Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 18 ottobre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 13 giugno 2017, 11:42 m.

E dopo un anno rispunta Agognate

Il sindaco Canelli traccia il bilancio dei suoi primi 365 giorni

Nella notte del 19 giugno 2016 il risultato del ballottaggio assegnò la vittoria e il governo della città al nuovo sindaco Alessandro Canelli. Il tempo vola, siamo quasi al giro di boa del primo anno, in occasione del dibattito che si è aperto sui provvedimenti che a breve verranno deliberati, per dare gambe ad alcuni progetti atti ad imprimere sviluppo alla città di Novara, gli abbiamo chiesto a che punto è il lavoro di semina e di raccolto. Inizia a parlare delle delibere che ieri mattina ha esaminato la commissione relative alle varianti al piano regolatore già approvate dalla Giunta. «Sono due gli strumenti urbanistici che dobbiamo approvare, non c’è solo ‘Agognate’, ma anche l’adozione del piano Rir di Sant’Agabio, bloccato da tanti anni e mai completato. Permette di individuare le aree che sono a rischio di incidente rilevante e di individuare quelle che possono essere riqualificate. Con l’approvazione da parte del Consiglio comunale avremo finalmente le basi per partire con l’attrazione di investimenti per portare lavoro. La città di Novara – continua - in questo momento ha due grandi problematiche fortemente correlate fra loro: un tasso di disoccupazione troppo alto e una fascia di popolazione che, per la mancanza di lavoro, soffre un fortissimo disagio sociale e abitativo. Dopo tanti anni di discussione, di tavoli per lo sviluppo, di convegni, di approfondimenti e analisi ora è il momento di agire. L’attivazione di posti di lavoro non è più derogabile e per questo stiamo già mettendo in atto una serie di iniziative e di procedure amministrative con la finalità di innalzare i livelli occupazionali in città».

Ci sono già interventi in arrivo?

«La sottoscrizione dell’accordo con OpenFiber ne è un esempio, in un anno e mezzo la città verrà dotata della banda larga e il privato investirà 17 milioni di euro. Presto sarà presentato il progetto di infrastrutturazione legato alla riqualificazione della pubblica illuminazione e al teleriscaldamento, che potrebbero attivare investimenti privati per 80-100 milioni di euro». Nelle valutazioni del sindaco anche il riferimento «alla costruzione della Città della Salute e della Scienza con una previsione di opere di edilizia sanitaria da 320-350 milioni e a quanto ne deriverà sotto il profilo del rafforzamento delle filiere industriali legate alle Scienze della Vita, alla Farmacologia, alla formazione medica e paramedica».

Mariateresa Ugazio

Articolo di: martedì, 13 giugno 2017, 11:42 m.

Dal Territorio

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

Artigiano di 55 anni muore sul lavoro a Vaprio

Artigiano di 55 anni muore sul lavoro a Vaprio
VAPRIO D'AGOGNA, Infortunio mortale sul lavoro martedì 17 ottobre intorno alle 12 a Vaprio d'Agogna, nel Novarese.  Qui, un artigiano di Soriso, Massimo Maffioli di 55 anni, che stava lavorando sul tetto del rimessaggio Body Car, è precipitato da un'altezza di 7 metri ed è morto sul colpo. L'uomo si trovava in un capannone di Vaprio, in via Novara. (...)

continua »

Altre notizie

Con "Copenaghen" si apre il cartellone di Prosa al Teatro Coccia

Con "Copenaghen" si apre il cartellone di Prosa al Teatro Coccia
NOVARA - Si apre il cartellone di Prosa 2017/2018 al Teatro Coccia. Sabato 21 ottobre alle 21 e domenica 22 alle 16 sarà in scena "Copenaghen" con Umberto Orsini, Massimo Popolizio, Giuliana Lo Jodice. In un luogo che ricorda un'aula di fisica, immersi in un'atmosfera quasi irreale, tre persone, due uomini e una donna, parlano di cose successe in un lontano passato, cose(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top