Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 25 febbraio 2018
 
 
Articolo di: martedì, 26 gennaio 2016, 7:59 m.

E’ tempo di Carnevale

Il programma degli eventi per Oleggio, Galliate e Trecate

Si è ormai entrati anche quest’anno nel tempo del Carnevale, con molti tra città e paesi dove le chiavi della città sono già state consegnate alle maschere locali. Così è avvenuto nella mattina di domenica 24 gennaio, a Oleggio, dando inizio alla della 65° edizione della manifestazione. Le chiavi sono state affidate nelle mani del Pirin (Italo Tosi) e della Main (anche quest’anno Elena Ingignoli), per poi salire sulla Preia dal Pos per il tradizionale discorso. La festa prosegue domenica 31 gennaio, con la sfilata dei carri nel pomeriggio e tanto tanto divertimento, così come per la sfilata del 7 febbraio. «Otto carri in sfilata - ha spiegato Italo Tosi alla conferenza stampa di presentazione della manifestazione – e siamo riusciti a coinvolgere molti gruppi oleggesi come la scuola materna, la Banda e l’oratorio di Loreto. Tanti i ragazzini, ma si sa, il Carnevale è la loro festa e di quegli adulti che vogliono tornare bambini per un giorno». L’ingresso alla manifestazione è gratuito. Altri appuntamenti del Carnevale, giovedì 4 febbraio alle 15 con il tradizionale “Mignà mignà chiculin”, in collaborazione con i commercianti della città; lunedì 8 la tradizionale visita del Pirin al mercato e agli istituti per anziani e, infine, martedì 9 l’ultimo saluto al Carnevale con la lettura del testamento alle 21 in piazza Martiri e il tradizionale bruciamento del Carnevale. 

E tutto è pronto anche per la 46ª edizione del Carnevale galliatese, proposto anche nel 2016 dalla Pro loco con la collaborazione del Comitato di tutti i gruppi e i rioni partecipanti e con il patrocinio di Comune e Atl. Una kermesse che, quest’anno, si presenta con una prima - sostanziale - novità: “sparisce” la sfilata notturna sul viale, che negli ultimi anni - complice soprattutto il freddo che rendeva difficile la partecipazione dei più piccoli - aveva perso un po’ del suo appeal. Il Carnevale si aprirà dunque sabato 30 gennaio, alle 16,15 con la sfilata dei carri e delle maschere sul viale Quagliotti, dove avverrà la tradizionale consegna delle chiavi della città, che passeranno dalle mani del sindaco Ferrari a quelle delle maschere Manghin e Manghina. I quali come consuetudine saluteranno il loro ritorno in città con un discorso “piccante” e satirico. Dalle 16 alle 18, sul sagrato di Sant’Antonio tornerà la classica fagiolata da asporto (prenotazioni al 349 6404341), seguita alle 18 da giochi e animazioni per i bimbi all’oratorio con KiPol e, dalle 19, fagiolata e degustazioni varie accompagnate da vin brulé per ritemprare i presenti. Domenica 31 gennaio, alle 15,30 sempre in oratorio, è previsto un programma di animazione e giochi per tutte le mascherine, con merenda finale. Domenica 7 febbraio la tradizionale sfilata dei carri e delle maschere partirà alle 14 da piazza San Giuseppe e si snoderà lungo il percorso dei viali. Come sempre, in piazza, a partire dalla mattinata, i Folliconi delizieranno i presenti con i loro golosi tortelli. Gran finale alle 17, sempre in piazza, con l’esibizione di tutti i gruppi partecipanti e  quella del corpo musicale Verde Azzurra, che accompagnerà anche il corteo con la sua musica. Chiusura del Carnevale martedì 9 febbraio, alle 15,30 in sala Don Manfredda, con lo spettacolo di magia per i più piccoli dal titolo “Magic Carnival”, a cura del mago Luca Elias; al termine, merenda per tutte le mascherine presenti. La Pro loco ricorda che, in caso di maltempo, la sfilata del 30 gennaio verrà proposta il 31 gennaio con le stesse modalità; quella del 7 febbraio sarà rinviata al 14.

A Trecate il Carnevale partirà domenica 31 gennaio, dalle 14,30, con la consegna delle chiavi della città a Re Bartula in piazza Cavour; a seguire la partenza della prima sfilata con i carri  e musica dal vivo. Lunedì 1, martedì 2 e giovedì 4 febbraio dalle 10 alle 12 Re Bartula riceverà nell’atrio del teatro comunale “consigli, suggerimenti e lamentele” del Popolo di Bartulandia. Domenica 7 febbraio alle 15 partenza della sfilata con i carri allegorici dal piazzale Coop e musica dal vivo. Martedì 9 alle 15 ultima sfilata sempre con partenza dalla Coop. Alle 16.30 chiusura con il rogo del re Carnevale e riconsegna delle chiavi della città.

Silvia Biasio

Laura Cavalli 

v.s.

 

SUGGERIMENTI PUBBLICITARI

 

Articolo di: martedì, 26 gennaio 2016, 7:59 m.

Dal Territorio

"Oneshot": moto d’epoca restaurate

"Oneshot": moto d’epoca restaurate
NOVARA -  Si svolge a Casa Bossi, via Pier Lombardo 4, oggi sabato 24 e domenica 25 febbraio, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19, la mostra "Oneshot". E' un'esposizione di moto d'epoca restaurate: Bmw R69s del 1965; Bmw r75/5 del 1973; Hercules 100gs America del 1968; Hercules gs 125 del 1972; BSA b25ss del 1972; Laverda 750SF del 1970; Yamaha xs 2 del 1973;Bultaco alpina 250 del(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cade Avellino

Il Novara cade Avellino
AVELLINO - NOVARA 2 - 1       AVELLINO:  Lezzerini, Ngawa, Morero, Kresic, Rizzato (16’ stLaverone), Molina, (12’ st Cabezas), D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui, Gavazzi (34’ st Falasco), Asencio.  All.:  Novellino   NOVARA:  Montipò, Troest, Mantovani, Chiosa, Dickmann(...)

continua »

Altre notizie

Tetto in fiamme a Maggiora

Tetto in fiamme a Maggiora
MAGGIORA, Incendio al tetto di un'abitazione alle 19,15 di sabato 24 febbraio a Maggiora, nel Novarese. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco con una squadra de l distaccamento di Borgomanero e una dei volontari di Romagnano Sesia. Le fiamme hanno interessato un appartamento di due piani con mansarda. Le squadre sono riuscite a evitare che il fuoco raggiungesse i tetti vicini.(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top