Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 21 febbraio 2018
 
 
Articolo di: giovedì, 05 gennaio 2017, 9:56 m.

Elezioni provinciali, Besozzi invita al voto i sindaci

Attacco della lista “Provincia protagonista”

NOVARA - Attacco al presidente Besozzi da parte della lista “Provincia protagonista” per un invito al voto che ha inviato a tutti i sindaci e amministratori.Invito che, evidentemente, ha destato qualche polemica e qualche protesta in seno alle componenti di centrodestra. “L'avvicinarsi della scadenza dell'8 gennaio quando si terranno le elezioni per il rinnovo del consiglio provinciale sta producendo fibrillazioni e tentativi di strumentalizzazione da parte di qualcuno che ha mal digerito il saldarsi del centrodestra nella coalizione tra Lega Nord, Fratelli d'Italia e Forza Novara”. E’ l’inizio di un comunicato della lista elettorale riguardo alla vicenda. “Ci risulta - riprende - che anche l'attuale presidente provinciale pro tempore abbia inviato una lettera a tutti i sindaci del territorio con la scusa di invitarli al voto, come se non fossero già informati della scadenza elettorale, ma con un contenuto chiaramente propagandistico”.

Proprio ieri a firma Besozzi, è circolata la lettera dove si legge tra l’altro: “Credo di aver lavorato, con il sostegno politico bipartisan di tutto il Consiglio, per dimostrare che la Provincia non fosse un Ente inutile, ma anzi indispensabile supporto a favore dei Comuni, soprattutto dei più piccoli, e degli altri Enti locali, nel lavoro di rete e nella costruzione di progettualità ampie per portare reali benefici a tutto il Novarese”. Affermazioni che la lista “Provincia protagonista” non ha gradito e lo fa notare:”E allora vale la pena sottolineare che all'indomani delle elezioni il pro tempore Presidente della Provincia Matteo Besozzi dovrà necessariamente prendere atto dell'avvenuto cambiamento o in caso contrario ne trarremo le dovute conseguenze”. Il comunicato si chiude così: “Chi vincerà queste elezioni provinciali avrà il dovere di assumersi la responsabilità di governare instaurando un nuovo e più incisivo rapporto di collaborazione e di ascolto con tutti i sindaci dei comuni del territorio novarese, a prescindere dal colore politico“.


s.d.

Articolo di: giovedì, 05 gennaio 2017, 9:56 m.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

In auto con due chili di hashish suddivisi in 20 panetti: in manette un 32enne

In auto con due chili di hashish suddivisi in 20 panetti: in manette un 32enne
GATTICO, Lunedì a Gattico, nel Novarese, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato M.O., cittadino marocchino residente nella zona del Verbano, classe 1986, già conosciuto dalle Forze dell’ordine. L’uomo è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel corso di uno dei quotidiani controlli alla(...)

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top