Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 24 giugno 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 24 novembre 2016, 8:47 m.

Cambio alla guida di Liberazione e Speranza, Elia Impaloni nuovo presidente

Andrea Lebra resterà comunque nel direttivo

NOVARA, Nuovo direttivo per Liberazione e Speranza onlus, l’associazione che da 17 anni, prima a Novara e ora anche nel Verbano Cusio Ossola e nel Vercellese, si occupa di seguire e salvare donne vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale. Un’iniziativa avviata nel 2000, grazie ad Andrea Lebra e alla collaborazione di molte altre persone. Un nuovo direttivo che, per la prima volta, non vedrà come presidente Lebra, che lascia dopo ben 17 anni ininterrotti di presidenza e rappresentanza legale dell’associazione. Lo storico fondatore e presidente resta però nel direttivo, composto da 4 donne e tre uomini, e continuerà a dare il proprio contributo come volontario.

La nuova presidente è Elia Impaloni, già assessore alle Politiche sociali del Comune e ora consigliera d’opposizione, impegnata nell’associazione per 4 anni. «L’assemblea dei soci, che ha visto la partecipazione di moltissimi giovani – ha spiegato Lebra – ha eletto il nuovo organo direttivo, scaduto lo scorso anno. Nuova presidente è Elia, vice presidente, invece, Luciano , che si occuperà degli aspetti economici. Io resterò come volontario, continuando a dare un aiuto. Il nuovo direttivo resterà in carica tre anni. Impaloni, presidente e legale rappresentante di Les, e Chiesa sono stati eletti all’unanimità. Lascio il testimone a una donna, giovane, preparata, esperta in tematiche sociali e femminili, che riuscirà certamente a portare nuove idee e rinnovato entusiasmo. Non si tratta di un incarico politico. Abbiamo sempre lavorato con Amministrazioni di ogni colore». «Sono molto legata a Liberazione e speranza e alle attività, che stiamo implementando – ha aggiunto Impaloni - Interveniamo anche nelle scuole e abbiamo attivato 126 tirocini per donne in difficoltà. Ci stiamo anche occupando dell’accoglienza di donne profughe richiedenti protezione internazionale e che scopriamo essere vittime di tratta».

mo.c.

 

 

Articolo di: giovedì, 24 novembre 2016, 8:47 m.

Dal Territorio

Gattico: giovane disabile accoltella il padre

Gattico: giovane disabile accoltella il padre
GATTICO, Accoltellamento venerdì nel tardo pomeriggio a Gattico, nel Novarese. Un tentato omicidio che ha visto un giovane disabile, da anni su una sedia a rotelle, colpire il padre con una coltellata. Il tutto durante una violenta lite. Il padre è stato ferito gravemente. Il giovane ha subito chiesto aiuto. Sul posto il 118, che ha portato il padre in gravissime condizioni(...)

continua »

Altre notizie

Ciclismo: Elisa Longo Borghini sul tetto d'Italia

Ciclismo: Elisa Longo Borghini sul tetto d'Italia
Elisa Longo Borghini cala il tris! La 25enne di Ornavasso ha conquistato ieri a Caluso il suo terzo titolo italiano a cronometro, il secondo consecutivo nella gara elite donne di ciclismo. Dopo la vittoria ottenuta la scorsa stagione a Romanengo, l’atleta tesserata per la Wiggle High5, in gara con il gruppo sportivo militare delle Fiamme Oro, partendo da Volpiano ha coperto i 19 km(...)

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta
Novità per la “Guida blu”, che certifica il meglio dei mari e dei laghi italiani,  realizzata da Legambiente e Touring Club italiano. Quest’anno le località marine e lacustri sono state raggruppate in comprensori turistici, e non assegnando le tradizionali vele ai singoli comuni, perché «chi va in vacanza non si ferma al confine(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top