Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 25 marzo 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 20 marzo 2017, 1:26 m.

Borsa di studio, ricordando l’attentato del Bardo a Tunisi

Il racconto di Sonia Reddi rimasta ferita

NOVARA, «Un mercoledì iniziato in modo sereno e spensierato. Eravamo in vacanza, volevamo goderci il viaggio e visitare i luoghi di scalo della crociera, tra cui la Tunisia, con le sue bellezze naturali, culturali e archeologiche. Alle 11.55 nella frazione di un secondo, diventato minuti e poi ore, la mia vita è stata stravolta. Ancora oggi quegli istanti sono sempre davanti a me: un commando di terroristi incappucciato e armato di kalashnikov che iniziano a sparare contro il nostro pullman, il bruciore dei proiettili che mi colpiscono, il mio compagno che sta morendo tra le mie braccia, il panico. Io sono una dei sopravvissuti. Sì, sono viva fisicamente, ma non nell’anima».

Sono le parole di Sonia Reddi, la sopravvissuta novarese dell’attacco terroristico al Museo del Bardo di Tunisi del 18 marzo 2015. Sabato al Broletto ha preso parte alla commemorazione dei Caduti di quell’attentato, un evento promosso da Fratelli d’Italia. Una testimonianza interrotta dalla commozione (in quell’attentato morì il compagno Francesco Caldara, novarese anche lui). Così a leggere quanto scritto da Reddi è stata la nipote Milena Lagotto. «Oggi ricorre il secondo anniversario di quel maledetto 18 marzo 2015». E ancora: «Le cicatrici che porto non mi permettono di dimenticare. Ero partita entusiasta e sono tornata devastata. Quel giorno ho perso tutto». A prendere parte alla commemorazione, l’onorevole Gaetano Nastri, il vicesindaco Angelo Sante Bongo, l’assessore Franco Caressa, i consiglieri comunali Angelo Tredanari, Edoardo Brustia, Ivan De Grandis, Maurizio Nieli e il presidente Assa, Giuseppe Policaro.

Nastri ha illustrato l’iniziativa per le scuole, ossia l’ideazione di una borsa di studio intitolata a Sonia Reddi. «Sarà assegnata – ha detto – agli studenti di terza media con i fondi che la cittadinanza vorrà donare. Temi centrali saranno il rispetto della legalità, la difesa delle radici, la libertà. Ora ci impegneremo nell’istituzione del comitato organizzatore, che vedrà il coinvolgimento del provveditore Giuseppe Bordonaro e della vicaria Gabriella Colla». De Grandis: «La scorsa settimana Sonia ha partecipato a Bruxelles alla giornata europea in memoria delle vittime del terrorismo. Non dobbiamo dimenticare i nostri concittadini uccisi e quelli sopravvissuti in questi attentati insensati».

Monica Curino

 

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola

 

Articolo di: lunedì, 20 marzo 2017, 1:26 m.

Dal Territorio

Rosalba Fecchio al vertice del Coni Novara

Rosalba Fecchio al vertice del Coni Novara
Il delegato Coni della provincia di Novara cambia ancora. A distanza di un solo anno, in corrispondenza con i rinnovi sportivi legati al nuovo quadriennio olimpico, Giovanni Mainardi deve cedere lo scettro, per scelta del presidente regionale del Coni Gianfranco Porqueddu, alla professoressa Rosalba Fecchio, 57enne insegnante di educazione fisica al Pascal di Romentino. Mainardi, che era(...)

continua »

Altre notizie

Ubriaco, aggredisce con un coltello il vicino di casa: arrestato

Ubriaco, aggredisce con un coltello il vicino di casa: arrestato
BORGO TICINO, La sera dello scorso 19 marzo, i Carabinieri della Stazione di Borgo Ticino, nel Novarese, hanno tratto in arresto R.M. classe 1973 di Domodossola, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, responsabile dei reati di resistenza a pubblico ufficiale e di lesioni aggravate.L’uomo, infatti, ubriaco e armato di un coltello da cucina, si era recato poco prima(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

L’Università del Piemonte Orientale "Open" per un giorno

L’Università del Piemonte Orientale "Open" per un giorno
Sabato 1° aprile tutte le sedi dell’Università del Piemonte orientale saranno aperte, dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18, per l’evento di orientamento "Open". Gli studenti delle scuole superiori e le loro famiglie potranno incontrare studenti dell’Ateneo, professori e personale tecnico-amministrativo e partecipare a presentazioni e visite guidate(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top