Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 22 novembre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 11 novembre 2017, 10:18 m.

Caso Zion Smart Shop: la vicenda si allarga

Al titolare, che chiede di essere processato con rito abbreviato, è contestata la truffa

NOVARA, Altro fascicolo, a Novara, per la vicenda relativa a un fatto che qualche anno fa fece molto discutere in città, ossia la storia dello Zion Smart Shop di viale Volta. Un’attività che, tra i primi mesi del 2015 e l’aprile successivo (quando il negozio chiuse), fu al centro di un caso eclatante e davvero senza precedenti a Novara. Una storia che è arrivata a coinvolgere anche altre parti d’Italia, visto che il negozio, che si occupava di vendita di cellulari e pc, grazie all’utilizzo dell’e-commerce e del web, era riuscito in poco tempo (aveva aperto a fine 2014) a raccogliere migliaia di clienti. Martedì, all’ultima udienza relativa alla prima tranche della vicenda, che vede alla sbarra un 33enne, titolare del negozio, il Tribunale ha deciso per l’unificazione dei due procedimenti, mentre l’imputato ha chiesto di essere giudicato con rito abbreviato. L’udienza è quindi stata aggiornata. A febbraio 2018, ci sarà la riunione dei vari fascicoli, la discussione è invece fissata al 3 aprile successivo.

L’accusa contestata dalla Procura è quella di truffa. L’uomo, in qualità di titolare dell’omonima ditta individuale di commercio elettronico di materiale informatico ed elettronico, «con artifizi e raggiri, consistiti nell’effettuare numerosissime vendite sottocosto, inducendo in errore gli acquirenti circa la convenienza dei prezzi rispetto a quelli del mercato, determinandoli ad accettare il pagamento immediato della merce a fronte della promessa di consegna successiva e, infine, non adempiendo ai propri obblighi di consegna agli acquirenti, si procurava ingiusti profitti con pari danno dei contraenti». Sono state oltre 400 le vittime.

Monica Curino

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola


Articolo di: sabato, 11 novembre 2017, 10:18 m.

Dal Territorio

Schianto alla rotonda del Cim

Schianto alla rotonda del Cim
NOVARA, Incidente stradale intorno alle 11 di oggi, mercoledì 22 novembre, alla rotonda del Cim, a Novara (foto Martignoni).  Per cause in fase di ricostruzione, un'auto e un camion sono entrati in collisione. Bilancio di un ferito, di cui, al momento, non si conoscono le condizioni.  Sul posto il personale del 118, la Polizia municipale e personale della(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top