Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 21 settembre 2017, 9:42 m.

Cavaglio d'Agogna, sequestrati 15 barattoli di miele e denunciato apicoltore

Operazione dei Carabinieri Forestali. All'uomo si contesta la frode in commercio

CAVAGLIO D'AGOGNA, Il personale della Stazione Carabinieri Forestale di Carpignano Sesia, nel Novarese, ha sequestrato 15 vasetti di miele e denunciato per frode in commercio un apicoltore. 

L'operazione di controllo è stato eseguito in una ditta individuale di Cavaglio d’Agogna. La verifica era mirata a compiere accertamenti sull’attività di produzione e vendita di miele da parte dell’impresa. A seguito del controllo, sono stati individuati 15 vasetti di miele, da 250 grammi ciascuno, recanti, in etichetta, la dicitura “CurcuMiele”. Il prodotto era composto da un mix di miele, curcuma e pepe. Sulla stessa etichetta venivano inserite anche indicazioni sulle particolari attitudini terapeutiche e medicamentose, che avrebbe assicurato il prodotto.
Tali indicazioni apparivano idonee a trarre in inganno, in quanto, spiegano i Carabinieri forestali, "il prodotto venduto, aveva una natura di alimento e non di preparato farmaceutico. L’etichetta appariva idonea a indurre in errore il consumatore, spinto a pensare di comprare un prodotto con effetti curativi e terapeutici, anziché alimento a base di miele con aggiunte di altri ingredienti. Inoltre, il fatto è stato anche oggetto di contestazione in quanto l’etichettatura utilizzata, si avvaleva della denominazione “miele” in contrasto con la normativa di settore, sia europea che nazionale". 
Si è proceduto così al sequestro di tutti i quindici vasetti di miele e a denunciare all'Autorità giudiziaria competente, per il reato di frode in commercio, il titolare della ditta individuale di apicoltura. Il sequestro è stato convalidato dalla Procura della Repubblica di Novara.
La normativa europea e nazionale, in materia di miele, è molto rigida a tutela del consumatore e della genuinità e qualità del prodotto. È, infatti, vietata l’aggiunta al miele, immesso sul mercato in quanto tale o utilizzato in prodotti destinati al consumo umano, di qualsiasi ingrediente alimentare, compresi gli additivi. Al miele denominato come tale è, inoltre, vietata l’effettuazione di qualsiasi altra aggiunta, se non di miele stesso. Sulla base di tale principio, preparati a base di miele e altri ingredienti, non possono riportare in etichetta il termine “miele”, ma, soltanto, un nome di fantasia.
MO. C.

Articolo di: giovedì, 21 settembre 2017, 9:42 m.

Dal Territorio

Nelle campagne ceranesi “fioriscono” le discariche abusive

Nelle campagne ceranesi “fioriscono” le discariche abusive
CERANO -Il deprecabile fenomeno dell’abbandono dei rifiuti continua a colpire le campagne ceranesi. Recentemente tra le zone più toccate dal problema vi è quella del canale Cavour. A porre nuovamente l’attenzione sull’annosa problematica è il consigliere di minoranza Alessandro Albanese (Cerano riparte). “I ceranesi – scrive Albanese in un(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione
ARONA - Una donna precipita dal balcone e finisce in ospedale, indagano i carabinieri di Arona. Una cittadina marocchina di 32 anni,  sabato, è caduta dal balcone di una palazzina di via Vittorio Veneto per cause ancora da chiarire. Molto probabilmente un incidente all’origine del fatto. Forse la donna è caduta mentre si trovava a svolgere alcuni lavori di pulizia(...)

continua »

Altre notizie

^ Top