Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 26 settembre 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 02 maggio 2012, 10:38 m.

Consegnati i premi del Cavalierato Giovanile 2012 del Vco

La cerimonia si è svolta a Villa Taranto, sede della Prefettura verbanese

VERBANIA -  Sono stati consegnati ieri, martedì 1° maggio a Villa Taranto sede della Prefettura verbanese, i 18 riconoscimenti del Cavalierato Giovanile 2012 del Verbano Cusio Ossola, seconda edizione. 
I 20 premiati sono stati scelti tra i candidati dalla Giuria composta dal presidente della Provincia Massimo Nobili, l’assessore alle Politiche Giovanili Alberto Preioni, il presidente dei Giovani Imprenditori del Vco Gianmarco Zaninetta, l’olimpionico di canoa Beniamino Bonomi, la responsabile della qualità e del laboratorio del Centro Servizi Lapideo Vco Barbara Zani, la direttrice del Centro Servizi Volontariato del Vco Caterina Mandarini e il direttore artistico del teatro ‘La Fabbrica’ di Villadossola Marcello Perugini.  
“Il Cavalierato Giovanile è un’iniziativa per far sentire ai giovani del Verbano Cusio Ossola, che si sono impegnati con merito e risultati nei più diversi campi, che siamo orgogliosi di loro: rappresentano uno stimolo per i coetanei e un esempio per tutti. E’ anche un’occasione per sostenerli moralmente, fare il tifo per loro, augurando loro che a questo riconoscimento seguano altre affermazioni professionali e gratificazioni personali” ha commentato il presidente Nobili.
Durante la cerimonia tenutasi a Villa Taranto, con l’accompagnamento musicale degli Svalvolati dell’Istituto Cobianchi e del Coro del Liceo Cavalieri di Verbania, sono stati resi pubblici i 20 premiati di quest’anno, dei quali qui sotto si presenta un breve profilo.

Categoria Arte e Cultura: Paolo DeLorenzi, 29 anni; un omegnese a Venezia, dove è ricercatore in Storia dell’Arte presso l’Università Ca’ Foscari grazie a un percorso di studi di indubbia eccellenza. Maturità scientifica conseguita al Liceo Gobetti con il massimo dei voti e poi due lauree all’università veneziana: la prima in Conservazione dei Beni Culturali, la Seconda in Storia delle Arti e Conservazione dei Beni Artistici, entrambe conseguite con 110 e lode. Presso il prestigioso ateneo, conduce un intenso lavoro di ricerca, in particolare nel campo della pittura e incisione veneziane tra il Sei e il Settecento. Paolo si è anche occupato della catalogazione dei materiali artistici presenti al Museo Correr, ai Musei Civici Veneziani e alla Scuola Grande di San Rocco.

Categoria Comunicazione: Gianluca Trentini, verbanese, 33 anni, giornalista, speaker e cronista radiotelevisivo. La materia in cui è ‘campione’ è lo sport: conoscitore di tutte le discipline sportive, e per il ciclismo – la sua grande passione – un’enciclopedia vivente. Amato dal pubblico, apprezzato dai colleghi (anche oltre i confini provinciali): talento, passione e professionalità ne fanno un narratore di imprese sportive, sempre pronto ad arricchire le sue cronache, riflesso di una vivida capacità dialettica, con il dettaglio dell’aneddoto, della curiosità, del dato storico, frutto di una straordinaria cultura personale.

Categoria Imprenditoria: Andrea Borgotti, verbanese, 30 anni: per lui il percorso professionale inizia davvero dalla gavetta. Manovale, muratore, poi responsabile tecnico e infine imprenditore edile con una sua azienda che oggi occupa 14 dipendenti, la Edilservice srl. Un concreto esempio di come tenacia, voglia di fare, capacità, intraprendenza e tanto lavoro siano gli ingredienti per costruire una propria attività di successo in un settore tradizionale che Andrea è pronto ad innovare con una moderna organizzazione aziendale e l’impiego di biotecnologie applicate all’edilizia.

Categoria Imprenditoria: Matteo Chindemi, milanese di nascita, cannobiese d’adozione, 30 anni. Inizia ventenne la sua esperienza lavorativa in ambito agricolo-pastorale. Nel 2002 si sposa con Gaia e con lei condivide il progetto di intraprendere un’attività zootecnica e di caseificazione acquistando una proprietà in località Prati d’Agra, nel Comune di Cannobio. Lui milanese, lei nata a Parigi, con la figlia di 4 anni Chiara (da lì a poco nascerà la secondogenita Albarosa) nel 2007 si trasferiscono in questo alpeggio raggiungibile – lasciando l’auto là fin dove arriva la strada – con 45 minuti di cammino. Matteo e Gaia si impegnano nell’elevare la qualità di produzioni casearie di nicchia, utilizzando il latte delle ‘nere di Verzasca’, capre da tutelare dall’estinzione. La loro ‘mascarpella fresca e stagionata’ riceve riconoscimenti ONAF (l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggio). Il loro caseificio funziona ad energia solare, i loro prodotti sono in vendita on line. Da qui la definizione di ‘pastore del terzo millennio’ attribuita a Matteo dal CAI con l’assegnazione, lo scorso gennaio, del Premio ‘Montagna Viva’.

Categoria Imprenditoria: Alessandra Ferrari, di Traffiume di Cannobio, 20 anni. Si diploma a pieni voti all’Istituto Ferrini, si iscrive alla facoltà di economia dell’Università di Pavia e segue i corsi con grande profitto. Questo dal lunedì al giovedì, perché i venerdì, fine settimana e festivi sono dedicati al lavoro: raccogliendo il testimone del papà e con la collaborazione di una persona di fiducia, porta avanti una ditta idraulica. Alessandra non ha paura di sporcarsi le mani ma è anche capace di farlo: non si occupa solo della parte contabile e amministrativa, ma - mettendo a frutto gli insegnamenti del papà - è nei cantieri per la realizzazione di impianti e nelle case dei suoi clienti (soprattutto in Valle Cannobina) laddove c’è bisogno di aggiustare una tubatura che perde, una caldaia che non funziona. La animano coraggio e volontà nel conciliare lavoro e studio universitario e la gentilezza di un giovane ragazza sostenuta da un forte legame affettivo con quello che fa e che vuole fare.

Categoria Musica: Alice Rodari, di Domodossola, 21 anni, sta frequentando il terzo anno del corso di Scienze dei Beni Culturali all’Università Statale di Milano. Inizia a suonare il violino all’età di otto anni, coltivando fin da bambina la passione per la musica e il suo talento musicale. Vince per due anni il primo premio al Concorso Nazionale per scuole medie Enrico Zangarelli a Città di Castello. E’ stata componente di diverse formazioni strumentali esibendosi in numerosi concerti in Italia e all’estero. Sempre ad otto anni inizia a dedicarsi al canto, partecipando a cori di voci bianche. Da 2008 è soprano nel sestetto Blossomed Voice, specializzato in canto a cappella e in un repertorio rinascimentale. Con il suo gruppo Alice ha vinto numerosi premi e ha cantato in diretta nazionale a Radio RAI 3.

Categoria Musica: Mattia Rossi, di Pieve Vergonte, 15 anni. La voce di Mattia è una dote naturale che il ragazzo sta valorizzando con un serio percorso di studi. Un talento che già a partire dai cinque anni non passa inosservato. Durante uno dei concerti di beneficienza in cui si esibisce su invito di associazioni locali, viene notato da un collaboratore della rete televisiva Mediaset che propone alla famiglia di Mattia di far partecipare il ragazzo “Io Canto”, edizione 2010, fortunata trasmissione in onda su Canale 5, condotta da Gerry Scotti. Vi parteciperà anche nel 2012 riscuotendo grande successo, interpretando canzoni di artisti quali Andrea Bocelli e Luciano Pavarotti e duettando con artisti di fama internazionale. La partecipazione al programma televisivo gli ha permesso di conoscere Katia Ricciarelli, che da subito è rimasta colpita dalla voce del ragazzo ossolano e si è proposta di mettere la sua esperienza e professionalità a tutela e crescita di Mattia, che allo studio del canto sta affiancando quello del pianoforte.

Categoria Ricerca: Andrea Pella, 29 anni, di Mergozzo, ingegnere biomedico, è ricercatore presso il Dipartimento di Bioingegneria del Politecnico di Milano, dove ha recentemente discusso la sua tesi di dottorato sulle tecnologie migliorative nelle cure radioterapiche con particelle accelerate. Andrea collabora con il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica di Pavia, l’Istituto Europeo Oncologico di Milano e con il GSI, la società per la ricerca sugli ioni pesanti, di Darmstadt in Germania. E’ autore di articoli pubblicati su riviste di settore, di capitoli su libri tematici e di numerose partecipazioni a congressi scientifici internazionali. I suoi studi si focalizzano sui modelli di correlazione esterno-interno per l’inseguimento dinamico di lesioni mobili e per la mitigazione di effetti di movimento d’ organo, oltre che le tecnologie per il corretto posizionamento del paziente in radioterapia con particelle accelerate e per il controllo del set up durante il trattamento. 

Categoria Ricerca: Lara Nonis, 19 anni di Ornavasso e Arianna Broggi, 18 anni di Verbania, entrambe studentesse del quinto anno dell’indirizzo chimico all’Istituto Cobianchi. Insieme hanno lavorato a un progetto con l’obiettivo di rimuovere i fluoruri – sostanze chimiche in elevate concentrazioni dannose per la salute – dalle acque africane, dove al momento non vi sono possibilità di potabilizzazione. Una rimozione necessariamente da effettuare con il ricorso a metodi a basso costo e facilmente reperibili in zone povere e disagiate. Con la loro ricerca, durata oltre un anno, Arianna e Lara hanno individuato la soluzione in specifiche alghe di acqua dolce e nelle ceneri di guscio d’uovo. Una ‘scoperta’ che è valsa loro il superamento della selezione nazionale del concorso europeo “I giovani e le scienze”: Lara e Arianna rappresenteranno l’Italia all’Evento Internazionale degli Studenti Eccellenti che si terrà a Stoccolma il prossimo agosto.

Categoria Sociale: Valentina Broggio, domese, 28 anni, da quando è adolescente si spende per aiutare le persone più bisognose mettendo a disposizione tempo, competenza, passione, cuore, vitalità ed allegria, e intervenendo con concretezza nella soluzione dei loro problemi. Da anni è volontaria del banco di solidarietà alimentare; attualmente si occupa di Casa San Martino a Domodossola, un centro aiuti per la famiglia che fornisce sostegno in termini di ricerca lavoro e abitazione oltre che psicologico, legale ed educativo, soprattutto in situazioni di disagio sociale. Tutto questo sentendosi partecipe della sofferenza dell’altro e impegnandosi senza riserve per poterla alleviare con un’energia e un sentimento che sono contagiosi. Il motto di Valentina è “Condividere i bisogni per condividere il senso della vita”: un’autentica testimonianza, nonostante la giovane età, di impegno sociale e spirito cristiano.

Categoria Sociale: Fedora Gasparetti, bavenese, 32 anni. Per lei laurea triennale in Scienze della Comunicazione e specialistica – conseguita all’Università di Torino con il massimo dei voti – in antropologia culturale; master a Pavia in Cooperazione Internazionale e Sviluppo con tesi sulla migrazione illegale in Marocco. Prosegue con il dottorato in Scienze Umane, sempre a Torino, con tesi sulla migrazione transnazionale senegalese. Volontaria per diverse ONG a Cuba, Croazia e Senegal, relatrice a congressi internazionali e autrice di numerosi contributi in pubblicazioni italiane e francesi sull’immigrazione africana, cinese e romena nel nostro Paese e in Piemonte, attualmente Fedora è consulente alla Direzione Generale per l’Immigrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, occupandosi in particolare del monitoraggio dei flussi di minori stranieri non accompagnati nei centri di accoglienza temporanea. Lo scorso anno ha preso parte alle operazioni di coordinamento per l’evacuazione di profughi al confine tunisino nei momenti caldi della crisi libica.

Categoria Sociale: Se’ne’ Diougal, dal Senegal – dove era maestro elementare in una classe di 70 alunni - al Verbano Cusio Ossola dove arriva nel 2007 e frequenta diversi corsi professionali. Oggi, a 32 anni, abita a Trontano e lavora nel settore alberghiero dedicando tutto il suo tempo libero all’associazione ‘Non solo aiuto’ quale volontario nell’organizzazione di eventi volti alla solidarietà, al funzionamento degli sportelli, presso diversi Comuni della Provincia, di intermediazione culturale e di sostegno pratico ai cittadini stranieri. Se’ne’ è una valida testimonianza di cosa significhi integrazione e un esempio di esperienza personale messa a disposizione dell’accoglienza e dell’inserimento sociale.

Categoria Spettacolo: Serena Donà, 19 anni, di Domodossola. Un talento emergente della scena internazionale della danza classica, a cui si avvicina a partire dai tre anni. A 11 è ammessa alla prestigiosa Accademia Ucraina di Balletto a Milano. Nel 2007 segue corsi sotto la supervisione della direttrice del Teatro dell’Opera di Kiev, nel 2008 si classifica al 1° posto al concorso ‘Dancing Time’ di Fiuggi vincendo una borsa di studio per un anno alla scuola fiorentina Balletto di Toscana. Il percorso di Serena prosegue attestandosi tra le finaliste di importanti concorsi nazionali; con tournée della Macedonian Opera and Ballet e dell’Accademia Ucraina, della quale è allieva del 7° corso. E’ nel ‘cast’ di musical e balletti di primo piano come ‘La Divina Commedia’ all’Arena di Verona e ‘Giselle’ al Teatro Quirino di Roma con la Royal Czech Ballet. Ultimo suo riconoscimento, in ordine di tempo, il mese scorso al concorso internazionale tenutosi a Kiev ‘Danza senza confini’: per Serena un ottimo secondo posto.

Categoria Spettacolo: la coppia domese Luca Costale e Andrea Lavalle, entrambi classe 1989, studente di geologia il primo, di giurisprudenza il secondo, sono un ‘duo’ con un notevole seguito di fan in Provincia. A renderli accattivanti sono le loro conduzioni radiofoniche e presentazioni di serate e spettacoli, nei quali si distinguono per le doti di intrattenitori divertenti e scanzonati, ma mai sopra le righe. Attori, sceneggiatori e film maker, con il mediometraggio ‘low-cost’ ‘Non l’avevo considerato’ - un ‘affresco’ corale di vita di provincia, tra il comico e il noir, con sfondo Domodossola - ricevono buonissimi riscontri di pubblico e di critica. Un risultato che li spinge a una nuova avventura cinematografica, in corso d’opera, dal titolo ‘Ricordi di famiglia’.

Categoria Sport: Elisa Longo Borghini, 20 anni di Ornavasso, fortissimo talento del ciclismo femminile italiano. Cresciuta nel Pedale Ossolano, Elisa vince parecchio nelle categorie giovanili. Il suo nome diviene noto a partire dalla categoria esordienti, con la maglia della Canavesi Ornavasso, ‘affiliazione’ piemontese della compagine di Gorla Maggiore. Da allieva i risultati sono molto buoni: si dimostra forte di gambe, ma soprattutto di testa, quando - dopo una stagione buttata via per un intervento chirurgico - torna, più tenace di prima. Grandi soddisfazioni al primo anno da élite con la maglia della Top Girls Fassa Bortolo e poi in maglia azzurra, lo scorso settembre, il fantastico mondiale di Copenhagen – Rudersdal, quando è decisiva per il successo della medaglia d’oro Giorgia Bronzini. Il passaggio alla formazione norvegese Hitec Product Mistral Home è storia di oggi: storia di una carriera appena iniziata.   

Categoria Sport: Giacomo Ricci, 27 anni, bavenese, pilota automobilistico in ‘corsa’ in tutto il mondo, dall’Europa all’Asia e agli Stati Uniti. A 15 anni è 5° ai campionati europei di kart. Nel 2001 debutta con le auto: unico sedicenne nel campionato Bmw dove ottiene due vittorie, sale altre tre volte sul podio e si piazza sesto nella classifica finale. Senza alle spalle ricche sponsorizzazioni, nel 2002 è 2° nella Winter Cup di Formula 3. Dello stesso anno l’esordio negli Stati Uniti e nel 2004 nella Formula 3000, categoria che precede la Formula 1. L’anno successivo corre con il team di Giancarlo Fisichella salendo quattro volte sul podio in nove gare e concludendo al terzo posto in campionato. Nel 2006 vince il titolo di Campione Italiano ed Europeo. Nel 2007, ‘emigra’ in America partecipando al campionato Atlantic, classificandosi al 6° posto e 3° tra i debuttanti. Nel 2010 al Campionato GP2, categoria un gradino sotto la Formula 1, giunge terzo. Quest’anno corre con un team austriaco, salendo sul podio nel Gran Premio del Marocco a Marrakech. Sul suo casco, con orgoglio, spicca sempre il tricolore: fatto ormai raro nello sport dove tutto è sacrificato agli sponsor. 

Categoria Sport: Federica Nolè, 18 anni, verbanese. A 10 anni scopre per gioco, alla Polisportiva Verbano di Suna, la canoa: scoppia una grande passione corrisposta, passo per passo, da risultati agonistici che le hanno permesso di superare le selezioni ed entrare nella Nazionale Ragazzi negli anni 2009, 2010 e 2011. Il curriculum sportivo di Federica riporta 18 titoli italiani; la partecipazione a due mondiali di maratona negli anni 2010 e 2011 (gara di 17 km); ai campionati europei Junior 2011 dove si è classificata al 1° posto nella finale B in K1 e ottava nella finale K4;  ai mondiali Junior 2011 dove si è piazzata ottava nella finale A in K1 e quinta nella finale K4. Attualmente Federica frequenta la 4° classe del Liceo delle Scienze Applicate all’Istituto Cobianchi e anche qui il suo impegno è premiato con buoni risultati.

Categoria Sport: Fedon Marcello Iaia, 33 anni, di Varzo. Laureato in Scienze Motorie a Milano, consegue il dottorato di fisiologia all’Università di Copenhagen. Autore di contributi a pubblicazioni e congressi scientifici internazionali in tema di fatica e adattamenti muscolari nelle attività agonistiche, nel 2009 consegue il diploma di preparatore atletico professionista a Coverciano. Diventa istruttore dell’Asian Football Confederation ed entra a far parte dello staff tecnico della prima squadra del Manchester United come preparatore atletico responsabile dello sviluppo fisico dei giocatori elite Under 23, prima di essere promosso – nel 2010 – a preparatore atletico senior: ruolo che svolge attualmente affiancando, nel lavoro di pianificazione dei programmi di allenamento, Sir Alex Ferguson.

Redazione online 

Articolo di: mercoledì, 02 maggio 2012, 10:38 m.

Dal Territorio

Al Tennis Club Piazzano la finale del Campionato Italiano U12 maschile

Al Tennis Club Piazzano la finale del Campionato Italiano U12 maschile
NOVARA - Il Tennis Club Piazzano ospiterà la finale del Campionato Italiano a Squadre, Categoria Under 12 maschile, che si disputerà presso i campi di via Patti a Novara da venerdì 29 settembre a domenica 1° ottobre.  Con il patrocinio del Comune di Novara e del Coni Provinciale, il Circolo novarese ha quindi l’onore di organizzare uno degli eventi(...)

continua »

Altre notizie

Crac Phonemedia: ancora un rinvio per verificare le condizioni di salute di uno degli imputati

Crac Phonemedia: ancora un rinvio per verificare le condizioni di salute di uno degli imputati
NOVARA, Ancora nulla di fatto, questa mattina in Tribunale a Novara, al processo per la vicenda del crac Phonemedia. Una storia giudiziaria che, conclusa la preliminare con il patteggiamento di una pena a 3 anni per Fabrizio Cazzago, novarese fondatore del gruppo specializzato come call center (con sedi in tutta Italia, da Novara a Biella, passando per Ivrea), vede ora alla sbarra, dopo il(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Linea ferroviaria Novara-Biella: “I numeri dell’utenza giustificano la riapertura delle fermate soppresse”

Linea ferroviaria Novara-Biella: “I numeri dell’utenza giustificano la riapertura delle fermate soppresse”
“I numeri dell’utenza giustificano il ripristino delle fermate di Sillavengo, Casaleggio e Nibbia sulla linea ferroviaria Novara-Biella. Chiederemo all’Agenzia della mobilità piemontese che vengano ripristinate, in occasione della revisione del piano della viabilità regionale calendarizzato nei prossimi mesi”. A dare la notizia il presidente della(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top