Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 28 aprile 2017
 
 
Articolo di: sabato, 03 settembre 2016, 7:58 m.

Boscaglia: «Siamo pronti alla battaglia»

Alla fine Pisa-Novara si gioca. E il tecnico azzurro carica i suoi

NOVARA - Alla fine si gioca. Domenica sera, alle 20.30, allo stadio “Castellani” di Empoli sarà una partita per uomini duri. Oltre al Pisa il Novara verrà chiamato a fronteggiare un ambiente ribollente di entusiasmo dopo la svolta di giovedì pomeriggio.
Ma gli azzurri non hanno nessuna intenzione di partecipare alla festa ai tifosi nerazzurri: «Non cambia nulla - ha esclamato mister Roberto Boscaglia - Sapevamo che le cose si sarebbero sistemate e abbiamo trascorso una settimana normale. Il Pisa avrà tutto dalla sua parte, tifoseria e ambiente: un gruppo che ha sofferto, al quale è stato ridato quello che aveva costruito sul campo. Anche per questo sarà molto difficile».
Una complicazione in più per il tecnico di Gela, che ha dovuto preparare la partita quasi al buio: «Abbiamo lavorato molto su quello che sapevamo - risponde - Mancheranno alcuni giocatori, tra squalificati, infortunati o nazionali. Ma questo cambia poco, la differenza in questi casi oltre all’aspetto tecnico-tattico la fanno l’aggressività e la voglia».
Il Pisa avrà meno da perdere del Novara? «Non credo - risponde Boscaglia - Giocano in casa e hanno l’obbligo di tirare fuori punti importanti. Noi vogliamo dare seguito alla buonissima prestazione contro il Trapani. La strada imboccata è quella giusta, dovremo limitare al massimo gli errori fatti e stiamo lavorando in questo senso. Poi ci sono gli avversari e il campo è sempre il giudice supremo». Che partita vi aspettate? «Loro sono una squadra organizzata, non vinci i play off se non lo sei - ammette - Una squadra aggressiva, con una buona difesa, rocciosa e arcigna, che rispetta il credo di Rino Gattuso, un ragazzo meraviglioso che ho conosciuto al corso di Coverciano. E’ un allenatore con tantissima voglia di fare e un sapere tattico importante. Troveremo una squadra pronta, anche se con soli 2-3 giorni di allenamento».
Paolo De Luca 

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 3 settembre 2016 

Articolo di: sabato, 03 settembre 2016, 7:58 m.

Dal Territorio

Atletica leggera, il 93enne Antonio Nacca protagonista del “Meeting Città di Novara”

Atletica leggera, il 93enne Antonio Nacca protagonista del “Meeting Città di Novara”
NOVARA - E’ stata un’edizione del Meeting Città di Novara di atletica leggera piuttosto intensa quella che si è tenuta domenica scorsa al campo Andrea Gorla di Novara per l’organizzazione del locale Team Atletico Mercurio. Al mattino un centinaio di giovanissimi provenienti da tutta la provincia e da quella vicine di Vercelli e Vco sono convenuti per darsi(...)

continua »

Altre notizie

Furgone in fiamme in A26

Furgone in fiamme in A26
MASSINO VISCONTI, Autocarro in fiamme lungo l’autostrada A26 Voltri Sempione oggi pomeriggio, venerdì 28 aprile, nella zona di Massino Visconti, nel Novarese.Tutto è successo al chilometro 176, in direzione sud. Il furgone trasportava generi di natura alimentare. L’incendio si è registrato intorno alle 15,30. L’A26, come rende noto la Polizia stradale,(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi

Trenino turistico ad Arona, nuovo gestore cercasi
ARONA - Non suona più da oltre sei mesi la sua inconfondibile campanella. Per il momento il “trenino turistico” (nella foto di Emanuele Sandon), da cinque anni a servizio della città per portare turisti, villeggianti e aronesi dal centro alla Rocca e al colosso di San Carlo, si è dovuto fermare. Forse ancora per poco. Scade oggi, mercoledì 26 aprile,(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top