Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 23 settembre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 15 luglio 2017, 10:08 m.

Dove il Ticino non è più fiume Azzurro

Soluzione lontana

GALLIATE - Non sembrano esserci speranze, nell’immediato, per risolvere il problema del depuratore di Sant’Antonino, responsabile delle pessime condizioni in cui, anche in questi giorni, versa il fiume Ticino, nella zona di Galliate e sulla sponda lombarda. «Anche in questi giorni - conferma infatti Giancarlo Bertuzzi, appassionato barcaiolo e attento conoscitore del tratto galliatese del Fiume Azzurro - la qualità delle acque è pessima: la solita patina scura che si deposita sui sassi della riva e del fondale, mentre in altri punti è possibile vedere chiaramente gli sversamenti schiumosi: l’acqua sembra un cappuccino... Uno schifo! Purtroppo sono anni che combattiamo con questo problema del depuratore, ma la fine della battaglia sembra ben lungi dal vedersi».

E l’ennesimo tavolo tecnico convocato mercoledì dalla Regione Lombardia presso l’impianto di Sant’Antonino non è certo servito a rinforzare le speranze di vedere un miglioramento in tempi brevi. «Il territorio è stanco di questa situazione – spiegano Roberto Vellata (galliatese, coordinatore dell’associazione Amici del Ticino) e Claudio Spreafico del Coordinamento Salviamo il Ticino – di questo limbo che non sembra condurre ad alcuna soluzione. A fronte di tanti tavoli di confronto durati quasi tre anni, i miglioramenti sono scarsi e le lacune moltissime. Nel frattempo il Canale Industriale, a Nosate, continua a ricevere uno scarico ricco di schiume e da Turbigo questo carico inquinante si trasferisce nel Ticino e nel Naviglio Grande. L’acqua del fiume in questo tratto è spesso scura e maleodorante mentre i sassi si riempiono di una viscida patina di alghe. Non possiamo abbassare la guardia, per questo chiediamo a Regione Lombardia di continuare a vigilare attraverso Arpa sia nella fase di valutazione del funzionamento degli interventi fatti che nel periodo di monitoraggio».

Laura Cavalli

Leggi tutto l'articolo sul Corriere di Novara di sabato 15 luglio 2017

Articolo di: sabato, 15 luglio 2017, 10:08 m.

Dal Territorio

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

Spezia -Novara 1-0

Spezia -Novara  1-0
Trasferta negativa in terra ligure per il Novara che perde di misura a La Spezia. Decide un gol di Marilungo che sfrutta al meglio un calcio d'angolo. Il Novara presobil gol non riesce a rendersi pericoloso per tutto il primo tempo. Nella ripresa gli azzurri dimostrano più intraprendenza e creano un paio di palle gol senza però trovare la rete. Il risultato non cambia e per(...)

continua »

Altre notizie

Giallo a Borgomanero: suicidio sventato o tentato omicidio?

Giallo a Borgomanero: suicidio sventato o tentato omicidio?
NOVARA, Una vicenda che sembra avere i contorni del giallo. È quella avvenuta lo scorso 8 agosto in un'azienda di Borgomanero, nel Novarese. Qui, stando a quanto ritenuto inizialmente, ci sarebbe stato un tentativo di suicidio da parte di una donna di 37 anni, salvata dal suo datore di lavoro e, a quanto risulta, amante.  Ora, però, a qualche mese da quell'episodio e(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top