Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 23 ottobre 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 12 aprile 2017, 2:25 p.

Delitto di Pombia: scaturito da una lite sul bottino

I carabinieri hanno fermato l’assassino in Centro Italia

NOVARA, “E’ stato effettuato il fermo della persona che, a nostro avviso, è l’autore materiale dell’omicidio di Pombia. Un risultato ottenuto in pochi giorni, grazie al lavoro eccezionale dei nostri carabinieri”. Così, oggi mercoledì 12 aprile, il procuratore capo della Repubblica di Novara, Marilinda Mineccia, ha introdotto la conferenza stampa, ospitata in Procura (foto Martignoni), in cui sono stati illustrati i risultati dell’indagine. Presenti i militari del Reparto investigativo, con i quali hanno collaborato i colleghi di Busto Arsizio (sia vittima sia omicida sono originari di questo territorio del Varesino) e Giovanni Caspani, sostituto procuratore titolare dell’inchiesta. “Si è presentata una scena del crimine molto inquietante – ha continuato Mineccia - che i Carabinieri han ben setacciato. Proprio dall’osservazione della scena del crimine si è giunti all’attuale fermato, Antonio Lembo, classe 1988, del Varesotto come la vittima, Matteo Mendola. La vittima non aveva con sé il cellulare, ma aveva una ricetrasmittente. Indossava poi una tuta e dei guanti. Una serie di elementi che ci hanno portato a Lembo, in particolare sondando il giro delle conoscenze della vittima”. Lembo è stato arrestato intorno alle 23 di lunedì in Centro Italia. Viaggiava con mezzi pubblici, dopo aver abbandonato la propria auto. Già il giorno successivo al delitto, che si è consumato martedì 4 aprile, era sparito di scena. Martedì l’interrogatorio davanti al pm Giovanni Caspani e la confessione. Il motivo dell’omicidio sarebbe da collegarsi a una lite scoppiata per la divisione del bottino di alcuni furti compiuti dai due in precedenza. Il 29enne ha perso la testa, ha afferrato la sua pistola e ha sparato due colpi contro il complice. Poi l’ha colpito più volte alla testa, ben 12 le volte, con il calcio dell’arma. Stando agli inquirenti i due avrebbero già da tempo costituito una coppia per compiere furti. “Un omicidio non premeditato, viste anche le tracce lasciate dall’omicida – rileva il pm Caspani – Durante l’interrogatorio il fermato era sconvolto. Ha perso la testa”.

mo.c.

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola giovedì 13 aprile

 

Articolo di: mercoledì, 12 aprile 2017, 2:25 p.

Dal Territorio

La loro barca a vela si rovescia nel Cusio: in soccorso i Vigili del fuoco

La loro barca a vela si rovescia nel Cusio: in soccorso i Vigili del fuoco
ORTA, Il forte e improvviso vento, che nel pomeriggio di oggi, domenica 22 ottobre, ha interessato il Novarese, ha messo in difficoltà due giovani del Circolo Vela Orta. I due ragazzi sono rimasti in difficoltà in mezzo alle acque del Cusio, con la loro barca a vela che si è rovesciata. Tutto è successo intorno alle 17,30. Sul posto si è recata(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

Dagli studenti il “Canto alla città”

Dagli studenti il “Canto alla città”
NOVARA - Il Faraggiana si apre ancora alla città e la rende protagonista. Questa sera, giovedì 19 ottobre alle 21, e replica domani alla stessa ora, sale il sipario sulla nuova sagione del teatro novarese, la seconda dopo la rinascita: in cartellone “Canto alla città 2.0 – Il verbo degli uccelli”. Sul palco Lucilla Giagnoni, attrice e autrice del(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top