Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 22 novembre 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 10 novembre 2017, 2:27 p.

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»

Concluso il processo, resta la preoccupazione

ROMENTINO - Ora che il processo per presunto traffico illecito di rifiuti alla cava della Romentino Inerti si è concluso con sei assoluzioni, l’Amministrazione comunale guarda al futuro con una certa preoccupazione. Che ne sarà del sito di via Torre Mandelli dove sono stati ritrovati rifiuti che lì non dovevano essere? Chi effettuerà la bonifica? «È stata messa la parola fine – commenta il sindaco Alessio Biondo – a un processo molto complicato. Aspettiamo di leggere le motivazioni della sentenza ma allo stato attuale dei fatti emergono due fatti chiari. Che lì è stato conferito del materiale non conforme e che le persone accusate non l’hanno portato lì. Se umanamente ci fa piacere che persone accusate siano state assolte, a noi come Comune la preoccupazione rimane tutta. L’assoluzione conferma che qualcuno ha fatto della cava una discarica abusiva. La cosa non si chiama traffico illecito di rifiuti, bensì discarica ma per l’Amministrazione comunale non cambia nulla. A questo punto si apre una serie di interrogativi. Cosa succederà in cava? Chi farà la bonifica? E soprattutto sarà possibile accertare ulteriori responsabilità? Non si tratta di essere contenti o meno. Noi ci siamo costituiti come parte civile quale atto dovuto, ben sapendo che lì i rifiuti c’erano come fanghi di cartiera, metalli pesanti, fresato d’asfalto. Di qui la nostra richiesta di risarcimento per procedere con la bonifica. Aspettiamo di leggere le motivazioni per capire quali margini di manovra ci siano. Non entriamo nel merito dell’assoluzione, non è questo il tema che ci interessa, resta il fatto che sono stati trovati rifiuti che non dovevano essere conferiti e bisogna capire chi li porterà via. Speriamo che a pagare la bonifica non siano i cittadini di Romentino».
Eleonora Groppetti 

Articolo di: venerdì, 10 novembre 2017, 2:27 p.

Dal Territorio

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Schianto alla rotonda del Cim

Schianto alla rotonda del Cim
NOVARA, Incidente stradale intorno alle 11 di oggi, mercoledì 22 novembre, alla rotonda del Cim, a Novara (foto Martignoni).  Per cause in fase di ricostruzione, un'auto e un camion sono entrati in collisione. Bilancio di un ferito, di cui, al momento, non si conoscono le condizioni.  Sul posto il personale del 118, la Polizia municipale e personale della(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top