Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 23 ottobre 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 12 maggio 2017, 3:13 p.

Due aule studio dell'università intitolate a Sara, Denise e Ilaria

Tanta la commozione durante la cerimonia al campus Perrone

NOVARA- Tanta la commozione questa mattina alla cerimonia di intitolazione di due aule studio al nuovo campus dell’Università del Piemonte Orientale in via Perrone alla memoria delle studentesse Sara Domeniconi, Denise Falce e Ilaria Fornara, scomparse il 14 dicembre 2016 in seguito a un terribile incidente stradale. Come ha ricordato Paolo Pomati, responsabile della comunicazione dell’ateneo, le tre ragazze erano al terzo anno del corso di Infermieristica. “Come rettore dell’Università gli studenti è un po’ come se fossero anche un po’ tutti figli miei – ha detto Cesare Emanuel nel suo intervento, con gli occhi velati di lacrime - posso solo immaginare cosa provino i genitori e gli amici delle studentesse che ci hanno lasciato così precocemente. Abbiamo intitolato loro queste aule non sono per ricordarle ma anche per trasmettere un messaggio: il punto di riferimento, il senso civico e sociale dell’ateneo è totalmente orientato a voi studenti. Questo è il nostro paese, la nostra comunità”. Sono anche intervenuti il direttore del Dipartimento di Medicina traslazionale Gian Carlo Avanzi, il presidente del corso di laurea in Infermieristica Gianluca Aimaretti che ha sottolineato come sia significativo che la cerimonia si sia tenuta oggi, 12 maggio, giornata internazionale dell’infermiere, e il vescovo Franco Giulio Brambilla. A nome dei compagni di corso ha parlato poi la studentessa e amica delle ragazze scomparse Martina Valentini, che le ha ricordate con la voce rotta dal pianto: “Anche se non ci siete più – ha detto – siete sempre presenti in noi. Ci mancate, vi vogliamo bene”. Hanno proposto le loro riflessioni anche la tutor del corso di Infermieristica, Marina Demedici, il presidente dell’Ipasvi Luigi Pinelli ed infine la senatrice Elena Ferrara. Presenti anche l’assessore comunale Valentina Graziosi, la consigliera provinciale Emanuela Allegra,rappresentanti di Carabinieri e Guardia di Finanza, oltre che numerosi studenti, docenti e i famigliari delle ragazze. Dopo gli interventi lo scoprimento delle targhe e la benedizione del vescovo.

Valentina Sarmenghi

Articolo di: venerdì, 12 maggio 2017, 3:13 p.

Dal Territorio

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

La loro barca a vela si rovescia nel Cusio: in soccorso i Vigili del fuoco

La loro barca a vela si rovescia nel Cusio: in soccorso i Vigili del fuoco
ORTA, Il forte e improvviso vento, che nel pomeriggio di oggi, domenica 22 ottobre, ha interessato il Novarese, ha messo in difficoltà due giovani del Circolo Vela Orta. I due ragazzi sono rimasti in difficoltà in mezzo alle acque del Cusio, con la loro barca a vela che si è rovesciata. Tutto è successo intorno alle 17,30. Sul posto si è recata(...)

continua »

Altre notizie

Dagli studenti il “Canto alla città”

Dagli studenti il “Canto alla città”
NOVARA - Il Faraggiana si apre ancora alla città e la rende protagonista. Questa sera, giovedì 19 ottobre alle 21, e replica domani alla stessa ora, sale il sipario sulla nuova sagione del teatro novarese, la seconda dopo la rinascita: in cartellone “Canto alla città 2.0 – Il verbo degli uccelli”. Sul palco Lucilla Giagnoni, attrice e autrice del(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top