Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 novembre 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 21 ottobre 2015, 11:19 p.

Dossier SAIE edilizia

clicca e leggi online lo speciale, sarà in edicola con il giornale sabato 24

Grandi numeri per il “Cersaie 2015” 

Un edizione da record, con il superamento delle 101.000 presenze, grazie alla componente dei visitatori stranieri. Questa la principale evidenza dell’edizione 2015 di Cersaie, il Salone Internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredobagno, che si è tenuto dal 28 settembre al 2 ottobre a Bologna. 

Nei giorni scorsi sono stati forniti dall’organizzazione i dati definitivi di un appuntamento internazionale di settore sempre più in espansione. Un evento di natura commerciale completato ed arricchito da iniziative a favore del mondo dell’architettura, dell’interior design, della posa e dei consumatori finali.

 

SABATO 24 OTTOBRE IL "DOSSIER SAIE EDILIZIA" E' IN REGALO CON IL CORRIERE DI NOVARA IN EDICOLA

SFOGLIA L'EDIZIONE GRATUITA DEL "DOSSIER SAIE EDILIZIA"

 

Dati importanti per il Distretto dei rubinetti da anni consolidato nei territori delle province di Novara e Verbano Cusio Ossola. Al Cersaie 2015 gli espositori presenti provenienti dalla regione Piemonte erano 41. Tutti appartenenti al settore rubinetti/arredobagno. Il Piemonte vale circa il 5% del totale, una percentuale definita dagli organizzatori “non secondaria”.

Rappresentatività ed internazionalità sono i tratti salienti di Cersaie, che ha visto quest’anno consolidarsi la presenza anche di espositori di altri settori, quali in particolare il legno. A fronte di 872 espositori, dei quali 319 esteri provenienti da 39 Paesi (+1, la Svezia si è aggiunta quest’anno), l’edizione 2015 ha registrato una partecipazione totale di 101.809 presenze (+0,8%), con una componente estera pari a 48.231 unità, in crescita di 1.632 unità rispetto all’edizione precedente, ed ora con una quota del 47,4%. Stabile a 53.578 visitatori la presenza italiana. Massiccia la partecipazione degli organi di informazione: 694 sono stati i giornalisti presenti (dei quali 257 esteri), in forte crescita nella componente italiana (+27,4%) dovuta, tra l’altro, alla Conferenza Stampa Internazionale tenutasi per la prima volta al Palazzo Ducale di Sassuolo.

Questi numeri confermano Cersaie quale primario luogo deputato allo sviluppo del business globale per i materiali ceramici e da pavimento, oltre che per i prodotti dell’arredobagno, nonchè potente motore propulsivo del commercio internazionale: sono state infatti oltre 150 le nazioni di provenienza dei visitatori e molte le visite negli stand aziendali delle delegazioni internazionali organizzate nel programma Cersaie Business, in collaborazione con ICE e Regione Emilia Romagna.

Come è stata ricordato dall’organizzazione nel fornire il bilancio della manifestazione: “Cersaie è una tappa fondamentale nel panorama dell’architettura, dell’interior design, della posa e per il privato. Glenn Murcutt è il settimo Premio Pritzker consecutivo che ha tenuto a Cersaie una Lectio Magistralis, a cui hanno partecipato 1.300 persone. Folta partecipazione ed interesse hanno registrato anche l’installazione ‘Day Off’ di Diego Grandi al Padiglione 29 e la Mostra ‘Cer Stile’ di Angelo Dall’Aglio e Daniele Vercelli al Padiglione 30. Un fortissimo interesse confermato anche per tutte le altre conferenze che componevano il programma culturale ‘costruire abitare pensare’ e per le iniziative che hanno dato la possibilità di ottenere crediti formativi in collaborazione con gli Ordini professionali competenti. Molto apprezzati sono stati i ‘work in progress’ e gli incontri de ‘La Città della Posa’, il luogo deputato alla formazione delle giovani leve ed alla presentazione delle diverse tecniche. Ampia partecipazione di un interessato pubblico di consumatori ha registrato ‘Cersaie disegna la tua casa’, che ha visto giovedì la presenza di Paola Marella, madrina anche dell’evento #selfeet”.

In conclusione “Esordio sicuramente positivo per Bologna Design Week che ha registrato una continua affluenza di pubblico ed i cui eventi culturali si sono tenuti, nelle ore serali, in prestigiose location della città”.

m.d. 

 

Postato il giorno: mercoledì, 21 ottobre 2015, 11:19 p.
Area Commenti
Lascia un commento

Caricamento in Corso... Caricamento in Corso...
Commenti
Numero commenti (0)

Dal Territorio

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Lunga attesa al Dea, donna dà in escandescenze e blocca le ambulanze

 Lunga attesa al Dea, donna dà in escandescenze e blocca le ambulanze
NOVARA, Non accetta di aspettare il suo turno in Pronto soccorso e così inizia con il dare in escandescenze. È successo sabato sera al Dea di Novara.  Protagonista dell'episodio, che ha visto il necessario intervento della Polizia, Paola Labella, già al centro di analoghi episodi in centro città, tra cui l'aggressione in piazza Gramsci ad alcuni ragazzi(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top