Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 21 febbraio 2018
 
 
Articolo di: venerdì, 10 novembre 2017, 2:27 p.

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»

Concluso il processo, resta la preoccupazione

ROMENTINO - Ora che il processo per presunto traffico illecito di rifiuti alla cava della Romentino Inerti si è concluso con sei assoluzioni, l’Amministrazione comunale guarda al futuro con una certa preoccupazione. Che ne sarà del sito di via Torre Mandelli dove sono stati ritrovati rifiuti che lì non dovevano essere? Chi effettuerà la bonifica? «È stata messa la parola fine – commenta il sindaco Alessio Biondo – a un processo molto complicato. Aspettiamo di leggere le motivazioni della sentenza ma allo stato attuale dei fatti emergono due fatti chiari. Che lì è stato conferito del materiale non conforme e che le persone accusate non l’hanno portato lì. Se umanamente ci fa piacere che persone accusate siano state assolte, a noi come Comune la preoccupazione rimane tutta. L’assoluzione conferma che qualcuno ha fatto della cava una discarica abusiva. La cosa non si chiama traffico illecito di rifiuti, bensì discarica ma per l’Amministrazione comunale non cambia nulla. A questo punto si apre una serie di interrogativi. Cosa succederà in cava? Chi farà la bonifica? E soprattutto sarà possibile accertare ulteriori responsabilità? Non si tratta di essere contenti o meno. Noi ci siamo costituiti come parte civile quale atto dovuto, ben sapendo che lì i rifiuti c’erano come fanghi di cartiera, metalli pesanti, fresato d’asfalto. Di qui la nostra richiesta di risarcimento per procedere con la bonifica. Aspettiamo di leggere le motivazioni per capire quali margini di manovra ci siano. Non entriamo nel merito dell’assoluzione, non è questo il tema che ci interessa, resta il fatto che sono stati trovati rifiuti che non dovevano essere conferiti e bisogna capire chi li porterà via. Speriamo che a pagare la bonifica non siano i cittadini di Romentino».
Eleonora Groppetti 

Articolo di: venerdì, 10 novembre 2017, 2:27 p.

Dal Territorio

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

In auto con due chili di hashish suddivisi in 20 panetti: in manette un 32enne

In auto con due chili di hashish suddivisi in 20 panetti: in manette un 32enne
GATTICO, Lunedì a Gattico, nel Novarese, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato M.O., cittadino marocchino residente nella zona del Verbano, classe 1986, già conosciuto dalle Forze dell’ordine. L’uomo è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel corso di uno dei quotidiani controlli alla(...)

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

^ Top