Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 20 ottobre 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 13 ottobre 2017, 9:42 m.

Case popolari, il sindaco: «Cambiamo i criteri, troppi stranieri»

Canelli interviene riguardo al Bando di assegnazione

NOVARA - La Lega parte all’attacco della Legge regionale del 2010 che stabilisce i criteri di assegnazione per le case popolari e deposita un ordine del giorno che ne richiede la modifica e che sarà discusso nel Consiglio comunale di lunedì 16 ottobre. Una iniziativa che in Consiglio regionale si è già attivata con una proposta di modifica dell’attuale norma protocollata dal capogruppo della Lega Nord Alessandro Benvenuto. L’ultimo bando di assegnazione delle case popolari ha visto per Novara 793 domande pervenute. Tra queste 180 sono state presentate da cittadini italiani (circa il 23%); 507 quelle presentate da cittadini stranieri (circa il 64%); e 106 quelle presentate da cittadini stranieri ma con cittadinanza italiana (circa il 13%). «Una situazione - ha commentato il sindaco Canelli - che ha dato origine ad una prima graduatoria, provvisoria perchè le autocertificazioni dovranno essere tutte verificate, che ha fatto sì che tra i primi 100 assegnatari vi sia una netta maggioranza di cittadini stranieri rispetto agli italiani, con una percentuale pari a circa l’80%. E con una distribuzione che vede nella parte alta della graduatoria dei primi cento principalmente cittadini stranieri». Una situazione che secondo Canelli è «il risultato dei criteri di assegnazione stabiliti da una Legge regionale che favorisce coloro che hanno determinate caratteristiche che nella maggior parte dei casi appartengono alle famiglie straniere, come per esempio il fatto di avere più figli o di avere una situazione socio economica molto fragile». Risvolto preoccupante a suo dire «è il malumore che questo crea provocando delle vere e proprie tensioni sociali che non possono e non devono essere sottovalutate». Una possibile soluzione sarebbe quella «di modificare la Legge regionale e in particolare l’articolo 3 che delinea appunto i criteri di assegnazione». 

Clarissa Brusati

Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola 

Articolo di: venerdì, 13 ottobre 2017, 9:42 m.

Dal Territorio

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

Controlli della Polizia in città

Controlli della Polizia in città
NOVARA, Nell’ambito dell’attività di prevenzione e controllo del territorio effettuata durante la settimana, la Squadra Volanti della Questura ha fermato alcuni soggetti che sono risultati essere in posizione irregolare sul territorio nazionale. In particolare, nella serata di martedì, gli agenti sono intervenuti su segnalazione di una lite in corso tra(...)

continua »

Altre notizie

Dagli studenti il “Canto alla città”

Dagli studenti il “Canto alla città”
NOVARA - Il Faraggiana si apre ancora alla città e la rende protagonista. Questa sera, giovedì 19 ottobre alle 21, e replica domani alla stessa ora, sale il sipario sulla nuova sagione del teatro novarese, la seconda dopo la rinascita: in cartellone “Canto alla città 2.0 – Il verbo degli uccelli”. Sul palco Lucilla Giagnoni, attrice e autrice del(...)

continua »

Altre notizie

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top