Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 23 ottobre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 18 aprile 2017, 9:39 m.

Castello di Galliate, che ne sarà del torrione nord est?

Dopo la chiusura del museo Bozzola, il Comune pensa al riutilizzo

GALLIATE - Che ne sarà del torrione nord est del Castello? Dopo la decisione di chiudere il museo “Angelo Bozzola”, con la restituzione delle opere del maestro galliatese alla Fondazione creata dalla famiglia, la domanda è d’obbligo. Il Comune ha già un’idea della destinazione da dare a quello che è uno degli spazi meglio tenuti e più versatili del Castello? Tra le tante  voci che si rincorrono in paese anche quella di trasformare il torrione in un bar, o un ristorante... E’ il sindaco, Davide Ferrari, a sgombrare il campo da ipotesi fantasiose. «Quello è uno spazio che è stato recuperato alla fruizione dei galliatesi e deve rimanere di pubblico utilizzo». Così come, puntualizza, «era stato pensato fin dall’inizio. Nel 1989, quando l’Amministrazione comunale allora in carica affidò all’architetto Carla Fizzotti l’incarico di redigere il progetto per il restauro conservativo della torre, il museo Bozzola era di là da venire (l’atto di donazione delle opere del maestro alla città, con l’intendimento di farne un museo ad esse dedicato fu siglato infatti l’8 marzo 1998, ndr)...». 
Nei giorni scorsi, il sindaco ha anche promosso un sondaggio sul suo profilo Facebook, per capire quanti galliatesi abbiano avuto l’occasione di entrare nella torre nord est. «E il risultato è stato sorprendente, sia in termini di numero (siamo arrivato ad oltre 600 risposte!) sia in termini di risultato. Ad oggi il 77% dei galliatesi non è mai stato dentro la torre. Eppure  era stata ristrutturata negli anni ‘90, pagata proprio da quei galliatesi che fino ad oggi non ne hanno mai usufruito... Se contiamo il corrispettivo di circa 200.000 euro di lavori, più altri 120.000 di costi operativi in questi anni (con una media di 6.000 euro all’anno), credo di poter dire che sia stato un vero spreco.  E non mi riferisco certo all'opera del maestro Bozzola: si tratta di un galliatese illustre e come tale va rispettato, ma credo che il posto più giusto per onorarne l’ingegno sia la Fondazione, che ha sede sempre a Galliate. Per il maestro Bozzola una rinascita, per i galliatesi una riscoperta e uno spazio fruibile in più».
Quanto alla destinazione, rassicura il sindaco, «resterà culturale: arte, teatro, musica... E’ ancora tutto da inventare, ma certo si tratta di uno spazio che ha un potenziale molto alto, con quattro ambienti l’uno diverso dall’altro. Senza trascurare la possibilità di offrire una location prestigiosa per matrimoni e celebrazioni. L’importante è che la torre torni a vivere, ad essere sfruttata appieno».
Laura Cavalli

Articolo di: martedì, 18 aprile 2017, 9:39 m.

Dal Territorio

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

La loro barca a vela si rovescia nel Cusio: in soccorso i Vigili del fuoco

La loro barca a vela si rovescia nel Cusio: in soccorso i Vigili del fuoco
ORTA, Il forte e improvviso vento, che nel pomeriggio di oggi, domenica 22 ottobre, ha interessato il Novarese, ha messo in difficoltà due giovani del Circolo Vela Orta. I due ragazzi sono rimasti in difficoltà in mezzo alle acque del Cusio, con la loro barca a vela che si è rovesciata. Tutto è successo intorno alle 17,30. Sul posto si è recata(...)

continua »

Altre notizie

Dagli studenti il “Canto alla città”

Dagli studenti il “Canto alla città”
NOVARA - Il Faraggiana si apre ancora alla città e la rende protagonista. Questa sera, giovedì 19 ottobre alle 21, e replica domani alla stessa ora, sale il sipario sulla nuova sagione del teatro novarese, la seconda dopo la rinascita: in cartellone “Canto alla città 2.0 – Il verbo degli uccelli”. Sul palco Lucilla Giagnoni, attrice e autrice del(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top