Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 22 febbraio 2018
 
 
Articolo di: giovedì, 25 maggio 2017, 11:55 m.

Canelli nel consiglio della Lega Nord

Lo ha deciso il congresso che ha rieletto Salvini segretario

La sezione cittadina e provinciale di Novara della Lega Nord gioiscono per il risultato ottenuto dal sindaco di Novara Alessandro, Canelli al congresso della Lega che si è tenuto a Parma domenica scorsa e che ha rieletto Matteo Salvini segretario federale del partito.
La convention  di Parma ha re-incoronato il segretario per il suo secondo mandato, dopo il plebiscito ottenuto contro l’assessore lombardo Gianni Fava (82 a 17%), appoggiato da Franzinelli e Cota a Novara. 
Il segretario provinciale del Carroccio, Marzio Liuni, il segretario cittadino, Marco Fontaneto e il capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale, Matteo Marnati hanno espresso «tutto il proprio orgoglio e la propria soddisfazione per l’elezione, avvenuta nel corso del congresso federale del 21 maggio a Parma, del sindaco di Novara Alessandro Canelli all’interno del Consiglio Federale del partito» 
Canelli si conferma uno dei fedelissimi del rieletto segretario con una carica giunta «nell’ambito dell’assemblea che ha sancito, una volta di più, la forza della leadership di Matteo Salvini e l’unità di intenti che anima un partito in cui nonostante il rinnovamento profondo rimangono, saldi e solidi, più che mai i valori fondanti». 
Secondo i rappresentanti del Carroccio: «Per il primo cittadino novarese è arrivato un riconoscimento importante, che darà lustro anche all’attività della sezione novarese e che, soprattutto, porterà le necessità, le esigenze e i problemi di Novara ad avere una cassa di risonanza importante su scala nazionale». 
In che modo? «Per Canelli - proseguono -  nuovo Consigliere Federale della Lega Nord, è anche un significativo riconoscimento riguardo al lavoro svolto per la nostra città dalla sua Amministrazione a poco meno di un anno dal suo insediamento». 
L’attenzione poi si sposta sulla gestione della città: «Il lavoro impostato in questi mesi - concludono - ha in parte già prodotto frutti sensibili e in parte ha avviato progetti e dinamiche destinate a dare una svolta alla città nel prosieguo del mandato. Ora l’Amministrazione andrà avanti con la consapevolezza che la strada intrapresa sia quella giusta e con la determinazione data anche dalla forza e dal peso politico che l’attività svolta sta garantendo al nostro sindaco».

Sandro Devecchi

Articolo di: giovedì, 25 maggio 2017, 11:55 m.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Rubate le offerte per la Caritas

Rubate le offerte per la Caritas
ROMENTINO - È successo ancora. Un anno fa ignoti avevano scassinato la cassetta per le offerte collocata accanto al presepe in chiesa parrocchiale. Questa volta è accaduto in occasione della mostra proposta dal Gruppo Filatelico Romentinese nel 160° anniversario dell’apparizione di Nostra Signora di Lourdes: fino al 28 febbraio la cappella del Santissimo Sacramento(...)

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top