Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 28 giugno 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 02 gennaio 2017, 11:46 m.

Decreto Milleproroghe: concessioni dei mercati valide fino al 2020

La (preoccupata) nota della Fiva Confcommercio Alto Piemonte

Il rinvio delle scadenze previste dall’Intesa Stato-Regioni del 5 luglio 2012 contenuto nel decreto cosiddetto Milleproroghe, approvato il 29 dicembre dal Consiglio dei Ministri è al centro della nota diffusa dalla Federazione italiana venditori ambulanti e su aree pubbliche (Fiva) di Confcommercio Alto Piemonte. 
"Lo slittamento, addirittura di quattro anni, delle scadenze delle concessioni dei mercati costituisce una mossa senza precedenti - viene sottolineato -Rimettere in discussione oggi l’Intesa del 2012 (!) sui criteri di riassegnazione delle concessioni di posteggio su area pubblica, e forse anche la loro durata e i criteri di selezione, ha il sapore di uno sgarbo non solo istituzionale per la Federazione. Che ha fatto del confronto leale e dello spirito di collaborazione in difesa delle aziende del settore il principio ispiratore di 5 anni di politica sindacale.
A oggi centinaia di Comuni in tutta Italia hanno emesso i bandi di assegnazione e si preparano a gestire la delicata fase di transizione dal vecchio al nuovo sistema. È con stupore e rammarico quindi che si prende atto che potrebbe essere giunto al termine un percorso di condivisione.
Non abbiamo mai smesso di sostenere che l’Intesa rappresenta il miglior punto di equilibrio fra le esigenze delle imprese e la necessità dell’applicazione della Direttiva Servizi (la ben nota Bolkestein). Ci risulta assolutamente oscuro, oggi, questo rinvio in extremis da parte del Governo. Che ha trovato l’opposizione ferma, negli ultimi giorni e settimane, di molte Regioni, compresa la Regione Piemonte.
Le uniche conseguenze certe del rinvio contenuto nel “Milleproroghe” sono, nell’immediato, la confusione e l’incertezza più totali. Quello che non è in dubbio è la indisponibilità della Federazione a gettare a mare il lavoro di un lustro o a cedere a scorciatoie che si riveleranno dei vicoli ciechi. Restano – e devono restare – assolutamente aperti i canali di mediazione in sede di lavoro parlamentare: il “Milleproroghe” non può essere convertito nella forma in cui è stato emanato il 29 dicembre".

Articolo di: lunedì, 02 gennaio 2017, 11:46 m.

Dal Territorio

Novara-Da Costa: siamo ai saluti

Novara-Da Costa: siamo ai saluti
NOVARA - Il Novara Calcio è pronto a salutare il suo capitano. Questa settimana dovrebbe concretizzarsi il passaggio di David Da Costa al Lugano. Un mese fa i primi abboccamenti, con alcune dichiarazioni del procuratore del portiere elvetico, che aveva dichiarato alla Rsi l’apprezzamento del presidente ticinese Renzetti nei confronti del suo assistito. Allora,(...)

continua »

Altre notizie

Donna scippata e ferita ad Arona

Donna scippata e ferita ad Arona
ARONA, Scippo l’altra notte ad Arona, nel Novarese. L’episodio si è registrato in corso Repubblica una ventina di minuti dopo le 4. Un malvivente ha avvicinato all’improvviso una donna, strappandole la borsetta e fuggendo quindi a piedi. La donna, una 38enne residente proprio ad Arona, a seguito dello strappo è caduta a terra, rimediando una serie di(...)

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta
Novità per la “Guida blu”, che certifica il meglio dei mari e dei laghi italiani,  realizzata da Legambiente e Touring Club italiano. Quest’anno le località marine e lacustri sono state raggruppate in comprensori turistici, e non assegnando le tradizionali vele ai singoli comuni, perché «chi va in vacanza non si ferma al confine(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top