Lasik), Paghera(...)

continua »

Altre notizie

Cerca di rubare un’auto: 22enne in manette

Cerca di rubare un’auto: 22enne in manette
CASTELLETTO TICINO, In manette per tentato furto di un’auto. Protagonista un 22enne italiano, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, che ha cercato di rubare un’auto nella zona di Castelletto Ticino, nel Novarese. L’episodio durante la notte del 24 settembre. A trarre in arresto il giovane, i Carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

All’Anas 160 km di strade provinciali

All’Anas 160 km di strade provinciali
BORGOMANERO - Oltre centosessanta chilometri di strade provinciali, di cui 49 riferiti alla SP 229 del Lago d’Orta, 18 della SP 142 del Biellese tra Romagnano Sesia e Arona e 42 della SP 299 della Valsesia sono in procinto di essere cedute all’Anas. Lo ha riferito il Presidente della Provincia di Novara Matteo Besozzi nel corso di un incontro tenutosi giovedì della(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top