Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 20 febbraio 2018
 
 
Articolo di: lunedì, 17 dicembre 2012, 7:32 m.

Cerano: 58enne bloccato da carabinieri e polizia municipale

Avances e regali ai ragazzini: denunciato. Indaga per ipotesi di reati sessuali la Procura dei minori e l’Antimafia di Torino

CERANO - Avances a ragazzini sui 14-15 anni, corroborate da piccoli regali utili per conquistare la loro fiducia, entrare sempre più in confidenza e presumibilmente creare le condizioni o aspettare l’occasione buona per eventualmente spingersi oltre. Occasione che in ogni caso non si è concretizzata per l’ottimo lavoro di sinergia fra genitori, Polizia municipale e Carabinieri, anche se il crescendo di “attenzioni” da parte dell’uomo, un 58enne di Rho, andava avanti dall’estate, da quando aveva scoperto che il gruppetto di ragazzini era solito ritrovarsi al Naviglio, nella valle del Ticino.

“Non pensavamo che…”, hanno ripetuto alcuni di loro: proprio sulla buona fede di questi ragazzini deve aver puntato quell’uomo. Per mettere in guardia, per allertare altre famiglie potenziali vittime di brutte vicende come questa, i genitori dei ragazzini, di comune accordo, con grande coscienza civica, hanno convenuto fosse opportuno raccontare quanto avvenuto. La svolta c’è stata sabato pomeriggio 15 dicembre, quando l’uomo è stato per l’ennesima volta avvistato in zona cimitero, luogo dove i ragazzini di solito si ritrovano da quando è finita l’estate. Immediata la segnalazione alla Polizia municipale, da tempo già allertata, così come i Carabinieri, di quella presenza. Sabato è stato bloccato dai Carabinieri e dai vigili. Da lì è stato trasferito al Comando dell’Arma di Novara e messo a disposizione della magistratura. Ai magistrati della Procura dei minorenni di Torino, con i colleghi della Direzione distrettuale antimafia (competente per ipotesi di reato di natura sessuale con minori) dello stesso capoluogo piemontese a vagliare comportamenti e azioni dell’uomo. 

Per ora è scattata una denuncia a piede libero per possesso di materiale pedopornografico, cui seguirà il divieto di metter piede a Cerano. Ma sono in corso ulteriori accertamenti.

L’articolo completo sul Corriere di Novara di lunedì 17 dicembre in edicola o direttamente online in versione digitale

Paolo Viviani

Articolo di: lunedì, 17 dicembre 2012, 7:32 m.

Tags: regali, avances, ragazzini, accertamenti

Dal Territorio

Tifoso novarese della Juve arrestato a Torino in occasione del derby

Tifoso novarese della Juve arrestato a Torino in occasione del derby
NOVARA, C’è anche un novarese tra i tifosi arrestati e denunciati a Torino domenica in occasione del derby della Mole, Torino-Juventus. Prima, dopo e durante il match, dai controlli delle Forze dell’Ordine, si è arrivati all’arresto di tre tifosi e alla denuncia di altri cinque, oltre al sequestro di 16 fumogeni e due bastoni. Tra i tre arrestati(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione
Per il primo anno viene organizzata al quartiere fieristico di Vercelli a Caresanablot la 1ª edizione di Vercelli e Novara Sposi, l’evento rivolto alle coppie in procinto di sposarsi. Una manifestazione che si inserisce all’interno di un circuito di ben 24 fiere sul matrimonio che da fine settembre fino a metà febbraio 2018 porta il format in giro per il Nord Italia(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top