Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 13 ottobre 2017, 9:42 m.

Case popolari, il sindaco: «Cambiamo i criteri, troppi stranieri»

Canelli interviene riguardo al Bando di assegnazione

NOVARA - La Lega parte all’attacco della Legge regionale del 2010 che stabilisce i criteri di assegnazione per le case popolari e deposita un ordine del giorno che ne richiede la modifica e che sarà discusso nel Consiglio comunale di lunedì 16 ottobre. Una iniziativa che in Consiglio regionale si è già attivata con una proposta di modifica dell’attuale norma protocollata dal capogruppo della Lega Nord Alessandro Benvenuto. L’ultimo bando di assegnazione delle case popolari ha visto per Novara 793 domande pervenute. Tra queste 180 sono state presentate da cittadini italiani (circa il 23%); 507 quelle presentate da cittadini stranieri (circa il 64%); e 106 quelle presentate da cittadini stranieri ma con cittadinanza italiana (circa il 13%). «Una situazione - ha commentato il sindaco Canelli - che ha dato origine ad una prima graduatoria, provvisoria perchè le autocertificazioni dovranno essere tutte verificate, che ha fatto sì che tra i primi 100 assegnatari vi sia una netta maggioranza di cittadini stranieri rispetto agli italiani, con una percentuale pari a circa l’80%. E con una distribuzione che vede nella parte alta della graduatoria dei primi cento principalmente cittadini stranieri». Una situazione che secondo Canelli è «il risultato dei criteri di assegnazione stabiliti da una Legge regionale che favorisce coloro che hanno determinate caratteristiche che nella maggior parte dei casi appartengono alle famiglie straniere, come per esempio il fatto di avere più figli o di avere una situazione socio economica molto fragile». Risvolto preoccupante a suo dire «è il malumore che questo crea provocando delle vere e proprie tensioni sociali che non possono e non devono essere sottovalutate». Una possibile soluzione sarebbe quella «di modificare la Legge regionale e in particolare l’articolo 3 che delinea appunto i criteri di assegnazione». 

Clarissa Brusati

Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola 

Articolo di: venerdì, 13 ottobre 2017, 9:42 m.

Dal Territorio

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Nelle campagne ceranesi “fioriscono” le discariche abusive

Nelle campagne ceranesi “fioriscono” le discariche abusive
CERANO -Il deprecabile fenomeno dell’abbandono dei rifiuti continua a colpire le campagne ceranesi. Recentemente tra le zone più toccate dal problema vi è quella del canale Cavour. A porre nuovamente l’attenzione sull’annosa problematica è il consigliere di minoranza Alessandro Albanese (Cerano riparte). “I ceranesi – scrive Albanese in un(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione
ARONA - Una donna precipita dal balcone e finisce in ospedale, indagano i carabinieri di Arona. Una cittadina marocchina di 32 anni,  sabato, è caduta dal balcone di una palazzina di via Vittorio Veneto per cause ancora da chiarire. Molto probabilmente un incidente all’origine del fatto. Forse la donna è caduta mentre si trovava a svolgere alcuni lavori di pulizia(...)

continua »

Altre notizie

^ Top