Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 21 febbraio 2018
 
 
Articolo di: domenica, 27 novembre 2016, 10:57 m.

Contro la ludopatia slot spente 3 ore al giorno a Trecate

Da lunedì in vigore nuovi provvedimenti

TRECATE - A Trecate entreranno in vigore nuovi provvedimenti per contrastare la ludopatia. Secondo l’ordinanza voluta dall’Amministrazione comunale, infatti, da domani, lunedì 28 novembre, sarà obbligatorio per gli esercizi commerciali, lo spegnimento delle slot machine  per tre ore al giorno, in adempimento alla legge regionale del maggio scorso. La legge regionale prevede, tra l’altro, il divieto di installazione di apparecchi da gioco nei nuovi esercizi e la loro eliminazione dal prossimo novembre anche in quelli già esistenti che si trovano entro 500 metri da punti sensibili (es. scuole, sportelli bancomat, impianti sportivi, luoghi di culto ecc.).Lo spegnimento dello slot machine sarà obbligatorio dalle 8 alle 9.30 e dalle 16 alle 17.30. «L’individuazione delle fasce orarie – afferma l’Amministrazione comunale – è avvenuta a seguito di un proficuo confronto con le associazioni di categoria interessate e con i titolari dei bar di Trecate. Gli orari sono stati scelti con l’obiettivo di tutelare al massimo i minori, per i quali, ricordiamo, vige un divieto assoluto di gioco su queste “macchinette”, e in funzione dell’entrata ed uscita dai plessi scolastici». «Ancora una volta – commenta l’Amministrazione Binatti - Trecate si dimostra sensibile al contrasto alla ludopatia e all’avanguardia sull’adozione di provvedimenti rigorosi in materia, visto che è il primo centro dell’Ovest Ticino ad aver adempiuto alla normativa regionale, con il coinvolgimento dei commercianti con la finalità di non ledere le attività insediate sul territorio». Ricordiamo che già la precedente Amministrazione era intervenuta per favorire il contrasto alla ludopatia portando in Consiglio comunale un regolamento, approvato all’unanimità, per l’erogazione di contributi agli esercizi pubblici che si fossero impegnati ad eliminare le slot-machine. Il provvedimento prevedeva uno stanziamento annuale di diecimila euro, con la possibilità di erogare fino a un massimo di 300 euro, sotto forma di rimborsi su Tari e Tasi, ad ogni esercizio impegnatosi a mettere al bando le slot-machine per almeno tre anni; previsti anche controlli negli esercizi aderenti all’iniziativa per verificare il rispetto degli impegni assunti.Daniela Uglietti

Articolo di: domenica, 27 novembre 2016, 10:57 m.

Dal Territorio

Ubriaco, semina il panico sulla statale del Sempione

Ubriaco, semina il panico sulla statale del Sempione
CASTELLETTO, Ha cercato di bloccare diversi automobilisti lungo la strada statale del Sempione, nella zona tra Castelletto Ticino e Arona, nel Novarese, con una lunga serie di manovre particolarmente azzardate a bordo della sua Alfa Romeo 147. Il tutto sino a quando una pattuglia della Polizia stradale di Borgomanero, allertata da un automobilista che aveva avuto a che fare con(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top